Questo sito contribuisce all'audience di

Mangiate con il cervello e non solo con la bocca (Plutarco)

In un attualissimo libricino, Consigli per mantenersi in buona salute, il filosofo detta le sue regole a tavola ispirate alla sobrietà e al piacere. Si scaglia contro gli chef stellati e propone la cucina Non sprecare.

di Posted on
Condivisioni

IMPORTANZA DI MANGIARE SANO –

È un libricino scritto secoli fa, dal filosofo Plutarco, ma è attualissimo. Il testo, che sembra un incipit del sito Non sprecare, si intitola Consigli per mantenersi in buona salute (edizioni Melangolo) e parte da un’idea di fondo. Per mangiare bene e sano, bisogna usare prima il cervello e poi la bocca.importanza-mangiare-sano-salute-filosofo-plutarco (2)

LEGGI ANCHE: Come dimagrire senza diete e senza spese, le regole d’oro da seguire in cucina

PERCHÉ MANGIARE SANO ED EQUILIBRATO –

«Chi non ha percezione di se stesso, è un cieco e un sordo che abita il suo corpo» scrive Plutarco, come premessa di quel benessere psico-fisico che nell’antichità veniva considerato un obiettivo di diverse scuole filosofiche. Plutarco allunga il suo sguardo ad alcuni consigli che dovremmo scolpire oggi nelle nostre teste: la sobrietà, a tavola, che non esclude il piacere della gola; il consumo ridotto di carne; non mangiare senza fame e bere acqua a temperatura ambiente; abbinare alla tavola il piacere della conversazione.

CUCINA SEMPLICE NATURALE E GENUINA –

Infine, altro spunto che sembra proprio scritto oggi, Plutarco si scaglia con la sua autorevolezza contro gli chef stellati dell’epoca, definendoli «autori di intingoli prelibati e furbacchioni», capaci di confondere le apparenze con la sostanza. Molto meglio, avverte il filosofo, la cucina semplice, naturale e genuina. La cucina Non sprecare.

PER APPROFONDIRE: Basta con gli chef in televisione, sono gli opinionisti del nulla