Questo sito contribuisce all'audience di

Parto in casa, vantaggi e svantaggi. Quando si può fare: senza rischi, con benefici

In Italia lo scelgono 1.500 donne l'anno, in Olanda il 25 per cento dei bambini nascono in casa. L’importante è che la gravidanza non abbia avuto alcuna complicazione.

Parto in casa, vantaggi e svantaggi. Quando si può fare: senza rischi, con benefici
Vantaggi e svantaggi parto in casa
di
Condivisioni

VANTAGGI E SVANTAGGI PARTO IN CASA -

Partorire in casa. Diciamo subito che questa pratica, sebbene sia guardata con una certa diffidenza da diversi medici, è una soluzione possibile, e presenta anche alcuni vantaggi rispetto al classico parto in ospedale (giustamente il più scelto dalle donne) o in clinica (dove invece ci sono spesso rischi, sprechi e scarse misure di sicurezza per la mamma). La premessa comunque deve essere chiara e forte: il parto in casa si può prendere in considerazione solo se la gestante e il bimbo stanno bene durante la gravidanza, se non ci sono state complicazioni di alcun genere, e se la donna continua, fino alla fine, a essere seguita da un’ostetrica ben preparata e ben selezionata.

Attualmente in Italia scelgono di partorire a domicilio circa 1.500 donne l’anno, un numero molto basso rispetto al 25 per cento delle neo-mamme che partoriscono in casa in Olanda. E un numero basso anche rispetto agli Stati Uniti, dove negli ultimi anni i parti in casa sono triplicati.

Ma vediamo da vicino che cosa significa partorire in casa in Italia. Quali sono i reali vantaggi di questa pratica, come viene realizzata in modo sicuro e quali sono le cose essenziali da sapere.

LEGGI ANCHE: Latte materno, come averne tanto e di buona qualità per il neonato

Parti in casa: tutti i vantaggi ma anche gli svantaggiPERCHÉ PARTORIRE IN CASA -

Negli Stati Uniti c’è una tendenza verso le nascite naturali, sono sempre di più le donne convinte che partorire un bambino tra le mura domestiche sia il modo migliore per prepararsi a diventare madre.

PARTO IN CASA COSTI -

Anche in Italia il fenomeno sta crescendo. Il parto a domicilio è entrato anche nel mirino del Servizio sanitario nazionale e alcune regioni hanno previsto uno specifico protocollo e un rimborso (930 euro per il Piemonte, da 805 a 1.540 per l’Emilia Romagna, 1.200 euro per le Marche, 800 per il Lazio, 750 e 516 euro per le Province di Trento e Bolzano). Partorire in casa invece costa intorno a 2mila euro. Dal 1981 esiste inoltre l’Associazione Nazionale Ostetriche Parto a domicilio e Casa di maternità.

PARTO IN CASA -

Ma quali sono, precisamente, i vantaggi e gli svantaggi del parto in casa? Ecco la sintesi:

VANTAGGI

  • Il parto a domicilio è sicuramente più economico e, se consideriamo i prezzi di una clinica privata, il risparmio è molto significativo.
  • Non ci sono rischi, per la donna, legati alla chirurgia e in generale la partoriente perde meno sangue.
  • Il recupero è più veloce.
  • In ogni caso, i medici si raccomandano di partorire in casa se la donna è in buone condizioni di salute e la gravidanza non ha problemi.
  • È importante che l’ospedale più vicino sia raggiungibile, da casa, in non più di 30 minuti.
  • Il parto in casa consente alla donna di essere più libera nelle sue scelte durante le ore e i giorni prima della nascita del bambino. Può scegliere chi e quante persone vuole con sé, può mangiare e bere in travaglio, farsi un bagno, una doccia, passeggiare.

SVANTAGGI

  • Il parto a domicilio è assolutamente da evitare se la gravidanza è durata meno di 37 settimane o più di 42. In caso di anticipo o ritardo, l’ospedale è una scelta obbligata.
  • È necessario l’ospedale se il travaglio non procede regolarmente, se deve essere indotto attraverso l’uso dei farmaci, se si ritiene necessario un taglio cesareo.
  • Deve rinunciare al parto a domicilio chi ha avuto un precedente parto cesareo o quando il feto si presenta in posizione podalica, cioè in piedi.
  • In casa non si può fare l’epidurale per controllare il dolore delle contrazioni. Si adottano altri metodi, come i massaggi e il rilassamento naturale.

parti-in-casa-vantaggi-svantaggi (2)

PER APPROFONDIRE: Allattamento, cinque regole per non avere problemi

Ultime Notizie:

Mal di testa, quali sono le vere cause. E i rimedi naturali . A partire da una passeggiata...

Mal di testa, quali sono le vere cause. E i rimedi naturali . A partire da una passeggiata…

Mentre a Roma si studia il vaccino contro l’emicrania, il mal di testa colpisce nove persone su dieci e può essere causato da fattori emozionali, stress, digiuno, eccessi di caffeina, assunzione di farmaci e cambiamenti climatici. Per alleviare il fastidio non ricorrete subito ai farmaci: provate prima i rimedi naturali. E iniziate dalla cosa più sana e più semplice: l’attività fisica.

continua »