Questo sito contribuisce all'audience di

Caldo: aiuto dalla frutta per chi resta in città

di Posted on
Condivisioni

Come ogni estate, con le prime partenze per le mete di villeggiatura, per chi resta in città resta un dilemma: come combattere il grande caldo? Quest’anno il soccorso arriva dalla frutta e dai mercati Campagna Amica.

Per combattere l’afa non c’è niente di meglio che una alimentazione bilanciata, con un ricco apporto di acqua e vitamine, leggero e digeribile. Una parola: frutta e verdura di stagione. Per questo in città grandi e piccole del nostro paese i mercati Campagna Amica hanno deciso l’apertura straordinaria estiva per favorire l’acquisto di frutta e verdura di stagione, di buona qualità ed al giusto prezzo. L’ iniziativa, nata da Coldiretti, segue alla lettera le indicazioni del ministero della Salute che invita a combattere il grande caldo con un maggior consumo di frutta e verdura.

"Nelle principali città sarà possibile acquistare durante il week end frutta e verdura locale che sono fonte di vitamine, sali minerali e liquidi preziosi per mantenere l’organismo in efficienza e per combattere i radicali liberi prodotti come conseguenza dell’esposizione solare – sottolinea la Coldiretti -. Da Milano nel mercato di via Ripamonti a Roma al Circo Massimo, da Verona in via Bengasi a Bari in Contrada Connavelle fino al lungomare Matteotti di Pescara sono solo alcuni dei punti vendita di frutta a chilometri zero acquistabile direttamente dai produttori. Una opportunità che consente grazie alla genuinità e freschezza del prodotto in vendita di godere al meglio delle tante proprietà della frutta e verdura di stagione".

"Questi vegetali – conclude la Coldiretti – sono dunque alimenti che soddisfano molteplici esigenze del corpo: nutrono, dissetano, reintegrano i sali minerali persi con il sudore, riforniscono di vitamine, mantengono in efficienza l’apparato intestinale con il loro apporto di fibre e si oppongono all’azione dei radicali liberi prodotti nell’organismo dall’esposizione al sole, nel modo più naturale ed appetitoso possibile".

Fonte: Ecoseven