Questo sito contribuisce all'audience di

Cotone biologico, tutti i suoi vantaggi. Dura di più e protegge meglio la pelle

Niente allergie e dermatiti. Le differenze con il cotone trattato con sostanze chimiche. Il biologico comporta anche meno consumo di acqua.

di Posted on
Condivisioni

COS’E’ IL COTONE BIOLOGICO

Il cotone biologico è un tipo di cotone “ecologico” coltivato seguendo le regole dell’agricoltura biologica (come avviene per i prodotti alimentari) che permette di produrre tessuti atossici e anallergici. Serve quindi a creare non solo particolari capi d’abbigliamento, ma anche biancheria per la casa e per il letto che andranno a contatto con la pelle e che devono anche risultare confortevoli per tutto il corpo rispettando la natura, l’uomo, la sua salute e il suo benessere.

LEGGI ANCHE: Made for change: abbigliamento biologico e made in Italy

VANTAGGI COTONE BIOLOGICO

Il cotone è la fibra tessile maggiormente prodotta nel mondo e in grado di soddisfare quasi il 50% del fabbisogno mondiale. Nella sua coltivazione e nella successiva fase di lavorazione vengono utilizzati pesticidi e sostanze chimiche che potrebbero essere controindicati per chi soffre di dermatiti o allergie.

Come avviene anche per gli ortaggi e la frutta, le nuove tecniche di produzione del cotone biologico utilizzano dei metodi che non hanno un impatto rilevante sull’ambiente. Infatti viene impiegata solo la materia prima naturale che non è sottoposta ad alcun tipo di trattamento chimico in ogni fase della lavorazione: dalla semina della pianta di cotone fino al confezionamento del capo finale non sono utilizzate sostanze di origine chimica pericolose ad esempio per la pelle. Inoltre di base non vengono mai utilizzate semenze OGM, ma esclusivamente semenze che abbiano subito almeno quattro germinazioni in assenza di trattamenti chimici.

PER APPROFONDIRE: Start-up nella moda sostenibile: tre storie di successo. Con giovani e donne (foto e video)

DIFFERENZA TRA COTONE E COTONE BIOLOGICO

Alla base di una certificazione tessile biologica c’è quindi l’esclusione di pesticidi, fertilizzanti e numerose altre sostanze nocive comunemente utilizzate nella filiera di produzione. Anche una riduzione della quantità d’acqua e delle risorse energetiche utilizzate contribuisce a migliorare la qualità del terreno, evitando la contaminazione dell’acqua e salvaguardandone le biodiversità.

Durante la lavorazione il cotone viene trasformato in fibra e quindi in tessuto; non essendo trattate con sostanze chimiche aggressive come la candeggina e formaldeide, le fibre tessili rendono il cotone biologico più durevole rispetto al cotone convenzionale e grazie alla totale assenza di trattamenti aggressivi il tessuto di cotone biologico è ipoallergenico. Inoltre il cotone bio è puro al 100%, più morbido e traspirante del cotone “standard”. Il tessuto di colore bianco è ottenuto tramite l’utilizzo di perossido per evitare così gli sbiancanti e i candeggianti.

MARCHI CHE UTILIZZANO IL COTONE BIOLOGICO

Molti marchi di moda italiani e internazionali hanno cominciato a produrre capi di abbigliamento in cotone biologico, mentre nuovi brand nascono esclusivamente utilizzando tessuti di origine biologica, come ad esempio H&M, famoso per essere uno tra i maggiori utilizzatori al mondo. Re-Bello invece è un brand italiano di moda sostenibile con sede a Bolzano, che realizza la propria linea di abbigliamento principalmente in Italia, ma anche in Turchia e Grecia.

DOVE COMPRARE IL COTONE BIOLOGICO

I maggiori esportatori di cotone biologico sono Cina, Usa, Pakistan, Uzbekistan e Brasile e molte sono le aziende che lo importano. Il cotone bio si può acquistare online su Amazon e ha chiaramente un costo di produzione più alto rispetto a una produzione senza vincoli ambientali, ma acquistando capi di abbigliamento in questa fibra darete il vostro contributo alla salvaguardia dell’ambiente annullando il negativo impatto ambientale causato dalla coltivazione intensiva.

ALTRI PRODOTTI BIOLOGICI REALIZZATI NEL RISPETTO DELL’AMBIENTE:

  1. Aceto di mele, usatelo per i capelli con forfora. E preparatelo in casa: bastano le mele biologiche e l’acqua
  2. Marmellata con bucce di mele e pere. La ricetta per prepararla in casa, con prodotti biologici
  3. Omogeneizzati fatti in casa: partite dal brodo vegetale. E usate prodotti freschi
  4. Prodotti surgelati o congelati: i dettagli che vi aiuteranno a riconoscere la qualità
  5. Discount bio: i punti vendita dove acquistare alimenti biologici a prezzi scontati