Mangiare low cost in viaggio: i trucchi da adottare - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Mangiare low cost e risparmiare in viaggio

Come tagliare le spese su colazione, pranzo e cena. Controllate le possibili convenzioni dell'albergo dove alloggiate. E mai mangiare negli aeroporti

Il cibo è una delle spese maggiori durante un viaggio. Spesso lo sprechiamo, altre volte scegliamo posti sbagliati, in altri casi ci troviamo di fronte alla classica fregatura.

MANGIARE LOW COST IN VIAGGIO

Le vacanze in tempi di crisi diventano un lusso e non tutti possiamo permettercele. Se però siamo riusciti a ritagliare qualche giorno per lasciarci alle spalle la stanchezza e i ritmi di lavoro, è bene puntare a spendere il meno possibile. Mangiare low cost: si può quando siamo in viaggio? Sicuramente sì. Abbiamo trovato sul sito viagginews alcuni consigli utili che sfiorano l’astuzia ma che vi permetteranno di ritrovarvi qualche euro in più nel portafogli a fine soggiorno.

LEGGI ANCHEVacanze e voli low cost, i 10 siti per risparmiare

Mangiare low cost e risparmiare in viaggio

COLAZIONE

Se siete in albergo avrete molto probabilmente la colazione inclusa, allora vi consigliamo di mangiare un po’ di più durante questo pasto. Essendo incluso nel prezzo del soggiorno, non andrà a gravare sulle vostre finanze. Ricordatevi, inoltre, che la colazione è il pasto più importante: mangiare abbondantemente al mattino vi permetterà di non arrivare affamati a pranzo e di consumare un minore apporto calorico durante il resto della giornata.

PRANZO

Giunti all’ora di pranzo, se siete in spiaggia probabilmente non avrete voglia di fare un pasto completo, ed allora potreste fare vostra l’idea di pranzare con un panino, magari fatto in casa dopo una minima spesa al supermercato più vicino. Bastano solo un panino a testa, qualche etto di formaggio e un paio di pomodori per un pasto leggero ma allo stesso tempo appagante. E sicuramente molto più economico di uno fatto al ristorante.

APERITIVO

Quella dell’aperitivo con il buffet è ormai una moda un po’ dappertutto. Come funziona lo sanno tutti, ma ecco un promemoria.

  • Basta ordinare un drink e poi servirsi liberamente dai vassoi che di solito presentano una grande varietà di portate.
  • Non è necessario lanciarsi su cibi troppo conditi o calorici. I buffet sono spesso ricchi di verdure, insalate di riso e piatti tipicamente estivi.
  • Usate l’aperitivo in sostituzione della cena e abbatterete i costi delle serate in vacanza.

CENA

Se l’idea dell’aperitivo non vi stuzzica, potete sempre optare per un fast food, magari prediligendo i menù già pronti che vi permetteranno di risparmiare qualche euro. Spesso le grandi catene non fanno neanche pagare il coperto, aspetto da non sottovalutare affatto. Ottima è anche l’opzione street food. Economico, gustoso e ideale per addentrarsi nella cultura gastronomica – e non – del luogo nel quale vi trovate a soggiornare.

LEGGI: Voli low cost: i migliori siti per risparmiare

Mangiare low cost e risparmiare in viaggio

SAGRE E MERCATI

Prezzi economici e cibo veramente buono. Cosa c’è di meglio se non mangiare le specialità locali immersi nell’atmosfera tipica del luogo che avete scelto di visitare? Senza contare che il vino, spesso causa di conti salati al ristorante, qui sarà probabilmente quello della casa, quindi economico e a km zero.

SCONTI

Ormai sono tantissime le convenzioni tra i ristoranti e alcuni siti di gruppi d’acquisto online. L’ideale è iscriversi a una o più newsletter per non farsi sfuggire le occasioni giuste: basterà collezionare un paio di promozioni e in qualche sera della vacanza potrete concedervi un ristorante senza pagare una fortuna.

Mangiare low cost e risparmiare in viaggio

ATTENZIONE ALLE BEVANDE

Le bevande, a partire dal vino e da quelle alcoliche, fanno parte degli acquisti a tavoli per i quali potreste avere le peggiori sorprese. Di solito, i ristoranti fanno ricarichi molto alti e non sempre al prezzo corrisponde un’adeguata qualità. Per evitare sorprese, date un occhio attento alla lista dei vini, e se i prezzi vi sembrano eccessivi, passate alla birra. Non è un grande sacrificio, ma una sana e gradevole alternativa al primo.

SCEGLIETE IL TAKE AWAY

Non è sempre indispensabile stare seduti a tavola, a ristorante. E aspettare che, tra un’ordinazione e l’altra, arrivi finalmente il nostro turno. Il take away, cioè la possibilità del cibo da asporto, è un’ottima alternativa se abbiamo adocchiato un posto dove consumarlo in santa pace o se siamo in grado di organizzare un picnic.

Mangiare low cost e risparmiare in viaggio

CONTROLLATE LE CONVENZIONI DEL VOSTRO ALBERGO

Se il vostro albergo ha delle convenienti convenzioni con bistrot e ristoranti della zona, prendetele in considerazione. Potrebbero consentirvi significativi risparmi. Ovviamente la premessa è che l’albergo non vi abbia deluso per la qualità del suo servizio, altrimenti rischiate il doppio spreco e la doppia fregatura.

NON MANGIATE NEGLI AEROPORTI E NELLE STAZIONI

Durante i viaggi ci sono due posti che dovete assolutamente evitare per mangiare, se volete non sprecare soldi e risparmiare: aeroporti e stazioni. Specie i primi, dove tutti gli alimenti e le bevande, a partire da una banale bottiglietta di acqua minerale o da un piatto di pasta, costano almeno un 30 per cento in più rispetto ai punti vendita esterni. D’altra parte la speculazione è alimentata da due fattori. I tempi d’attesa, che possono essere molto lunghi, e da qui l’idea sprecona di occuparli mangiando. Oppure lo stato di necessità: abbiamo semplicemente fame, siamo in viaggio da tempo e non possiamo certo aspettare di arrivare a destinazione per mettere qualcosa sotto i denti.

ALTRI SUGGERIMENTI PER RISPARMIARE IN VACANZA:

Share

LEGGI ANCHE:

<