Questo sito contribuisce all'audience di

Anche terme e centri fitness scoprono il risparmio energetico: così cambia l’industria del benessere

di Posted on
Condivisioni

Evadere dalla citta’ restando in citta’? Niente di piu’ semplice. Ecco come ‘Ospitare il benessere’. Un appuntamento dedicato agli specialisti del settore ma anche ai tanti curiosi che non si vogliono perdere le prossime tendenze del design del benessere. Dal 23 al 27 ottobre alla Fiera Milano Rho si terra’ Spa design 2009, l’esposizione su piu’ di 600 metri quadrati con 45 espositori esclusivi e 5 spa funzionanti. Carlo Matthey, titolare e manager di My Exhibition ha scelto Affaritaliani.it per svelare le nuove tendenze e i must dei centri benessere.

Che cosa proporra’ l’evento ‘Ospitare il benessere’?
La mostra espositiva vuole mostrare ad architetti e albergatori quelle che saranno le prossime tendenze dell’industria del benessere. La nostra azienda organizza due eventi all’anno: il primo, ‘Abitare il benessere’ e’ rivolto al contesto abitativo della casa e ha luogo ad Aprile in occasione dei Fuori Saloni; poi c’e’ l’evento che avra’ luogo dal 23 al 27 Ottobre, ‘Ospitare il benessere’, rivolto questa volta non alla casa ma ai luoghi dell’accoglienza, agli alberghi e alle spa.

Fate uso di materiali ecologici e di oggetti riciclabili? Se si’, in quale misura?
Siamo decisamente impegnati su questo fronte. La tendenza attuale della progettazione e’ tutta rivolta alla sostenibilita’. Nel caso specifico della progettazione di luoghi del benessere questo aspetto e’ ancora piu’ importante. Le spa tradizionali sono state superate dalle bio spa e dalle medical spa che dedicano particolare attenzione al risparmio energetico. I luoghi del benessere sono spesso ambienti che consumano moltissima energia, pensiamo ad esempio al riscaldamento perenne delle piscine che devono accogliere i clienti in acque calde. Per questo e’ importante oggi limitare i danni che possono causare all’ambiente attraverso nuove politiche di progettazione e nuovi materiali.

Quali sono i must che un centro benessere deve assolutamente avere?
Al di la’ del design, che e’ fondamentale al fine di ricreare quel luogo da sogno che deve far rilassare e rigenerare, e’ importantissima la gestione delle risorse umane. Il personale sempre piu’ qualificato e’ una tendenza verso la quale fortunatamente si sta muovendo anche l’Italia. Non siamo tra i paesi piu’ avanzati in questo senso, ma non e’ nemmeno tutta colpa nostra: il boom delle spa ha colto impreparati gli organizzatori che non disponevano di risorse sufficientemente qualificate per accontentare la clientela. Oggi questo lo si e’ capito ed e’ evidente dalla crescita ad esempio delle medical spa. Quindi si sta assistendo a una sempre maggiore specializzazione di quelli che fino a non molto tempo fa erano centri di benessere piuttosto generici e omologati in spa medical, termali, alimentari e via dicendo.

Qual e’ la sfida del futuro delle spa?
Per il futuro bisogna assolutamente adeguarsi a quelle che sono le esigenze ecosostenibili. Oggi la cura della persona e’ tanto importante quanto lo e’ quella dell’ambiente e questo e’ un concetto che non puo’ piu’ sfuggire all’industria del benessere, quindi l’attenzione ai materiali usati e al consumo energetico e’ indispensabile. Il futuro e’ sicuramente in mano alle ‘isole ecologiche’ che rappresentano un momento di relax e di fuga dalla vita quotidiana. Il successo dei centri spa e’ legato anche al turismo, se si riescono a creare luoghi di eccellenza si attira clientela da tutto il mondo.