Questo sito contribuisce all'audience di

Il sistema Zhero per produrre energia in casa con le batterie al sale. Ideale per le case passive e per conservare l’elettricità dei pannelli fotovoltaici (foto)

L’idea nasce dalla startup Une, Universal nature energy. La gestione intelligente dei consumi consente di evitare sprechi e dispersioni. Anche attraverso un semplice smartphone. Zhero è già in produzione

Condivisioni

ZHERO BATTERIE AL SALE

Portare energia anche nei posti dove difficilmente arriva. Con questa idea, Giuliano Scaltriti ha fondato la startup Une, acronimo di Universal nature energy, e ha sviluppato Zhero. Il progetto prevede un sistema di raccolta, conservazione e gestione di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici. Il suo scopo principale è l’ottimizzazione dell’autoconsumo energetico. Une nasce nel 2012 a Correggio e oggi consente di utilizzare delle batterie al sale, riciclabili, da abbinare ai pannelli solari.

LEGGI ANCHE: Enerbrain, un sistema con algoritmo per migliorare l’aria e tagliare alla base i consumi energetici (foto)

ENERGIA A COSTO ZERO PER TUTTE LE CASE

Il nome del progetto si riferisce alle emissioni prodotte, grazie al sistema adottato. Une di recente ha raggiunto un accordo di distribuzione con una società specializzata nel fotovoltaico, fortemente interessata allo stoccaggio e all’utilizzo dell’energia prodotta. Zhero è il sistema ideale per le case passive, edifici in cui il benessere viene assicurato con una minima fonte energetica rinnovabile. L’impianto di stoccaggio permette di trasformare, immagazzinare e distribuire l’energia rinnovabile all’interno di qualsiasi edificio residenziale, rendendo autonoma la gestione energetica. Un sistema completamente riciclabile, in tutti i suoi componenti, a partire dalla sua innovativa batteria al sale. Rispetto a quella tradizionale, in litio o piombo, le batterie di Zhero non sono infiammabili e sfruttano una sostanza naturale come il sale.

ENERGIA DOMESTICA

Il merito è del sistema all-in-one integrato e dotato di un software esclusivo capace di gestire il flusso energetico in maniera autonoma e senza sprechi. Inoltre, essendo dotato di tecnologia off-grid, Zhero funziona autonomamente rispetto alla rete pubblica. Questo consente una fornitura energetica adeguata anche in zone geografiche dove non è possibile produrre nemmeno energia da fonti rinnovabili. Il sistema prodotto da Une ha il vantaggio di funzionare in ogni momento della giornata:

  • Di giorno, in presenza del picco di energia catturata dai pannelli fotovoltaici, Zhero immette tale energia direttamente nella rete domestica e, contemporaneamente, immagazzina parte del flusso nella batteria al sale. La gestione intelligente del flusso viene operata dal software interno, il quale disloca l’energia seguendo i criteri distributivi più efficienti rispetto a ogni specifica esigenza
  • Di notte, cioè nel periodo in cui l’energia solare non viene prodotta, l’approvvigionamento viene garantito dal “magazzino” di elettricità stoccata nella batteria al sale. Se il livello energetico dovesse risultare insufficiente, il sistema si collega autonomamente alla rete pubblica, prelevando l’energia necessaria al funzionamento della rete domestica.

Grazie al suo software, Zhero è in grado di gestire i consumi in modo intelligente ed efficiente, cioè di decidere il momento più opportuno per cedere l’energia in funzione del rapporto tra la quantità richiesta e la quantità direttamente disponibile o già stoccata in batteria. Il programma consente una gestione completa direttamente dal pc o dai dispositivi mobili. Quindi, anche attraverso lo smartphone è possibile controllare in tempo reale l’andamento dei consumi e accedere a tutti i dati energetici necessari per pianificare i tempi di funzionamento degli elettrodomestici. Inoltre, grazie alla funzione backup, è possibile avere sempre una “scorta” di energia disponibile, anche quando va via la corrente della rete elettrica.
Zhero è già in produzione in alcune decine di unità. Tuttavia, Giuliano Scaltriti auspica di aumentare il volume di produzione sfiorando le 10mila unità all’anno.