Questo sito contribuisce all'audience di

Eolico. Alleanza europea per l’energia dal vento, guida la Scozia

di Posted on
Condivisioni

Promuovere lo sviluppo dell’eolico onshore e offshore in Europa. Questo l’obiettivo della partnership “Good Practice Wind Project” presentata dal primo ministro dell’Energia scozzese Jim Mather e che vede coinvolti, oltre alla Scozia, sette paesi europei (Irlanda, Spagna, Belgio, Grecia, Norvegia, Malta e Italia) e 17 partner dei settori della regolazione, dell’industria, della ricerca e rappresentanti di enti locali. Un primo stanziamento di 2 milioni di euro e’ stato messo a disposizione dall’Agenzia europea per la Competitivita’ e l’Innovazione (EACI) nel’ambito del Programma comunitario Intelligent Energy Europe 2010. L’iniziativa e’ nata con lo scopo di contribuire a rimuovere gli ostacoli che si frappongono al maggiore sviluppo degli impianti eolici, con la definizione di un codice di buone pratiche, in particolare per quanto riguarda l’integrazione delle comunita’ locali gia’ nelle fasi di pianificazione e sviluppo degli impianti. L’Europa ha un enorme potenziale nell’eolico on shore. Tuttavia – ha ricordato Jim Mather – i passi in avanti debbano essere raggiunti in armonia con le considerazioni ambientali. Ecco perche’ il progetto Good Practice Wind rappresenta una iniziativa in grado di bilanciare una visione internazionale in ambito delle rinnovabili con i piu’ ampi obiettivi di tutela ambientale. Copyright APCOM (c) 2008