Come controllare il traffico internet sullo smartphone | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Come controllare il traffico Internet

Non sprecare denaro navigando inconsciamente su Internet con il proprio cellulare è possibile: qui tutti i trucchi per non sprecare denaro con il traffico dati

Quanti soldi sprechiamo per non aver controllato bene i nostri consumi su Internet! E quante volte ci ritroviamo con il cellulare senza la possibilità di collegarci alla rete in quanto abbiamo consumato tutto il credito che avevamo a disposizione. Più che aumentare i giga del piano, con i relativi costi, destinati sempre ad aumentare, piuttosto, è meglio imparare come controllare il traffico internet. Con continuità. Un’attività semplice e preziosa per evitare sorprese e sprechi.

COME CONTROLLARE IL TRAFFICO INTERNET

Alzi la mano chi non usa il cellulare almeno una volta al giorno per navigare in internet, postare o condividere contenuti sui social network o giocare. La maggior parte delle offerte di telefonia mobile includono nei piani un volume di traffico dati mensile. Tuttavia, soprattutto per chi è ancora ancorato a delle tariffe piuttosto vecchie, può essere facile superare il limite. Ciò accade anche perchè ormai si utilizza lo smartphone più per navigare che per chiamare. Ma quando si superano quelle soglie scattano tariffe costose. Ed è meglio stare attenti se non si vuole sprecare denaro e tempo.

TARIFFE INTERNET MOBILE: LE COMPAGNIE VIRTUALI

Con l’emergere delle compagnie virtuali, il mercato della telefonia in Italia ha attraversato una vera e propria transizione che ha visto i grandi colossi come Vodafone, Tre e TIM correre ai ripari per adeguarsi ad un’offerta dettata dai nuovi operatori virtuali, anche noti come MVNO (Mobile Virtual Network Operator). Dopo anni di costante aumento dei piani tariffari, Iliad in primis e Ho, Kena mobile e Very mobile hanno scardinato un sistema che sembrava non potesse più tornare indietro. Ma al contrario, da ormai alcuni anni siamo abituati a delle offerte vantaggiose e a prezzi accessibili. Oltretutto, Kena, ormai assorbita da TIM, ha esordito con un piano tariffario, ancora oggi attivo, per cui tutti coloro che avessero cambiato operatore avrebbero potuto usufruire di vantaggi come:

  • Minuti illimitati
  • SMS illimitati
  • 80 GB Traffico Internet
  • 4 GB Traffico Internet all’estero

E tutto ciò per la irrisoria cifra di 5,99 euro al mese. A questo punto, anche parlare di come controllare il traffico internet diventa un problema minore. Tuttavia, non lo è per chi preferisce le compagnie telefoniche principali e i loro prodotti di maggior qualità poiché, a meno che non si abbiano piani molto costosi, i GB disponibili sono sempre limitati. E in un mondo in cui lo smartphone è diventato un bene necessario per lavorare, per il sociale e per lo svago, essere a corto di traffico internet può davvero diventare un problema.

come controllare il traffico dati

PER APPROFONDIRE: Cellulare mentre si è alla guida, siamo al record di incidenti

COME MONITORARE E CONTROLLARE IL TRAFFICO INTERNET

Per avere sotto controllo il traffico dati, senza oltrepassare le fatidiche e onerose soglie dei piani tariffari, si possono utilizzare le applicazioni gratuite degli operatori:

  • My TIM mobile;
  • My Vodafone;
  • WindTre;
  • App Poste Mobile;
  • Ho;
  • My Kena;

In alternativa, è possibile anche consultare il traffico residuo chiamando gli operatori:

  • TIM 119;
  • Vodafone 190;
  • WindTre 159;
  • PosteMobile 160;
  • Iliad 400;
  • Kena 40181;
  • Ho 4.21.21;
  • Very Mobile 1929;

Un metodo semplice e veloce per evitare che il traffico dati si esaurisca e sprecare soldi inutilmente.

COME AUMENTARE IL TRAFFICO INTERNET

Se con l’arrivo del 5G e con l’ufficializzazione dell’addio al 3G, 10 o 20 GB non sono più sufficienti e vi ritrovate sempre più spesso a secco di dati internet, per evitare uno spreco di soldi è meglio cambiare piano e attivare un’offerta che includa un volume maggiore di GB. Di seguito menzioniamo alcune proposte, ricordando però che per informazioni più dettagliate sulle caratteristiche e i costi delle promozioni è meglio consultare il sito web della compagnia telefonica.

  • WindTre Medium: 12,99 euro/Mese: 30 Giga, 200 SMS, Minuti illimitati;
  • Kena: 7,99 euro/Mese: 50 Giga, Minuti Illimitati verso tutti;
  • TIM YOUNG: 11,90 euro/Mese: 50 Giga, Minuti e SMS illimitati, Giga ILLIMITATI per Social, Chat, Gaming, Musica e e-learning, TIMGAMES e TIMMUSIC inclusi, 100GB di Google One inclusi per 3 mesi;
  • Vodafone: 14,99 euro/Mese: 50 Giga, Minuti e SMS illimitati, Vodafone Club incluso con SmartPay e 10 Giga in più, sconti e vantaggi sicuri ogni mese;
  • Iliad: 7,99 euro/Mese: 80 Giga, Minuti e SMS illimitati.

Ad ogni modo, le offerte sono tante e in constante cambiamento. Pertanto, meglio recarsi da un rivenditore specializzato o informarsi bene sul Web per ottenere la tariffa con il traffico dati più conveniente.

PER APPROFONDIRE: Fairphone, lo smartphone etico che rispetta ambiente e lavoratori

TRAFFICO INTERNET ILLIMITATO

Nel caso in cui il traffico internet sfiori la soglia a causa di Spotify, Netflix, App di Podcast o musica in streaming, può convenire attivare un piano più economico che però includa gratuitamente questa attività. Ad esempio, TIM consente ai più giovani di avere musica in streaming illimitata nonché navigazione gratuita su Facebook e Twitter, con l’offerta TIM YOUNG a 11,90 euro al mese. Ma sono ormai allineate sulla stessa lunghezza d’onda anche Vodafone, WindTre e altri Provider che operano nel territorio italiano. Al contempo, è possibile anche usufruire di piani tariffari con traffico internet illimitato ed eliminare così qualsiasi probabilità di eccedere il limite del traffico dati. Ad esempio, con Vodafone se Scegli Family + per avere l’Offerta Mobile con tutto illimitato in 5G, bastano 9,99 euro al mese. Sarà l’operatore a chiamare il cliente e sarà possibile pagare con SmartPay. Costo di attivazione 6,99 euro.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. Clicca qui!

PER APPROFONDIRE SUGLI SMARTPHONE E IL LORO USO:

Share

<