Yerba Mate: origini, proprietà benefiche e controindicazioni | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Yerba mate: origini, proprietà e controindicazioni

Una pianta energizzante, antiossidante e digestiva. Aiuta anche a dimagrire. Come preparare l'infuso con Yerba Mate

Originaria del Sud America, la Yerba Mate è diventata molto popolare anche nel resto del mondo. Merito delle sue innumerevoli proprietà: antiossidante, energizzante, digestiva, diuretica. Si ritiene che aumenti anche il metabolismo e per questo viene spesso consigliata nelle diete dimagranti. Proprietà benefiche ben note ai Guaranì, etnia a cui si attribuisce la scoperta e in particolare il suo utilizzo sotto forma di infuso. Non a caso la consideravano una pianta sacra. Scopriamone le origini, le proprietà e le controindicazioni.

YERBA MATE: COS’È

Pianta tipica del Sud America, la Yerba Mate è divenuta sempre più popolare anche alle nostre latitudini. La pianta da cui viene ricavata appartiene alla famiglia delle Aquifoliaceae, ed è un sempreverde.

Dalle foglie si ricava la famosa bevanda, il mate, che vanta innumerevoli proprietà. Ma come viene ricavata? Le foglie della pianta vengono essiccate, sminuzzate, quindi lasciate in infusione in acqua bollente.

LEGGI ANCHE: Energy drink, le alternative naturali. Dal succo di pomodoro alla centrifuga di spinaci

Yerba Mate pianta

Yerba Mate

ORIGINI

Originaria del Sud America, il suo nome deriva dalla lingua guarany e dal termine “Caa-mate” dove “caa” sta per pianta e “mate” indica la zucca-contenitore in cui viene tradizionalmente preparata.

Si ritiene venisse già consumata presso l’etnia dei Kaingang anche se furono i Guaranì ad avviarne il consumo sotto forma di infuso. Presso questa etnia era considerata una pianta sacra, oltremodo benefica.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. Clicca qui!

YERBA MATE: PROPRIETÁ

La Yerba Mate è divenuta popolare perché vanta numerose proprietà benefiche. Contiene infatti vitamine (A, C, B1, B2, B3), potassio, manganese, ferro, magnesio, fosforo, teobromina, teofillina, caffeina.

Ecco le principali proprietà benefiche:

  • Aumenta il metabolismo e quindi viene consigliata durante le diete dimagranti;
  • Svolge un’azione antiossidante grazie all’elevato contenuto di polifenoli;
  • Ha un effetto energizzante dovuto alla presenza della caffeina, che stimola il sistema nervoso e che favorisce, fra le altre cose, la concentrazione;
  • Migliora la digestione velocizzandola e contribuendo a renderci sazi grazie alla teobromina. Altro motivo per cui viene consigliata nelle diete;
  • Svolge un effetto diuretico aiutando l’organismo a eliminare tossine nocive;
  • Si ritiene stimoli il muscolo cardiaco grazie alla teofillina in essa contenuta.

LEGGI ANCHE: Eliminare le tossine e depurare l’organismo: i rimedi naturali, a partire dall’alimentazione

CONTENUTO DI CAFFEINA

La Yerba Mate contiene caffeina anche se è in percentuale minore rispetto al caffè. Caratteristica da tenere in considerazione soprattutto se soffrite di ipertensione o di patologie cardiopatiche. Proprio come il caffè, può creare inoltre nervosismo e irritazione se consumata in dosi eccessive.

COME SI PREPARA

La bevanda può essere preparata lasciando in infusione le foglie di Yerba Mate in acqua bollente. Dopo qualche minuto l’acqua va semplicemente filtrata e bevuta.

LEGGI ANCHE: Infusi: come si preparano e perché sono diversi da tè, tisane e decotti

COME SI BEVE IL MATE?

Yerba Mate

Yerba Mate

Tradizionalmente la bevanda viene invece preparata nel mate, un recipiente provvisto di un’apposita cannuccia detta bombilla, con imboccatura da un lato e filtro dall’altro, da cui si beve direttamente la bevanda dopo averci versato dentro le foglie.

QUANTE TAZZE SI POSSONO BERE AL GIORNO

Gli infusi di Yerba Mate sono consigliati al mattino e alla sera, a meno che non si voglia sfruttarne l’effetto diuretico. In tal caso si può berne un po’ di più. Ma occhio a non esagerare perché, come dicevamo, contiene caffeina e quindi può causare irritazione e nervosismo, proprio come accade con il caffè.

YERBA MATE: CONTROINDICAZIONI

Non presenta particolari controindicazioni ma attenzione agli eccessi. Se ne bevete troppa, potrebbero presentarsi:

  • vomito;
  • dolori addominali;
  • diarrea;
  • disturbi di tipo gastrointestinale;
  • nervosismo e irritabilità dato che, come dicevamo, è un energizzante.

Può inoltre interferire con alcuni farmaci.

DOVE ACQUISTARLA

La Yerba Mate non è difficile da trovare in commercio, potete acquistarla nei normali supermercati, nei negozi del commercio equo e solidale, nelle erboristerie e nei negozi biologici. A voi la scelta!

COME CURARSI CON LE PIANTE:

 

Share

<