Come vivere green e risparmiare: consigli pratici - Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Come vivere green e risparmiare: consigli pratici per vivere in maniera sostenibile

Occorre una rivoluzione delle priorità per vivere green e risparmire. Pochi accorgimenti semplici ed efficaci, vi permetteranno di non sprecare tempo e migliorare la qualità della vita. Vediamo in che modo sia possibile, concretamente, vivere green e risparmiare.

Condivisioni

COME VIVERE GREEN E RISPARMIAREOccorre una rivoluzione delle priorità per vivere green e risparmire. La qualità della vita che conduciamo è spesso molto bassa a causa dello stress e della fretta. A volte preferiamo acquistare cibi già pronti o prodotti preconfezionati pensando di risparmiare tempo oppure prendiamo l’auto per percorrere brevi tragitti credendo di far prima senza pensare che non sono quei cinque minuti in più o in meno a cambiare veramente la nostra giornata.

Vediamo in che modo sia possibile, concretamente, vivere green e risparmiare.

LEGGI ANCHE: La dieta della primavera per combattere la stanchezza

Pochi accorgimenti semplici ed efficaci vi permetteranno di non sprecare tempo e migliorare la qualità della vita.

pista ciclabileAUTOMOBILE – L’automobile è la prima fonte di stress: il traffico crescente nelle città e l’impossibilità di trovare parcheggio, condizionano parte della nostra vita. Il costo della benzina, sommato a quello dell’assicurazione, fa lievitare consistentemente il budget mensile destinato alla famiglia. Tutta la nostra giornata ruota intorno agli spostamenti con l’automobile: accompagnare i bambini a scuola, andare in ufficio, poi la spesa e le attività quotidiane.

Fermiamoci un attimo a pensare: e se ne facessimo a meno? Potremmo provare ad andare a lavorare con i mezzi pubblici o accompagnare i bambini a scuola a piedi, magari parcheggiando l’auto davanti alla scuola la sera prima. In questo modo avremo dimezzato una parte di spesa e guadagnato tempo per camminare e non condurre una vita sedentaria.

DIETA MEDITERRANEA – Ridurre il consumo di carne e pesce, latte e derivati, insaccati, cibi precotti, preimbustati e preconfezionati è fondamentale per la nostra salute. Preferire frutta e verdura, cibi di stagione, prodotti locali e bio non è così costoso come si può pensare. Molti negozi bio hanno dei prezzi che appaiono proibitivi ma i vari farmer’s market sparsi per l’Italia, i mercatini rionali o quelli settimanali, sono una valida alternativa per vivere green e risparmiare in soldi e salute.

IMBALLAGGI – Tutto ciò che ci viene venduto con una confezione rappresenta uno spreco. Meglio preferire prodotti sfusi, senza incartamenti inutili, per favorire il minor impatto ambientale e quello sul portafogli. I prodotti venduti alla spina costano il 20% in meno.

AUTOPRODUZIONE – Autoprodurre cibo, saponi marmellatee detersivi, conserve e marmellate, è uno dei passi fondamentali per risparmiare tempo e soldi e vivere green. Pensate al tempo che vi occorre per andare al supermercato ad acquistare una conserva di pomodoro: dovete prendere l’automobile, parcheggiare, cercare il prodotto, fare la fila alla cassa…insomma, tanto tempo e tanti soldi perchè, quasi sicuramente, oltre alla passata di pomodoro avrete acquistato anche altri prodotti.

Se preparate in casa marmellate con frutta fresca in primavera e in estate, ne avrete una scorta per tutto l’inverno, così come pure i saponi e i detersivi. Non è difficile farli in casa e sono davvero efficaci ed ecosostenibili.

PRODOTTI USA E GETTA – Tutto ciò che si utilizza solo una volta per poi essere gettato via rappresenta una spreco enorme che non ci si può permettere. Sostituiamo tutto ciò che è usa e getta con oggetti che possono ssere lavati e riusati: dai tovaglioli di carta a quelli di stoffa, dalle batterie tradizionali a quelle ricaricabili e così via.

PER APPROFONDIRE: La metà degli italiani sceglie l’usato