Come evitare il papilloma virus

La vaccinazione è raccomandata dopo gli 11 anni. Il rischio di sviluppare un tumore

papilloma virus

PAPILLOMA VIRUS

Il papilloma virus, Human Papilloma Virus, HPV, è un virus che appartiene alla famiglia delle Papovaviridae. Questa famiglia comprende oltre duecento diverse forme di virus, e il loro materiale genetico è custodito in un doppio filamento di DNA circolare. Questi virus possono causare la crescita incontrollata delle cellule della cute e delle mucose, portando alla formazione di verruche, papillomi e condilomi, che sono lesioni benigne. Ma in alcuni casi, si possono contrarre ceppi di HPV capaci di provocare lesioni maligne, in particolare a livello dell’apparato genitale e nelle vie respiratorie superiori. Ecco cosa sapere sul Papilloma virus.

Il Papilloma Virus Umano, comunemente noto come HPV, è un’infezione estremamente diffusa, trasmessa principalmente attraverso il contatto sessuale. La sua presenza è spesso asintomatica, il che significa che molte persone potrebbero non essere consapevoli di essere infette. Il virus, ad ogni modo, può anche causare lesioni benigne sulla pelle e sulle mucose.

Ma quali sono le conseguenze dell’infezione da HPV? Se il sistema immunitario non riesce a combattere efficacemente il virus, l’HPV può portare allo sviluppo di tumori, tra cui il tumore della cervice uterina.

Questo particolare tipo di cancro è l’unico riconosciuto come direttamente causato da un’infezione virale. Inoltre, l’HPV è stato collegato alla patogenesi di altri tumori che vedremo più avanti. Ma attenzione: il papilloma virus è frequente anche negli uomini, contrariamente a ciò che si possa pensare, e il contagio può avvenire anche senza rapporti.

PAPILLOMA VIRUS UOMO

Il Papilloma Virus negli uomini, in genere, è di forma asintomatica e non provoca problemi a lungo termine. Ma l’HPV, in alcuni casi, può, eccome, sviluppare complicazioni gravi anche negli uomini. La trasmissione avviene principalmente attraverso il contatto sessuale, e gli uomini possono trasmettere il virus alle loro partner.

Gli uomini possono sviluppare verruche genitali a causa dell’HPV, ma la maggior parte delle infezioni da HPV negli uomini non causa sintomi. Bisogna considerare, tuttavia, che in casi rari l’HPV può portare a tumori del pene, dell’ano e della gola. La prevenzione è, quindi, fondamentale da entrambe le parti.

PAPILLOMA VIRUS DONNA

L’HPV è una delle infezioni più comuni tra le donne. Sebbene molte infezioni da HPV siano asintomatiche e transitorie, in alcuni casi possono manifestarsi attraverso lesioni benigne della cute e delle mucose, quelle note in gergo come piaghette al collo dell’utero.

Una delle principali preoccupazioni legate all’HPV nelle donne è il suo legame con il tumore della cervice uterina. Pertanto, è essenziale che le donne siano consapevoli dei rischi associati all’HPV e prendano misure preventive, come la vaccinazione e i controlli regolari tramite screening o test che vedremo in seguito.

Oltre al tumore della cervice uterina, l’HPV è stato associato alla patogenesi di altri tumori, come quelli del cavo orale. Anche se la fonte consultata non fornisce ulteriori dettagli su questi tumori, è fondamentale che le donne siano informate e adottino comportamenti preventivi per ridurre il rischio di complicazioni gravi.

SINTOMI

Cosa succede se si ha il papilloma virus? Il papilloma virus può manifestarsi in diversi modi nel corpo umano. Una delle manifestazioni più comuni dell’infezione da HPV sono le verruche genitali, che possono apparire in diverse aree del corpo, come la vagina, la vulva, il perineo e l’ano.

Queste verruche, oltre ad essere un chiaro segno dell’infezione, possono causare disagio sotto forma di prurito e, in alcuni casi, dolore. Alcune di queste verruche possono avere un aspetto particolare, simile a una “cresta di gallo”.

Tuttavia, non tutti i ceppi di HPV causano sintomi visibili. Alcuni, in particolare i ceppi 16 e 18, possono portare a lesioni asintomatiche nella cervice uterina. Se queste lesioni progrediscono verso una forma tumorale, possono emergere sintomi più gravi, come sanguinamento vaginale inusuale, dolore durante i rapporti sessuali o dolore nella zona pelvica.

