Vantaggi dei tetti verdi - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Tetti verdi, perchè convengono: bollette leggere (-25 per cento), aria pulita e meno rumori

Grazie all’isolamento termico aumenta l’efficienza energetica. Meno rumori e meno polveri tossiche. La casa diventa più bella e cresce di valore. Per la spesa, tra gli 80 e i 140 euro a metro quadrato….

VANTAGGI DEI TETTI VERDI –

Sono un convinto sostenitore dei tetti verdi, ovvero di giardini e orti sui tetti dei palazzi e delle case, e mi auguro che il governo e il Parlamento non facciano scherzi, con la nuova e definitiva legge di Stabilità, confermando gli attuali sgravi fiscali per questo tipo di lavori. Eliminare gli incentivi sarebbe solo uno spreco di opportunità che il tetto verde offre non solo alle singole famiglie, al residente, ma all’intera comunità della zona.

LEGGI ANCHE: In Spagna l’autobus con il tetto verde

TETTI VERDI: COSTI –

Ma perché il tetto verde è così importante? Quali sono i vantaggi che determina, a tutto campo? Dico subito che quando ci si avvicina a questa possibilità, tra l’arredo e l’architettura passando per l’urbanistica, bisogna comunque evitare tre errori fondamentali. Primo: spaventarsi per la spesa. Il tetto verde non è super economico, anche se il costo varia, sulla base delle scelte che si fanno, da 80 a 140 euro a metro quadrato. E allora dove sta il vantaggio economico? Semplicemente nel fatto che il tetto verde comporta un risparmio fino al 25 per cento (un quarto!) delle bollette energetiche domestiche, dal metano alla corrente elettrica, passando per l’acqua se per esempio si opta per un impianto di recupero dell’acqua piovana. A questo risparmio, in termini economici, dovete aggiungere il maggiore valore della casa, grazie al tetto verde. E anche qui le differenze possono diventare molto importanti. Secondo errore da evitare: non tenere conto delle caratteristiche del palazzo e della strada dove si vive.  L’indirizzo, la zona, a partire dall’esposizione solare, gli arredi  e il verde del quartiere (c’è un tipo particolare e specifico di vegetazione e di alberi?) vanno tenuti conto prima, e non dopo, le scelte che si fanno per un tetto verde. Terzo: se non avete una particolare competenza, cercate di affidarvi a un esperto, senza farvi spennare, che possa aiutarvi sia nella scelta delle piante e sia nella pratica per ottenere le agevolazioni. Anche questo è un modo per non sprecare soldi e tempo.

PER SAPERNE DI PIU’: Tetti verdi, così le città diventano più fresche (Foto)

TETTI VERDI E RISPARMIO ENERGETICO –

Sono stato a visitare lo studio di un famoso architetto specializzato nella realizzazione di tetti verdi, ovvero la copertura del lastrico solare (privato o condominiale) attraverso varie possibilità di vegetazione. Ho visto progetti e opere molto belle, tecnologie poco invasive e costose, e ho capito perché la moda del green roof stia dilagando dappertutto.

TETTI VERDI E ISOLAMENTO TERMICO –

Il tetto verde è una forma naturale di coibentazione dello spazio, che con l’isolamento termico consente di abbattere le isole di calore dei tipici tetti neri con le guaine d’asfalto. In pratica: scenderanno le vostre bollette invernali per il riscaldamento e quelle estive per il condizionamento.

PER APPROFONDIRE: Una legge per orti e giardini, benefici fiscali a chi li coltiva

LA FUNZIONE AMBIENTALE DEI TETTI VERDI –

In secondo luogo, il tetto verde ha una potente funzione ambientale. Assorbe i rumori, quindi vivrete in palazzi più silenziosi, trattiene le polveri trasportate dal vento e filtra le sostanze inquinanti grazie al processo di fotosintesi delle piante. In pratica è come costruire un impianto di depurazione dell’aria.

Infine, c’è l’elemento estetico da non sottovalutare (che si traduce anche in aumento di valore della casa: volete mettere la differenza tra un giardino pensile e una superficie di asfalto o di cemento?

AGEVOLAZIONI FISCALI PER TETTI VERDI –

Quanto ai costi, il mio interlocutore mi ha spiegato che la spesa per un tetto verde oscilla tra gli 80 e i 140 euro a metro quadrato: mi rendo conto, non è poco. Però non è cifra molto differente da una normale ristrutturazione del lastrico solare, e poi non sono da sottovalutare gli incentivi fiscali, detrazioni oggi pari al 65 per cento del costo dell’opera. Un motivo in più per pensarci.

TUTTO QUELLO CHE DOVETE SAPERE SUI TETTI VERDI:

Shares

LEGGI ANCHE:

Shares