Come allontanare i gechi con rimedi naturali | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Come allontanare i gechi con rimedi naturali

Sono innocui e fanno piazza pulita di insetti dove vivono. Averli vicino casa non può che essere positivo, soprattutto in estate. Ma ad alcuni spaventano e per questo ci sono rimedi naturali per allontanarli.

Non sono pericolosi per l’uomo e totalmente innocui. Non aggrediscono. Secondo un’antica vulgata portano fortuna, e semmai sono utili in quanto predatori di mosche e zanzare

GECHI IN CASA

Nonostante queste credenziali non tutti amano ritrovarsi con un geco in casa, sul terrazzo o sul balcone. Ma per allontanarlo non è necessario usare la violenza: bastano alcuni rimedi naturali.
Il geco è un rettile che appartiene alla famiglia dei Gekkonidae. Si ritrova in diversi Paesi di tutto il mondo con variazioni cromatiche molto differenti. Nei tropici il mantello epidurale acquisisce tonalità accese, dal verde chiaro all’arancio. Mentre, nelle zone più miti il colore è meno sgargiante, ma pur sempre ammaliante. In genere, in Italia siamo abituati al geko comune, spesso maculato, con variazioni di marrone, bianco e grigio.
Una delle caratteristiche che lo contraddistingue in maggior modo è la sua capacità di restare appiccicato su pareti verticali senza dover far uso di muscoli o di nervi. Sì, proprio così, questi piccoli animali hanno ricevuto un dono di natura per cui restano attaccati alla superficie su cui si posano, e vi rimangono anche senza intenzionalità.

Inoltre, vi chiederete come mai ve ne sono così tanti sulle nostre case o nei nostri giardini. E la ragione è semplice. I gechi possono autofecondarsi. Le femmine infatti, anche se non trovano un partner, riescono a procreare sole. Il fenomeno è definito partenogesi ed è piuttosto frequente in diverse specie di geco.

come allontanare i gechi

LEGGI ANCHE: Insetti, come difenderci con i rimedi naturali

DIFFERENZE TRA GECHI E LUCERTOLE

Partiamo con la differenza più evidente: uno può arrampicarsi e l’altra no. I due sono rettili che si somigliano fatta eccezione per gli occhi, più ampi e senza palpebra per i gechi che cacciano di notte. Anche il colore differisce, da un verde della lucertola alle tonalità variegate del geco. Infine, la caratteristica forma schiacciata del geco lo rende più piatto rispetto ad una lucertola che è molto più veloce e slanciata.

PERCHÈ IL GECO PORTA FORTUNA

In decine di Paesi nel mondo il geko è simbolo di buon auspicio e porta fortuna. La cultura affonda le radici probabilmente nelle qualità del piccolo animale, compagno devoto ancora oggi in alcune case, poiché capace di liberare la dimora da antipatici se non anche pericolosi insetti, soprattutto in Paesi in via di sviluppo.

COME ALLONTANARE I GECHI

Come già accennato, in molti proprio non riescono a convivere con queste creature. La soluzione migliore per anticipare qualsiasi mossa dei gechi sarebbe quella di chiudere e sigillare per bene tutte le probabili via di fuga dell’animale. Ma andiamo a vedere nello specifico cosa si può fare per evitare che un geco entri in casa.

  • Chiudere bene porte e finestre, facendo anche bene attenzione ad avere zanzariere in buone condizioni oltre che a guarnizioni efficaci. Sembrerà banale, ma la soluzione più ovvia è anche la prima da considerare.
  • I gechi sono infastiditi dagli spicchi d’aglio. Potrà sembrare un pò vampiresco, ma posizionare dell’aglio in prossimità di fessure da cui potrebbero entrare può essere una valida alternativa del tutto naturale.
  • Una soluzione di acqua e peperoncino se spruzzata negli angoli, funge da repellente naturale e riesce ad allontanare i gechi.
  • Le palline di naftalina sono un’altra soluzione efficace per diverse altre cause. Non è infatti raro trovarle nelle case di campagna per allontanare qualsiasi specie di animale da casa.

Queste sono alcune delle alternative migliori per come allontanare i gechi in maniera naturale.

LEGGI ANCHE: Zanzare: i rimedi naturali per eliminarle

COSA FARE SE SI TROVA UN GECO IN CASA

Innanzitutto, ricordate che sono rettili innocui che in genere entrano per sbaglio in casa e ciò che vorrebbero sarebbe solo tornare a caccia di insetti. Per questa ragione, facciamo attenzione e cerchiamo un modo per non spaventarli e non fargli del male. I gechi sono molto delicati, utilizzando scope, battipanni o strumenti pesanti possono facilmente essere feriti o perfino uccisi inutilmente.

Per evitare che ciò accada quindi, per i più coraggiosi, potrete raccogliere il geco in un contenitore, anche con coperchio se necessario, e liberarlo in giardino, aspettando che il rettile esca da solo.

Se invece si fosse terrorizzati dall’inaspettato ospite, è possibile usufruire di acqua fredda. I gechi adorano il caldo, non sopportano invece il freddo che detestano ed evitano. Spruzzando dell’acqua è possibile allontanarlo fino a che giunca alla via d’uscita.

COSA SUCCEDE SE TOCCHI UN GECO

In linea di massima il geco è un animale che non morde e non reagisce in maniera aggressiva. Tuttavia, se stuzzicato e infastidito potrebbe arrivare a reazioni del genere. Ad ogni modo, il suo morso non è né doloroso né velenoso, pertanto non si avrebbe alcun tipo di problema.

CHE COSA MANGIA IL GECO

È di sicuro uno dei maggiori divoratori di insetti in Italia, a paragone del pipistrello. In particolare, la sua dieta consiste di mosche, falene, ragni, farfalle, scarafaggi, moscerini e le fastidiosissime zanzare. Inoltre, apprezza anche la frutta e il nettare di cui spesso si ciba.

DOVE FA IL NIDO IL GECO

I posti sono diversi, ma per lo più il geco preferisce costruire la sua dimora tra le fessure di mura o nelle nervature del legno, oppure in tane sotterranee. Riposa nelle ore diurne e comincia a fare capolino nel pomeriggio tardo, momento in cui comincia a ricercare il cibo anche per tutta la notte.
gechi: come allontanarli con rimedi naturali

DOVE DEPONE LE UOVA IL GECO

Il geco predilisce il fogliame, le crepe nelle mura e le fessure naturali. Al contempo, può deporre le uova anche sotto le pietre o le tegole delle nostre caseLe uova infatti all’inizio sono di una sostanza gelatinosa e appiccicosa che le permette di restare ancorate alle superfici per poi solidificarsi.

QUANTO VIVE UN GECO 

Un piccolo geco comune, la specie che in maggior modo affolla il nostro Paese, può vivere circa 10 anni e in alcuni casi superare la soglia. Una vita piuttosto lunga se si pensa alla sua grandezza e alle sue caratteristiche.

Adesso avete tutte le informazioni per poter convivere e in particolar modo per come allontanare i gechi con rimedi naturali e senza recar danno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Share

Nessun commento presente

Che ne pensi?

<