I delfini parlano come gli uomini. Ma sono più educati
Questo sito contribuisce all'audience di

I delfini parlano come gli uomini. Ma sono più educati

Ognuno ha il suo “fischio”, che vale come un nome. Hanno pause, timbro e volume della voce. La comunicazione serve anche a proteggere le femmine

di Posted on

I delfini parlano, proprio come gli uomini. Hanno un timbro delle loro voci, una durata di ciascuna parola, uno spettro sonoro e una frequenza. Ogni delfino ha il suo “fischio”, cioè il suo nome e quindi la sua identità. Inoltre sono, a differenza degli uomini, molto educati: non urlano, non sovrappongono le voci una sull’altra e non intervengono prima che l’altro abbia finito di parlare. A questi straordinari risultati sono arrivati i ricercatori dell’Istituto russo Karadag Nature Reserve, che hanno così dimostrano come i delfini riescano a sommare all’alta intelligenza anche un’ottima proprietà di linguaggio.

COME PARLANO I DELFINI

La ricerca russa si è concentrata su due delfini, Yasha e Yana, questi i loro nomi, cetacei del Mar Nero, sono stati i protagonisti di una straordinaria ricerca, durata diversi anni, che dimostra in modo inequivocabile una cosa che non sapevamo: il linguaggio dei delfini è molto simile a quello degli uomini. Come noi, prima ascoltano e poi replicano. Alzano la voce quando hanno qualcosa da sottolineare. Collegano le parole per formare una frase.

LEGGI ANCHE: Strage di delfini: ne muore uno al giorno per colpa dell’inquinamento

COME PARLANO I DELFINI

COME COMUNICANO I DELFINI?

La comunicazione tra i delfini ha diverse finalità, e tra queste la difesa della specie e innanzitutto la protezione delle femmine. I maschi dei tursiopi, delfini tra i più diffusi al mondo, si riuniscono in gruppi da quattro-cinque, si scambiano informazioni utili e comunicano allerta in caso di pericolo per le femmine. Come fanno? Con il loro alfabeto, una serie di click, ripetuti da 2 a 49 volte, con i quali formano le loro frasi. Inoltre ogni delfino ha il suo “fischio”, che funziona come il nome dell’uomo, in grado di differenziare ciascun esemplare dall’altro.

INTELLIGENZA DEI DELFINI

Lo studio, pubblicato sulla rivista Mathematics and Physic, è stato realizzato registrando le conversazioni in piscina tra Yasha e Yana, e poi procedendo a un accurato e selezionato esame dei contenuti. La parola conversazione può sembrare poco appropriata, ma in realtà si tratta proprio di un dialogo, con i tempi, le tonalità, le pause che utilizziamo noi uomini.

LO SPETTACOLO DEI DELFINI NEL MARE DELL’EOLIE

Un dialogo che, in qualche modo, potete immaginare anche attraverso questo video che abbiamo realizzato, giocando con i delfini, nel mare delle isole Eolie.

GLI ANIMALI PIÙ INTELLIGENTI AL MONDO

Nella classifica degli animali più intelligenti al mondo, il delfino appare al terzo posto , dopo lo scimpanzé (numero uno) e il maiale (secondo classificato). L’altissimo livello dell’intelligenza del delfino dipende proprio dalle sue alte capacità comunicative  e quindi dall’efficacia del suo linguaggio. Poiché riesce a parlare così bene, è anche in grado di apprendere capacità tecniche (avete presente i giochi e gli esercizi che fanno i delfini nelle vasche?), di relazionarsi con gli altri, di essere socievole.  Tutte doti che, messe insieme, significano istruzione e intelligenza.

I DELFINI COMUNICANO

Mentre gli scienziati russi si sono concentrati nello studio dell’intelligenza dei delfini, quelli americani hanno aperto un altro fronte a protezione di questo meraviglioso crostaceo. Hanno chiesto che si eviti di nuotare continuamente in loro compagnia, come viene pubblicizzato da diverse compagnie turistiche, e stanno ottenendo che, per esempio, nei mari delle isole Hawai non sia più possibile nuotare tutti i giorni con i delfini. Il motivo? Hanno bisogno di otto ore di sonno al giorno, e non bisogna continuamente disturbarli.

COME CANI E GATTI CI MIGLIORANO LA VITA:

  1. Cat Cafè, fioriscono i bar in Italia dove fare colazione in compagnia dei gatti (Foto)
  2. Come fare sport con il proprio cane, divertendosi insieme. Le attività migliori
  3. Arte e animali per aiutare a guarire i piccoli malati dell’ospedale Fatebenefratelli di Milano
Share

<