Questo sito contribuisce all'audience di

Bicchieri e bottiglie di plastica in cambio di un biglietto per l’autobus. In Indonesia si viaggia sui mezzi pubblici riciclando rifiuti (foto e video)

Surabaya, la seconda città del paese, ha dichiarato guerra alla plastica. Dopo la raccolta, i contenitori di plastica sono venduti ad aziende industriali che lavorano nel riciclo. E il ricavato serve alla manutenzione dei bus o alla creazione di aree verdi

Condivisioni

PAGARE I MEZZI PUBBLICI CON IL RICICLO

L’Indonesia ha il triste primato di essere una delle Nazioni che contribuiscono maggiormente all’inquinamento marino da plastica, tra i più urgenti problemi ambientali del momento. Per fornire un contributo tangibile nella lotta a questo tipo di contaminazione, Surabaya, la seconda città indonesiana, capoluogo della provincia di Giava Orientale, ha escogitato un’iniziativa fuori dal comune, incoraggiando i propri abitanti alle buone pratiche del riciclo e della raccolta differenziata. Dallo scorso aprile, i cittadini possono viaggiare gratuitamente sugli autobus urbani, “pagando” con bottiglie e bicchieri di plastica usati.

LEGGI ANCHE: Seabin, così il bidone mangiaplastica ripulirà dai rifiuti i porti italiani (foto e video)

BIGLIETTI DEI MEZZI PUBBLICI IN CAMBIO DI RIFIUTI

Il meccanismo è semplice: per ricevere un biglietto valido per due ore di trasporto gratuito, i viaggiatori devono consegnare indicativamente dieci bicchieri di plastica o fino a cinque bottiglie di plastica, a seconda della loro dimensione. Attraverso questa iniziativa, la città indonesiana spera di poter contribuire a raggiungere l’ambizioso obiettivo di liberarsi dai rifiuti di plastica entro il 2020.

I dati parlano chiaro: il 15% dei rifiuti che si accumulano quotidianamente a Surabaya, pari a quasi 400 tonnellate, è costituito proprio da plastica. Un autobus è in grado di raccogliere fino a 250 chilogrammi di bottiglie al giorno, pari a circa 7,5 tonnellate mensili. Dopo la raccolta, tappi ed etichette sono rimossi e venduti all’asta ad aziende specializzate nel riciclo. I soldi ricavati dalla vendita sono successivamente reinvestiti, in parte nella gestione degli autobus, in parte nella creazione di aree verdi cittadine. Un’iniziativa utile sotto vari punti di vista, quindi: si aiuta l’ambiente; si incentiva il trasporto pubblico; si permette ai cittadini di risparmiare.

PER APPROFONDIRE: La Grande Bugia sulla plastica, se ne produce sempre di più. A mare avremo più plastica che pesci. A terra ne ricicliamo solo il 20 per cento

PLASTICA E LATTINE PER PAGARE I VIAGGI IN METROPOLITANA

L’Indonesia non è il primo Paese ad avere adottato lo schema “rifiuti in cambio di viaggi gratuiti sui mezzi pubblici”. Già da diversi anni a Pechino, in Cina, gli utenti della metropolitana possono lasciare bottiglie di plastica in apposite macchine eco-compattatrici, ricevendo in cambio biglietti per le corse cittadine. Recentissimo è invece il caso di Istanbul, in Turchia, dove l’Amministrazione locale ha iniziato a installare nuovi distributori, che consentono di ricaricare l’abbonamento della metropolitana in cambio di bottiglie di plastica e di lattine di alluminio, destinate poi al riciclo. Le prime macchine sono state posizionate nella stazione della metro İ.T.Ü.—Ayazağa, ma entro la fine del 2018 è in programma l’installazione in venticinque luoghi diversi, tra cui anche scuole e università.

(Fonte immagine di copertina: REUTERS/Sigit Pamungkas)

INIZIATIVE PER ELIMINARE E RIDURRE LA PLASTICA: