Questo sito contribuisce all'audience di

La casa pulita con il vapore: ottimo per pavimenti in cotto e ceramica. Elimina le muffe in bagno e rinfresca le tende. Non usatelo per le superfici in legno (foto)

Un prodotto naturale, che pulisce solo grazie all’acqua. Risparmiate soldi, non inquinate l’ambiente con detergenti industriali. Funziona anche per eliminare tracce di gomme da masticare sugli indumenti

Condivisioni

COME PULIRE CASA CON IL VAPORE

Per pulire la casa non è sempre necessario adoperare i detergenti industriali: esiste anche un metodo naturale, antichissimo, molto Non sprecare. Il vapore, ottenuto con acqua semplice portata ad ebollizione, può infatti aiutare in maniera efficace e veloce ad eliminare naturalmente lo sporco ed il grasso, evitando l’espandersi delle profumazioni spesso nauseanti dei detersivi e il possibile, conseguente arrivo di allergie, soprattutto nei bambini. La pulizia effettuata con il vapore ha i suoi innumerevoli vantaggi e oggi ci sono parecchi elettrodomestici che ci aiutano nei lavori domestici proprio grazie al vapore. 

LEGGI ANCHE: Waterless, come funziona il detersivo senz’acqua. Un prodotto biodegradabile made in Italy (video)

COME PULIRE CON IL VAPORE

Prima di vedere come si pulisce la casa con il vapore, è bene ricordare una premessa: non può essere utilizzato con tutte le superfici.

  • Il vapore, pulendo solo grazie all’acqua, offre la possibilità di eliminare i detergenti. L’elettrodomestico a vapore possiede un bocchettone da quale esce una pressione tale da sciogliere tutto lo sporco accumulatosi negli angoli più impervi di casa, capace di igienizzare più di qualunque prodotto esistente, perché elimina in un solo colpo germi, batteri, debella gli acari e tutti quegli allergeni che causano le più comuni allergie, in adulti e bambini. Col vapore potete pulire i giocattoli dei piccoli, le apparecchiature mediche che avete in casa (ad esempio le macchinette per l’aerosol), i fasciatoi e potete eliminare i cattivi odori che salgono su dalle tubature di scarico.
  • Il vapore elimina le muffe in bagno, rinfresca le tende che spesso si impregnano degli odori di casa o di fumo dei gas di scarico provenienti dall’esterno. Col vapore si puliscono bene i sanitari e le rubinetterie dalle quali si elimina facilmente il calcare.

  • Con il vostro pulitore a vapore lavate agevolmente i pavimenti in cotto o in ceramica, ma non prima di aver adoperato l’aspirapolvere, altrimenti il vapore spruzzato sopra sporco tende a sporcare ancora di più; in certi casi il vapore è consentito anche per la moquette o il parquet (dovrà essere la ditta produttrice a specificarvelo).
  • Il getto di vapore elimina lo sporco che si stratifica tra le fughe delle mattonelle, in cucina, in bagno o nelle altre stanze.
  • Col vapore pulite il box doccia, gli specchi di casa, i fornelli, specialmente le griglie che tendono ad accumulare tanto grasso e spesso appaiono unte.
  • Fate sempre attenzione nel verificare quali siano le superfici sulle quali potete usare il vostro pulitore a vapore senza provocare danni. Esso infatti non va mai passato sulle superfici verniciate, sul legno o sulla cera perché questi materiali potrebbero rovinarsi irrimediabilmente.
  • Non passate mai il pulitore a vapore sulle superfici fredde, come ad esempio le finestre quando fuori fa molto freddo, perché il contrasto tra l’aria gelida e il calore del vapore potrebbe provocare delle lesioni. Anche il frigo e il congelatore possono essere puliti col vapore ma solo dopo averli spenti e sbrinati.
  • Il vapore pulisce a fondo certi tipi di tessuti come il lino e il cotone. Dunque via libera per i copridivano, le federe delle sedie, le poltrone, i divani; e ancora sì al vapore sui tappetini di casa e gli zerbini, per una pulizia profonda. Evitate il vapore sopra tessuti particolarmente delicati come la seta, perché potreste danneggiarli seriamente. Privilegiate inoltre i tessuti dai colori chiari, perché se tinteggiati, potrebbero rilasciare colore o scolorire.

  • Se volete profumare casa oltre che igienizzarla a fondo, inserite nell’acqua del vostro pulitore anche qualche goccia di un olio essenziale che vi piace. Così spanderete una gradevole essenza dappertutto.
  • Con il pulitore a vapore risparmiate soldi e tempo, perché non solo non comprerete più quei detergenti che utilizzavate prima ma altresì eviterete di sprecare tutta l’acqua che di solito vi serviva per pulire con stracci e spugne.
  • Se vi capita che vi si attacchi una gomma da masticare sopra una giacca o un pantalone, passateci sopra un getto di vapore: la macchia si staccherà più facilmente.

PULIZIE IN CASA SOLO CON PRODOTTI NATURALI:

  1. Detersivo per il bucato fatto in casa: una preparazione semplice, economica ed efficace
  2. Pastiglie e gel fatti in casa per il wc. Con acido citrico e bicarbonato. Il gel, con aceto un tocco si succo di limone, è adatto alle superfici più dure (foto)
  3. Detersivo fai da te per pulire il bagno: soluzioni efficaci, ecologiche ed economiche
  4. Detersivo per piatti fai da te: la preparazione efficace ed ecologica che rispetta la pelle
  5. Detersivo fai da te per i pavimenti di casa: come prepararli con ingredienti naturali

 

LEGGI ANCHE: