Questo sito contribuisce all'audience di

Carta, computer, luce, telefono: tutti i modi semplici per risparmiare le spese in ufficio o in studio (foto)

Anche in ufficio possiamo non sprecare: dalle spese telefoniche a quelle per la cancelleria, passando per il risparmio di energia, di carta e di inchiostro. Il vademecum per un ufficio green, e anti-sprechi

Condivisioni

IDEE PER RISPARMARE IN UFFICIO

In ufficio passiamo tantissimo tempo della nostra vita, e spesso compiamo operazioni in modo del tutto automatico, sbagliato e sprecone. Dal computer alla luce, dalla carta alla sistemazione della scrivania, dal block notes alle piante: l’ufficio può essere il regno degli sprechi. 

Quante volte, per esempio, lasciamo il pc in stand-by invece di spegnerlo? Quante volte in una giornata stampiamo decine di mail che potrebbero essere lette in video? Certamente tantissime, se solo prestassimo più attenzione gli sprechi e i comportamenti poco risparmiosi si ridurrebbero, permettendo ai costi vivi di abbassarsi ed evitando inquinamento elettromagnetico, luminoso, e troppe emissioni di CO2 nell’ambiente.

Dipende soltanto da noi, e da qualche piccolo accorgimento che non ci costa alcuno sforzo, ma può essere molto utile, per il nostro portafogli e l’ambiente. A partire da come arriviamo sul posto di lavoro: meglio evitare se possibile l’auto privata e ricorrere al mezzo pubblico (quando funziona), alla bici o ad una salutare passeggiata. Oppure il nuovo car-sharing in città, che permette una razionalizzazione anche del traffico cittadino. Abbiamo stilato un vademecum della lotta agli sprechi in ufficio.

LEGGI ANCHE: Open space, pro e contro. Migliorano le relazioni in ufficio. Ma non si lavora bene. Crolla la concentrazione e aumenta il rumore (foto)

RISPARMIO ENERGETICO UFFICIO

COME RISPARMIARE CON LE APPARECCHIATURE PER UFFICIO

Computer e stampanti si sa, consumano notevoli quantità di energia, tanto che è stata sviluppata una apposita nomenclatura che ci aiuta ad orientarci nella scelta dei macchinari tecnologici per ufficio meno energivori.

Oltre all’evergreen dei consigli, cioè di cercare di evitare lo stand-by , cercate di scegliere modelli di ultima generazione, con classe energetica che consenta un significativo risparmio in bolletta.

Impostare il pc sulla modalità risparmio energetico è un altro dei consigli utili, per ogni marca e modello il modo di impostarlo è differente, ma lo si trova facilmente con una veloce ricerca in internet o persino nel manuale di istruzioni. Un’altra funzione salvaenergia, poi, è la disattivazione dello screensaver, così come basta disconnettere la connessione internet quando non ce n’è un effettivo bisogno.

Nella scelta dei pc da utilizzare, poi, sempre meglio optare per un portatile piuttosto che un computer fisso, si consuma fino al 50% di energia in meno, ma se abbiamo necessità di optare per un pc fisso, meglio scegliere uno schermo piatto a cristalli liquidi.Se invece abbiamo deciso di acquistare un computer portatile, meglio tenerlo a un cm di distanza dal piano di lavoro, ad esempio con un apposito poggiapc, per impedirne il surriscaldamento e il conseguente spreco di energia per riportarlo alla temperatura di lavoro ottimale.

Nella navigazione, poi, non dimentichiamo di impostare la modalità notturna, le pagine con schermo bianco consumano molta più energia rispetto a quelle con fondo nero: i principali motori di ricerca hanno tutti questa opzione da preferire per il risparmio energetico. 

Per diminuire anche l’affaticamento degli occhi, meglio scegliere di diminuire la luminosità dello schermo. Ove non bastassero tutti questi consigli, ricordiamo che per meglio calibrare il consumo di energia dei pc, esistono appositi software liberamente scaricabili, e gratuiti, che fanno in modo da bilanciare l’utilizzo del computer senza intaccarne le performance.

Non solo energia, però: acquistando le apparecchiature da ufficio in modo consapevole si può risparmiare anche denaro. Come? Scegliendo modelli ricondizionati pari al nuovo, modelli che sono stati revisionati e hanno ancora garanzia valida, come nel caso dei pc da esposizione dei grandi magazzini. 

idee per risparmiare in ufficio

COME RISPARMIARE CON LE STAMPANTI

Uno dei principali sprechi in ufficio viene dalle stampanti, in termini sia energetici che di inchiostro e di carta. Vale sempre il consiglio di ridurre al minimo linattività e di preferire modelli con classe energetica elevata. Cambiare spesso la stampante è un ottimo modo per aver sempre apparecchi energicamente risparmiosi. Non dimenticate inoltre che le stampanti emettono composti organici volatili e ozono che possono causare mal di testa e irritazione agli occhi: se possibile, evitate di mantenerli nella stanza in cui lavorate e posizionateli in una stanza apposita, con buona aerazione.

COME RISPARMIARE ENERGIA SFRUTTANDO LA LUCE NATURALE

Organizzate la disposizione delle diverse scrivanie in modo da sfruttare al massimo la luce naturale. Durante la stagione invernale, non coprite i termosifoni in modo da permettere al calore di circolare ed espandersi in tutta la stanza e lasciate libere anche le finestre in modo da sfruttare la luce del sole e creare un benefico effetto serra nella stanza. Infine, non dimenticate di decorare l’ufficio con qualche pianta: ne otterrete un miglioramento della qualità dell’aria, ficus, felci, cactus assorbono gli inquinanti e catturano le radiazioni elettromagnetiche dei computer.

PER APPROFONDIRE:Come risparmiare energia in ufficio e ridurre gli sprechi: i consigli utili, dai sensori di presenza alle lampade a led

COME RISPARMIARE DENARO IN UFFICIO

COME RISPARMIARE CARTA E INCHIOSTRO IN UFFICIO

La prima cosa da capire è come razionalizzare le stampe che effettuiamo quotidianamente. Razionalizzare cioè, il nostro consumo di toner, o cartuccia, e di carta. Come? Scegliendo man mano cosa è effettivamente da stampare e cosa possiamo leggere in video: evitiamo le stampe inutili.

Utilizziamo solo carta riciclata tutte le volte in cui è possibile e per non sprecare fogli adattate il documento che state stampando con piccoli accorgimenti: ad esempio allargate i margini, diminuite il corpo del testo e riducete o eliminate le immagini.

I font possono essere alleati preziosi nella nostra lotta allo spreco: cambiare font rispetto quello predefenito può far risparmiare più del 25% di inchiostro sulla stampa di 100 fogli. Cerchiamo di usare il meno possibile il testo in grassetto e di scrivere con caratteri più piccoli.

Impostare di default la modalità di stampa in bozza, poi, è un modo utile e anti-spreco per stampare i documenti che possono essere utilizzati in ufficio per uso interno, in modo da risparmiare inchiostro con immagini a colori e testo pieno, per poi passare ad una qualità di stampa più alta quando si devono inviare documenti cartacei come lettere, preventivi, fatture o altro.

Ci sono risme di carta riciclata, infine, che permettono di risparmiare l’impatto ambientale della produzione di carta bianca e patinata, è importante sceglierle per ridurre il consumo di carta sbiancata.

Molto utile, infine, è l’idea di recuperare i fogli stampati solo da un lato e riutilizzarli per gli appunti. E quando non si può più riutilizzarli neppure come block notes, gettateli nel contenitore della raccolta differenziata.

idee per risparmiare in ufficio

COME RISPARMIARE NELL’ ACQUISTO DELLA CANCELLERIA

Un’altra delle voci di spesa su cui si può risparmiare è la cancelleria. Il consiglio è di pianificare in modo accurato gli acquisti da fare, grazie a un inventario rigoroso e periodico. Ottima cosa è comunque acquistare online: grazie ad Internet ci vogliono pochi secondi per trovare i prodotti più vantaggiosi e meno costosi, sia che si tratti di materiale di cancelleria, sia che si tratti di complementi di arredo (sedie, scrivanie, e così via).
Ci si può anche rivolgere a rivenditori all’ingrosso cittadini o della zona, che spesso offrono promozioni per acquisti di una certa quantità di materiale di cancelleria.

COME RISPARMIARE SULLE BOLLETTE TELEFONICHE IN UFFICIO

Il telefono e le connessioni internet, si sa, sono la bestia nera delle bollette sia nelle utenze domestiche che in quelle aziendali, e non è sempre semplice orientarsi nella giungla delle tante offerte dei gestori.

Un primo consiglio è quello di osservare con attenzione le reali necessità dell’ufficio, per cercare, e trovare, l’offerta più adatta e competitiva: si telefona di più rispetto alla navigazione? Si preferisca offerte con maggiore traffico voce, o viceversa con una velocità internet maggiore o più performante nelle opzioni flat se i ha necessità di essere sempre connessi.

Si trovano una miriade di siti che comparano per noi le migliori offerte telefoniche e per l’ADSL, quindi utilizzarli ci permette di avere una prima idea di quanto si va a risparmiare scegliendo l’offerta su misura per il nostro ufficio o workplace.

In più si possono sfruttare gli strumenti come Skype e Whatsapp, o altri servizi VoIP, che permettono di video-chiamare o di telefonare in modo gratuito, semplicemente disponendo di una connessione a internet.

COME RISPARMIARE CON LE SPESE DI GAS E ENERGIA ELETTRICA:

 

 

 

 

1 Comment
  • Claudio Capitani
    20.09.2013

    Grazie a Voi per l’utile articolo! Un saluto