Concimi organici: i migliori sette da utilizzare per il vostro orto
Questo sito contribuisce all'audience di

Concimi organici: i migliori sette

La farina di pesce, ricavata dagli avanzi di pesce specie conservato, è perfetta per le rose. La pollina, dai resti del pollame, è eccellente per qualsiasi tipo di orto. Le alghe sono adatte agli arbusti, innanzitutto il rosmarino e la salvia

I concimi organici altro non sono che fertilizzanti naturali. Perfetti per il vostro orto biologico, e in grado anche di farvi risparmiare soldi e di non sprecarli con prodotti chimici. Dal letame al compost, dal macerato d’ortica alla cenere del camino. Ma c’è una cosa in più da sapere. Ciascun concime organico, che possiamo ricavare da una buona gestione dei rifiuti domestici, ha le sue caratteristiche ed è particolarmente idoneo per un tipo di coltivazione.

CONCIMI ORGANICI

Quando si parla di concimi naturali per l’orto, quelli che tutti possiamo ricavare da un buon compostaggio dei rifiuti, bisogna sapere il tipo di prodotto, i suoi componenti e l’uso più adeguato. Ecco i magnifici 7 concimi naturali che abbiamo selezionato per i nostri lettori e quali sono le specifiche caratteristiche per utilizzare nell’orto, in terrazza, sul balcone o in giardino.

LEGGI ANCHE: Abbiamo lanciato una newsletter per raccogliere i migliori contenuti di Non sprecare. Per iscriversi basta cliccare qui

SANGUE SECCO

Si ricava dalla macellazione, e dunque si trova in tutti i residui di carne. Ha un alto contenuto di azoto, potassio e fosforo, ed è utile per tutte le piante. Il sangue secco è una vera iniezione di energia per le piante, che ha effetti rapidi ed a tutto tondo. Favorisce la fioritura, la crescita sana e luminosa delle foglie, la robustezza delle piante.

FARINA DI PESCE 

Dagli scarti di pesce, specie quello conservato, con azoto e acido fosforico. Stimola le piante arbustive e in particolare le rose. La farina di pesce è utilizzata anche negli allevamenti ittici e negli allevamenti di pollame.

FARINA DI OSSA 

Arriva da tutti i resti frantumati di ossa, contiene fosforo e alza il pH del terreno. È perfetto per le piante arbustive e le bulbose, e per il grano piantato in poco spazio. Oltre al fosforo, la farina di ossa contiene anche l’azoto e si può usare sia per le piante esterne sia per quelle che coltiviamo in casa.

FARINA DI PIUME

 Si ottiene con le piume degli animali, possiede azoto rilasciato molto lentamente ed è ideale per gli arbusti in autunno. Secondo alcuni studi realizzati in Germania, la farina di piume è la più adatta per l’agricoltura biologica, anche grazie all’importante quantità di azoto che sprigiona a sostegno naturale delle piante.

POLLINA 

Contenuto negli avanzi di pollame, con un alto contenuto di azoto: eccellente in qualsiasi orto. Anche se bisogna dire che non si può considerare con sicurezza un concime organico, in quanto spesso proviene dagli impianti industriali di lavorazione del pollame.

LETAME BOVINO 

Possiede molti nutrienti, migliora la qualità del terreno e il drenaggio. Ideale per piante annuali e orti.Il letame bovino è considerato il concime organico per eccellenza, per le sue straordinarie proprietà nutritive a favore delle piante.

ALGHE

Si trovano prevalente in mare, e assicurano al terreno una significativa quantità di azoto e di fosforo. Molto adatto per gli arbusti, a partire dal rosmarino e dalla salvia. L’estratto di alghe contribuisce a regolarizzare i livelli di pH delle piante.

COME SI CURANO L’ORTO E IL GIARDINO

Share

<