SINTOMI DELL’HPV

  • Verruche nella zona genitale
  • Sensazione di prurito nella zona interessata
  • Dolore durante il rapporto sessuale
  • Sanguinamento vaginale inusuale
  • Dolore nella zona pelvica

È cruciale ricordare che molte persone infettate da HPV potrebbero non mostrare sintomi evidenti. Di conseguenza, è fondamentale effettuare controlli medici regolari e partecipare ai programmi di screening per identificare e trattare precocemente eventuali complicazioni associate all’HPV.

DIAGNOSI

Il Papilloma Virus è noto per essere un virus subdolo, in quanto può rimanere latente nel corpo per anni senza manifestare sintomi evidenti. Tuttavia, è fondamentale riconoscere i segnali e sottoporsi a controlli regolari per prevenire possibili complicazioni.

La diagnosi dell’infezione da HPV avviene principalmente attraverso il Pap Test. Questo esame, se effettuato con regolarità ogni 2 o 3 anni, può ridurre significativamente il rischio di sviluppare un tumore della cervice uterina.

Durante la visita ginecologica, vengono prelevate delicatamente delle cellule dalla superficie della cervice uterina, che vengono poi analizzate in laboratorio. Questo test può rivelare alterazioni cellulari che potrebbero indicare la presenza dell’HPV.

Negli ultimi anni, al Pap Test si è affiancato l’HPV-DNA test. Questa analisi molecolare permette di identificare i tipi di HPV più comunemente associati all’insorgenza di tumori. Rispetto al Pap Test, l’HPV-DNA test si è dimostrato più preciso nel rilevare le alterazioni precancerose, offrendo anche una diagnosi anticipata. Pertanto, si consiglia di eseguirlo con una frequenza minore, circa ogni 5 anni.

CURE

La buona notizia è che molte infezioni da HPV si risolvono spontaneamente senza causare problemi di salute a lungo termine. Il sistema immunitario gioca un ruolo cruciale nell’eliminare il virus dal corpo.

Tuttavia, ci sono casi in cui l’HPV può persistere e portare a complicazioni più gravi, come il cancro. Questo è particolarmente vero per i ceppi ad alto rischio come l’HPV 16 e 18. Questi ceppi sono associati a un rischio elevato di sviluppare tumori, in particolare il cancro della cervice uterina nelle donne.

È fondamentale sottolineare che non esiste una cura specifica per l’HPV, ma esistono trattamenti disponibili per le condizioni causate dall’HPV, come verruche e lesioni precancerose. Questi trattamenti possono includere procedure chirurgiche, farmaci topici o terapie laser. Ma è la prevenzione ad essere l’arma migliore a nostro vantaggio.

HPV E TUMORE

Non esiste alcuna certezza scientifica in base alle quale la presenza di un’infezione Hpv in forma persistente possa poi sviluppare un tumore maligno. La maggior parte degli oltre 200 genotipi di Hpv causa lesioni benigne, che interessano la cute, oppure papillomi, che interessano le mucose genitali e orali. Soltanto una piccola quota di genotipi, se non trattata, può evolvere verso una forma tumorale.

CHE COSA PUO’ CAUSARE L’HPV

L’HPV può avere effetti devastanti per la nostra salute, e in particolare causa:
  • La totalità dei condilomi ano-genitali sia negli uomini sia nelle donne
  • Il 90 per cento del tumore all’ano nei due sessi
  • Il 70 per cento dei tumori alla vagina
  • Il 50 per cento dei tumori al pene
  • Il 40 per cento dei tumori alla vulva
  • Il 26 per cento dei tumori dell’orofaringe, compresi i tumori delle tonsille e della base della lingua.

COME SI TRASMETTE IL PAPILLOMA VIRUS

Il Papilloma Virus Umano (HPV) è un virus altamente contagioso, e la sua trasmissione avviene principalmente attraverso il contatto diretto pelle-pelle. La via di trasmissione più comune è quella sessuale, attraverso rapporti sessuali non protetti, sia vaginali che anali. Tuttavia, non è necessario avere un rapporto sessuale completo per contrarre il virus: anche il semplice contatto genitale può essere sufficiente.

L’HPV, seppure più raramente, può diffondersi anche attraverso altre vie. Ad esempio, può essere trasmesso attraverso la condivisione di oggetti personali come asciugamani o rasoi che sono venuti a contatto con la pelle infetta. Inoltre, anche se raro, il virus può essere trasmesso da una madre infetta al suo bambino durante il parto.

È importante sottolineare che l’HPV non si trasmette attraverso il sangue, la saliva, o il latte materno. Ma non solo, non può essere contratto nemmeno attraverso l’uso di servizi igienici pubblici o piscine. Tuttavia, ambienti come saune o palestre, dove è facile venire a contatto con superfici umide, possono rappresentare un rischio, sebbene sia minimo.

VACCINO

La vaccinazione contro il papilloma virus rappresenta una delle principali misure preventive per proteggere sia le donne che gli uomini dalle complicazioni associate all’HPV. Questa vaccinazione è particolarmente raccomandata per le ragazze e i ragazzi a partire dagli 11 anni di età ed è offerta gratuitamente. La campagna di informazione 2022 del Ministero della Salute sottolinea l’importanza di questa vaccinazione con il claim “Proteggi il loro futuro“.

L’HPV è un virus infettivo per l’essere umano, con oltre 200 varianti conosciute. Si stima che quasi ogni individuo contragga un’infezione da HPV almeno una volta nella vita. L’infezione da HPV può avere un decorso benigno, ma in alcuni casi può portare alla nascita di neoplasie, in particolare al collo dell’utero. Questo tumore causa ancora oggi oltre 1000 decessi all’anno in Italia.

La trasmissione dell’HPV, come accennato, avviene principalmente attraverso il contatto sessuale. Molti possono contrarre l’infezione e rimanere portatori del virus per molto tempo senza accorgersene. Fattori come:

  • Fumo
  • Immuno-compromissione
  • Elevato numero di partner sessuali
  • Obesità

Possono aumentare il rischio di sviluppare la malattia. Per prevenire l’infezione, oltre alla vaccinazione, è fondamentale aderire ai programmi di screening cervicale che prevedono il Pap-test e il test per la ricerca del HPV-DNA.

In Italia, la vaccinazione anti-HPV è somministrata in due dosi a distanza di 6 mesi per chi inizia il ciclo vaccinale prima dei 15 anni. Se iniziata dopo, le dosi previste sono tre. Questi vaccini proteggono contro i 9 sierotipi di HPV più pericolosi e possono prevenire oltre il 90% delle forme tumorali associate all’HPV.

PREVENZIONE

La prevenzione del Papilloma Virus Umano (HPV) è fondamentale per ridurre il rischio di infezione e le potenziali complicanze associate. Ecco alcune misure preventive chiave per proteggersi dall’HPV:

  1. Vaccinazione: La vaccinazione contro l’HPV è uno degli strumenti più efficaci per prevenire l’infezione. In Italia, la vaccinazione è stata introdotta nel calendario vaccinale nazionale per le ragazze nate nel 1997 e successivamente. Dal 2007, la vaccinazione è stata estesa anche ai maschi. La vaccinazione è gratuita e fortemente raccomandata per proteggere non solo dalla malattia ma anche dalle sue potenziali complicanze. La prevenzione è la chiave per proteggersi dall’HPV. Gli uomini dovrebbero considerare la possibilità di vaccinarsi contro l’HPV, specialmente se sono giovani o non sono stati precedentemente esposti al virus.
  2. Screening: La partecipazione regolare ai programmi di screening, come il Pap test per le donne, può aiutare a identificare precocemente le lesioni precancerose causate dall’HPV. Questo permette un intervento tempestivo e riduce il rischio di sviluppare tumori.
  3. Pratiche sessuali sicure: L’adozione di comportamenti sessuali sicuri, come l’uso del preservativo, può ridurre il rischio di trasmissione dell’HPV. Tuttavia, è importante notare che il preservativo non offre una protezione completa, poiché l’HPV può infettare aree non coperte dal preservativo.
  4. Informazione e Educazione: Essere informati sulle modalità di trasmissione, sui rischi associati e sulle misure preventive è fondamentale. L’educazione e la consapevolezza possono giocare un ruolo cruciale nella prevenzione dell’HPV.

In conclusione, la prevenzione dell’HPV richiede un approccio combinato che include vaccinazione, screening e comportamenti sicuri. La consapevolezza e l’informazione sono essenziali per proteggere se stessi e gli altri dall’infezione e dalle sue complicanze.

ALTRE INFEZIONI DA PREVENIRE:

KuBet
KUBet - Trò chơi đánh bài đỉnh cao trên hệ điều hành Android
Torna in alto