Questo sito contribuisce all'audience di

Vacanze estive: tutti i consigli per curare le piante durante la vostra assenza

Se non avete qualcuno di fiducia a cui affidarne la cura, ecco alcuni semplici consigli utili per mantenere fiorite le piante durante la vostra assenza da casa per le vacanze ed evitare di trasformarle in antiestetici mucchi di erba gialla.

Vacanze estive: tutti i consigli per curare le piante durante la vostra assenza
Come curare le piante durante le vacanze
di
Condivisioni

COME CURARE LE PIANTE DURANTE LE VACANZE

Le vacanze sono ormai alle porte, tutto è pronto per partire e non vedete l’ora di concedervi un pò di sano relax. Una domanda però vi assilla: durante il tempo che passerete lontano da casa, chi penserà alle vostre piante? Se non avete una persona di fiducia a cui affidarne la cura, ecco alcuni semplici consigli di giardinaggio per evitare che il vostro giardino, l’orto che avete curato con tanta pazienza sul vostro balcone o sul terrazzo o semplicemente le vostre piante in vaso si appassiscano, trasformandosi in un mucchio di erba gialla.

LEGGI ANCHE: Come annaffiare le piante senza sprecare acqua

CONSIGLI PER LA CURA DELLE PIANTE DURANTE LE FERIE ESTIVE DI POCHI GIORNI

Se il vostro programma è di concedervi giusto qualche giorno di ricarca, per staccare la spina dalla quotidianeità, sarà sufficiente annaffiare molto bene le piante prima di partire. Dopo aver dato alle vostre piante una prima dose di acqua, aspettate qualche ora in modo da permettere al terreno di assorbire la prima parte e poi ripetete l’operazione. Per le piante del  giardino potete provare invece con la pacciamatura: una tecnica che consiste nel ricoprire il terreno con uno strato di materiale che rallenta l’evaporazione dell’acqua mantenendo umido il terreno e favorendo il benessere delle piante. Vi basterà ricoprire il terreno con erba, foglie, paglia o ghiaie: proteggerete le piante e allo stesso tempo darete al giardino un tocco di colore in più.

CONSIGLI PER CURARE LE PIANTE PRIMA DI UNA LUNGA VACANZA

Se prevedete di trascorrere lunghi periodi lontano da casa scegliete, per il vostro giardino, piante che necessitano di poche cure e che sopravvivono meglio anche con poca acqua e poca luce come ad esempio il Cactus e la Palma. Se la vostra vacanza supera i dieci giorni è il caso di organizzarsi al meglio sia nel caso delle piante in vaso che di quelle del giardino e seguire alcuni semplici consigli: :

  • IRRIGAZIONE CON BOTTIGLIA ROVESCIATA – La prima regola è assicurare alle vostre piante un’abbondante riserva d’acqua. Conoscete l’antico stratagemma della bottiglia? Riempite una bottiglia di plastica con l’acqua e, aiutandovi con la punta di uno spillo scaldato con un accendino, praticate dei buchi sul tappo e poi posizionatela nel terriccio a testa in giù. In questo modo la bottiglia rilascerà l’acqua a poco a poco e permetterà alla pianta di mantenere la giusta idratazione.
  • NON LASCIARE LE PIANTE AL BUIO Assicuratevi che le piante interne non rimangano troppo al buio. Sarà sufficiente lasciare le veneziane semi-aperte. Se le piante si trovano sul balcone, posizionatele nell’angolo più in ombra e soprattutto l’una vicina all’altra: le più.
  • IRRIGAZIONE AUTOMATICA TEMPORIZZATA – È la soluzione migliore, se possiedi un giardino. In commercio esistono numerosi tipi di sistemi di irrigazione automatica che ti consentono di programmare in anticipo quando dare acqua al tuo giardino o al tuo orto, evitando quindi che rimanga asciutto per lunghi periodi.

RIMEDI NATURALI PER LA CURA DELL’ORTO E DEL GIARDINO:

 

Ultime Notizie: