Ti accorgi della felicità solo quando ti manca
Questo sito contribuisce all'audience di

«Ti accorgi della felicità solo quando ti manca» (Giorgio Parisi)

Un premio Nobel scolpisce una possibile soluzione al mistero della felicità. Per la quale talvolta possono contare piccole cose. Da non sprecare

Nessuno sa bene che cosa sia la felicità, ma come ci ricorda il Premio Nobel 2021 per la Fisica, tutti siamo consapevoli di che cosa possa produrre la mancanza di felicità. E forse dovremmo partire da qui per sciogliere il suo mistero.

Non esistono ricette per la felicità, eppure piccoli gesti possono avere un peso enorme. A partire dalla generosità nel dare e ricevere abbracci e baci con le persone alle quali vogliamo bene; dalla scelta di essere leggeri in tempi pesanti, molto pesanti; dal saperci accontentare senza rincorrere sempre sfide che possono essere al di sopra delle nostre possibilità.

L’armonia è uno sguardo felice su sè stessi e sugli altri. E una volta conquistata, può durare a lungo.

La felicità non è una rendita. Bisogna sempre coltivarla e non darla per scontata.

Anche la rinuncia può renderci più felici.

Non c’è niente che faccia più impazzire la gente che vederti felice.  La straordinaria sintesi della poetessa Ada Merini ci trascina nelle sabbie mobili dell’invidia. Dove tutti possiamo affondare.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. Clicca qui!

VALORI DA NON SPRECARE:

Share

<