Marea nera, inizia la posa della cupola | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Marea nera, inizia la posa della cupola

di Posted on

PORT FOURCHON – Sono iniziate davanti alle coste della Louisiana le delicate operazioni di posa sul fondo del mare dell’enorme cupola di acciaio che dovrebbe fermare la fuoriuscita di petrolio all’origine della marea nera nel Golfo del Messico.

Non si ha ancora la certezza che funzioni, ma la British Petroleum, responsabile del pozzo al centro del disastro ecologico, spera che sistemando la struttura da 100 tonnellate su una delle falle da cui fuoriesce il greggio, si possano evitare danni peggiori. La compagnia petrolifera britannica, gestore della piattaforma Deepwater Horizon esplosa il 20 aprile, spera cosi’ di riuscire a raccogliere e recuperare il petrolio disperso. Se funzionera’, grazie alla cupola e al suo sistema di pompaggio, sara’ possibile recuperare l’85% del greggio. Al momento dalle falle fuoriescono 757mila litri di petrolio al giorno.

La cupola sara’ sistemata sulla falla piu’ grande, a oltre 1500 metri di profondita’, ma ancora non si e’ sicuri del successo dell’impresa, perche’ non e’ mai stata sperimentata a queste profondita’. Cupole simili erano state posizionate in acque di appena 150 metri.

“Caleremo la cupola in acqua questa sera”, ha detto il capo delle operazioni della British Petroleum, Doug Suttles, “e contiamo di contenere la perdita gia’ nel corso della serata”. Il dirigente ha peraltro precisato che la cupola “non e’ una delle questioni principali” riguardanti gli interventi in corso nel Golfo del Messico.

Proprio mentre la cupola iniziava la sua discesa verso il fondale marino, l’enorme chiazza di petrolio toccava le coste del paradiso naturalistico delle isole Chandeleur. La struttura d’acciaio, alta 12 metri, e’ stata portata in posizione dopo essere stata imbarcata su una nave a Port Fourchon, nel sud della Louisiana.

Shares