Questo sito contribuisce all'audience di

Il cellulare da cambiare? Non sprecarlo

di Posted on
Condivisioni

In Italia circolano circa 50 milioni di cellulari in attesa di una seconda vita. A prima vista può sembrare una cifra spaventosa, e perfino taroccata: in realtà siamo grandi consumatori di telefonini, i primi in Europa, e ne possediamo circa 1,5 a testa. Dunque non deve meravigliare il fatto che ci sia un continuo ricambio di apparecchi, favorito anche dal solito trucco delle aziende e dei rivenditori. Fate un esperimento, entrando in uno dei centri o dei negozi autorizzati per la vendita e per la manutenzione, e chiedete una banale riparazione. Vi anticipo la risposta: «Le conviene comprarlo nuovo». Una frase dietro la quale si nasconde un incentivo al consumo facile e allo spreco.

Ma che cosa bisogna farne di un cellulare usato prima di cambiarlo? Le alternative sono diverse, e il punto di partenza deve essere molto chiaro: il telefonino non è un rifiuto qualsiasi e dunque non può assolutamente finire, salvo causare gravi danni all’ambiente, in un cestino della spazzatura.

Per smaltirlo correttamente è sufficiente dare un occhio al Centro di raccolta del RAAE, il consorzio autorizzato a questo tipo di riciclo, e avrete la risposta giusta, regione per regione e città per città, sul luogo dello smaltimento corretto. E veniamo alle alternative. Se non avete fretta di sbarazzarvi del cellulare usato, magari perché si tratta di un modello ormai superato, potete conservarlo come apparecchio di riserva, in caso di smarrimento o di furto di quello che utilizzate normalmente.

Un’altra possibilità è quello di scambiarlo, venderlo, o semplicemente ripararlo, se il problema è un guasto, attraverso la Rete. Il sito più efficace in materia è www.celluvale.it dove sono bene esposte tutte le opzioni di ricambio. Infine, la scelta più semplice, più generosa e anche più efficace: donarlo. Anche in questo caso non è difficile, e il primo suggerimento è quello di rivolgersi alla parrocchia più vicina all’abitazione o all’ufficio: il vostro telefonino usato farà felice qualcuno che non ha i mezzi per acquistarlo. Oltre alla parrocchia c’è la Rete: il sito Cellulari per beneficienza è molto completo, con tutte le indicazioni su dove e come potete regalare il vostro telefonino. Un bel gesto, a conferma di come Non Sprecare sia anche un’efficace terapia contro l’indifferenza.