Questo sito contribuisce all'audience di

Risparmiare sui prestiti: la convenienza si misura online

Condivisioni

La convenienza dei prestiti personali si misura online, grazie al confronto delle proposte. Attenzione a tutte le voci, soprattutto Tan e Taeg. La crisi economica ha contribuito a inasprire le condizioni di accesso al credito bancario. I “fortunati” che possono richiedere dei prestiti in banca si trovano, però, di fronte a tassi spesso proibitivi ai più.

Per risparmiare sui costi e avere la sicurezza di scegliere l’offerta di credito al consumo più conveniente, è buona prassi confrontare i diversi prodotti online.
Attraverso il confronto dei diversi prestiti personali presenti sul mercato, è infatti possibile individuare pregi e difetti di ciascuna offerta. In questo modo la scelta finale risulterà sicuramente più consapevole e ragionata, senza correre il rischio di lasciarsi suggestionare dagli annunci pubblicitari.

Gli elementi che occorre considerare al momento della scelta sono gli indicatori Tan (Tasso Annuo Nominale) e, in particolare, il Taeg (Tasso Annuo Effettivo Globale). Quest’ultimo è più importante del primo in quanto indica il costo complessivo del finanziamento (inclusi gli oneri e le eventuali polizze accese a garanzia del credito). 

Non bisogna, però, limitarsi ai soli costi, ma considerare anche altre condizioni come, ad esempio, l’erogazione anche in caso di disguidi bancari, la possibilità di saltare una o più rate o di modificare l’importo di ciascuna e, infine, la durata complessiva del prestito.