Questo sito contribuisce all'audience di

Nonni, non ricordiamoci di loro solo quando abbiamo bisogno di soldi. O quando ci aiutano con i bambini. I nonni sono la nostra memoria

Sono più di 12 milioni. Attivissimi. E sono diventati decisivi nelle nostre vite. Sette milioni di nonni pagano conti di figli e nipoti. L'80 per cento di loro si occupa dei nipoti fino a quando compiono 13 anni. Che altro possiamo chiedere?

Condivisioni

IMPORTANZA DEI NONNI NELLA FAMIGLIA

I nonni stanno tornando a fare i nonni, dando anche una grande lezione di civismo ai più giovani. Mentre vari governi continuano a promettere aiuti alle donne che lavorano, a partire da un aumento degli asili nido, i nonni sono in campo: l’80 per cento di loro si cura dei nipoti fino all’età di 13 anni. E intanto sono sempre loro, i nonni, che ritroviamo, da pensionati, a tinteggiare scuole dove hanno lavorato, a raccogliere mozziconi dove sono andati al mare, ad accompagnare i bambini quando devono attraversare la strada dopo la scuola. Ad aiutare altri nonni, questi non autosufficienti. Basterebbero già questi motivi, ai quali però dobbiamo aggiungere l’enorme amore che arriva da un nonno o da una nonna, per non non ricordarci di loro solo quando dobbiamo chiedere soldi o un aiuto in famiglia.  

Viva i nonni. E lunga vita ai nonni. Sono già 12 milioni e mezzo in Italia, ma per effetto della curva demografica, si tratta di un pezzo della popolazione destinato ad aumentare, e tanto. Ma prima e dopo i numeri, viene un fatto che possiamo verificare tutti i giorni nelle nostre case e nelle nostre famiglie: senza i nonni la nostra vita sarebbe peggiore e più complicata.  E dunque, guai a sprecarli solo perché l’età avanza con i suoi danni e i suoi segni.

LEGGI ANCHE: I nonni, il loro amore e il loro lavoro: risorse preziose per milioni di famiglie

RUOLO DEI NONNI OGGI

Viva i nonni se sono molto anziani, poco lucidi, e sono ritornati bambini. Ci accompagnano nell’universo della memoria e nella profondità della vita autentica, ci fanno sentire utili, in grado di dare a chi ha tanto dato a noi. E mentre ci chiedono di non abbandonarli nella solitudine, ci danno compagnia e calore. Sempre.

E viva i nonni quando, lucidissimi, diventano essenziali nel sostegno agli equilibri familiari.  L’Italia invecchia, e ogni giorno si contano 30 nuovi ultrasettantenni, con una stima di quasi il 30 per cento della popolazione over 65 entro il 2030. Invecchia, con problemi per la rete assistenziale pubblica, per le pensioni e per la spesa sanitaria. Ma anche con il motore in più di una grande risorsa che cerca di contenere l’urto del disagio dei giovani.

CONFESSIONI SEMISERIE DI UN NONNO ALLE PRIME ARMI DI GINO NEBIOLO

Ma essere nonno, o nonna, è anche una grande avventura umana, un viaggio in un’età dove il crepuscolo del corpo e del tempo si abbina a nuovi slanci, a nuove energie, e perfino a un ritorno alle emozioni infantili. Scrive Aristofane, nella commedia Le nuvole: «I vecchi sono bambini per la seconda volta». I nonni, dunque, sono uomini e donne che iniziano un’altra vita, come racconta in una sorta di memoir autobiografico il giornalista Gino Nebiolo (Avete contato bene le dita? Confessioni semiserie di un nonno alle prime armi. Edizioni Rizzoli). Nebiolo, recentemente scomparso, dal dopoguerra e per diversi anni era stato inviato speciale e corrispondente in diverse Capitali del mondo: aveva vissuto cioè da apolide, spesso distante dagli ancoraggi familiari. Poi con l’anzianità si era ritrovato a scoprire i piaceri casalinghi, e non solo, di un nuovo, affascinante mestiere: quello di un nonno con cinque nipoti di sedici, quattordici, tredici, undici e cinque anni.

PER SAPERNE DI PIU’: Nelle situazioni familiari più difficili un aiuto arriva dai “nonni di comunità”

RUOLO DEI NONNI NELLA FAMIGLIA ODIERNA

Zitti zitti i nostri nonni, quasi riconoscendo l’importanza strategica del loro ruolo, sono diventati un perno dello Stato sociale parallelo, quello che cresce nelle nostre famiglie, senza alcun aiuto del pubblico. I numeri parlano chiaro. Ci sono 1 milione di nonni che fanno i badanti, curandosi di altre persone anziane del nucleo familiare altrimenti abbandonate, e 3,2 milioni che si occupano dei loro nipoti, mentre entrambi i genitori lavorano. Ma la cosa più clamorosa riguarda il supporto finanziario. In pratica 1,5 milioni di nonni regolarmente e 5,5 milioni saltuariamente aiutano, sul piano finanziario, figli e nipoti. Fanno assistenza indiretta, e in totale sono circa 7 milioni. E una famiglia su tre salva il proprio bilancio grazie a loro.

LEGGI ANCHE: Regali fai da te per la festa dei nonni, tante idee per un regalo semplice ma speciale

RUOLO DEI NONNI NELL’EDUCAZIONE DEI NIPOTI

Ma come ci si comporta con i nonni? Lo psicologo americano Preston Ni ha appena pubblicato un libro dal titolo accattivante, Come comunicare con anziani difficili, nel quale sono contenuti alcuni spunti importanti. Per esempio, il consiglio di usare pazienza e compassione, di chiedere invece di ordinare, di ascoltare e dare sempre una possibilità di scelta alle persone anziane. Magari lasciandoli abbandonare ai loro straordinari racconti. E ricordando le parole di Papa Francesco: «La vecchiaia è la sede della sapienza della vita». Della sapienza, ma anche dell’aiuto concreto, e insostituibile, alle nuove generazioni.

STORIE DI NONNI DAVVERO SUPER: 

1 Comment
  • Mammechefatica
    18.01.2015

    E’ vero i nonni sono una vera risorsa!
    Hanno un ruolo affettivo con i nipoti e sono importanti figure da valorizzare perche’ tramandano le tradizioni della famiglia.
    Importante pero’ creare una sorta di ‘ coerenza educativa’ in linea con le regole stabilite dai genitori.
    Con affetto
    Mammechefatica.it