Questo sito contribuisce all'audience di

“Io mangio giusto”: l’iniziativa di ActionAid per una mensa scolastica sana, consapevole e sostenibile

Sono circa 50 milioni i pasti che vengono serviti ogni mese nelle mense italiane, quasi 2,5 milioni al giorno e in media, dalla scuola dell’infanzia ai 14 anni, ogni bambino consuma circa 2mila pasti a scuola.

Condivisioni

MENSA SCOLASTICA SOSTENIBILE – È importante educare i bambini fin da piccoli ad un’alimentazione sana e consapevole, un percorso che comincia a casa ma che è fondamentale che prosegua anche attraverso la scuola e la mensa scolastica. Un obiettivo portato avanti anche da ActionAid con la campagna “Io mangio giusto”  che oltre ai bambini e agli insegnanti coinvolge anche le famiglie.

LEGGI ANCHE: A Milano il cibo avanzato nelle mense scolastiche non si spreca ma viene donato a chi ne ha più bisogno

IL PROGETTO “IO MANGIO GIUSTO” – Come spiega ActionAid, sono circa 50 milioni i pasti che vengono serviti ogni mese nelle mense italiane, quasi 2,5 milioni al giorno e in media, dalla scuola dell’infanzia ai 14 anni, ogni bambino consuma circa 2mila pasti a scuola. È per questo che è necessario migliorare la ristorazione scolastica puntando su prodotti sostenibili, cibi sani, locali, di stagione e biologici e soprattutto fare in modo che nulla vada sprecato. Solo così sarà possibile far crescere una generazione di consumatori consapevoli in grado di alimentarsi in maniera sana e capaci di promuovere un sistema di produzione e distribuzione del cibo più giusto.

Obiettivo principale: fare in modo che, entro il 2015, 15mila bambini possano avere accesso ad una mensa più giusta e almeno 40mila, insieme alle loro famiglie, possano capire l’importanza di una dieta sostenibile.

PER APPROFONDIRE: Piatti di plastica nelle mense scolastiche, addio, le iniziative da Vicenza a Napoli

L’IMPEGNO DI ACTIONAID PER MIGLIORARE LA RISTORAZIONE SCOLASTICA – Ma vediamo nel dettaglio cosa significa per ActionAid migliorare la ristorazione scolastica, renderla più sostenibile ed educare i bambini a mangiare giusto:

  • Una mensa con prodotti locali e sani per i cittadini e l’ambiente: E’ fondamentale puntare su prodotti biologici o da agricoltura integrata, senza Ogm, stagionali e dove possibile prodotti localmente in modo da ridurre il numero di passaggi tra produttore e consumatore.
  • Un mensa che rispetta i lavoratori, l’ambiente e i consumatori: L’associazione chiede che i fornitori dei pasti nelle mense operino nel rispetto dell’ambiente e con principi ispirati alla responsabilità sociale di impresa. A questo si aggiunge poi la necessità di un servizio che assicuri la somministrazione di acqua pubblica e non imbottigliata e che venga svolto in modo energeticamente sostenibile.
  • Una mensa in cui i bambini e i genitori sono protagonisti: Prevedere delle commissioni mensa attive e funzionanti, attività promosse dalle scuole e dall’amministrazione per un loro buon funzionamento e forme di partecipazione anche dei bambini che per primi usufruiscono del servizio.
  • Una mensa trasparente per bambini e genitori: L’associazione controllerà che le operazioni per l’affidamento dei servizi di ristorazione trasparenti vengano svolte nel massimo della trasparenza.

COME PARTECIPARE ALL’INIZIATIVA “IO MANGIO GIUSTO” – Il percorso, avviato due anni fa da ActionAid con la promozione del percorso didattico Io mangio tutto a cui hanno aderito oltre 200 scuole in tutta Italia e che ha portato a risultati importanti dal punto di vista del consumo responsabile di cibo e della riduzione degli sprechi, prosegue ora con Io mangio giusto che andrà avanti fino al 16 ottobre 2015, Giornata mondiale dell’alimentazione.

Per prendere parte all’iniziativa e per maggiori informazioni potete consultare la pagina web di ActionAid dedicata al progetto.

(L’immagine di copertina è tratta da Actionaid.it)

PER SAPERNE DI PIU’: La merenda dei bambini, le ricette sane per lo spuntino a scuola

LEGGI ANCHE: