Questo sito contribuisce all'audience di

Le novità del Decreto Legge Agricoltura per gli incentivi al lavoro agricolo

Il decreto legge sull'agricoltura entrato in vigore il 25 Giugno contiene il decreto Campolibero che agevola le imprese nelle nuove assunzioni di donne e under 35. Vediamo di cosa si tratta.

Condivisioni

DECRETO LEGGE AGRICOLTURA – Il nuovo Decreto Legge 24 Giugno 2014, n. 91 contiene il decreto Campolibero che vuole incentivare il lavoro nei campi attraverso sgravi fiscali per chi assume e riduzione delle imposte. Un decreto che contiene importanti novità come il divieto di coltivazioni OGM punito con multe severe e il carcere, la tutela del made in Italy, i controlli alla terra dei fuochi e la tutela della mozzerella di bufala campana. Vediamo in che modo il Governo vuole promuovere il lavoro agricolo e le novità del Decreto.

LEGGI ANCHE: Incentivi fiscali per trasformare il lastrico solare in giardino

INCENTIVI ALL’OCCUPAZIONE GIOVANILE –decreto legge agricoltura Il Ministero delle politiche agricole e il fondo per gli incentivi all’assunzione dei giovani lavoratori agricoli, stanzia un fondo pari 31 milioni di euro per gli anni 2015-2018 per le imprese che assumono giovani under 35 e donne con contratto a tempo determinato di almeno 3 anni o a tempo indeterminato. Per un massimo di 18 mesi a decorrere dall’assunzione verranno inoltre ridotte di un terzo e imposte da pagare allo stato sul lavoro dei dipendenti assunti tra il 2014 e il 2015.

RETE DEL LAVORO AGRICOLO –  Viene istituita presso l’Inps la Rete del lavoro agricolo di qualità. Si potranno iscrivere le aziende senza condanne penali e senza processi penali in corso con particolare riferimento alle violazioni della normativa relativa al lavoro e alle legislazioni sociali. Dovranno inoltre essere in regola con i versamenti assicurativi e dei contributi previdenziali.

REGISTRO UNICO – Il decreto Campolibero istituisce un Registro unico dei controlli ispettivi sulle imprese agricole, per snellire i procedimenti di controllo alle imprese agricole.

PER SAPERNE DI PIU’: Terre ai giovani – il bando arsial

LEGGI ANCHE: