Questo sito contribuisce all'audience di

Cosa puoi fare tu per migliorare la qualita’ dell’aria

di Posted on
Condivisioni

L’aria che respiriamo e’, in alcune zone del pianeta, tra i peggiori ‘veleni’ col quale entriamo in contatto.
Cosa possiamo fare per migliorare la qualita’ dell’aria del pianeta? Prestare attenzione ad alcuni accorgimenti, che se adottati da un numero sempre crescente di persone rispettose dell’ambiente e di se stesse potrebbero contribuire a migliorare la qualita’ dell’aria che respiriamo tutti.
Il nostro non e’ il periodo storico peggiore per l’inquinamento atmosferico, non in alcune parti del mondo almeno, dove l’industrializzazione sfrenata ha preso piede con il tempo e magari prendendo atto delle nuove direttive in materia di sostenibilita’ ambientale ed ecologia.
Nell’ America industrializzata ed in gran parte dell’ Europa, negli anni 70 l’aria, era diventata davvero un veleno. Ancora ora strascichi di quell’inquinamento si manifestano in tumori e malattie degenerative concentrati in precise zone del pianeta e non in altre.
Qualcosa si inizio’ a fare quindi fin da allora, cosicche’ oggi la situazione e’ si’ grave, ma gadualmente puo’ essere migliorata con la collaborazione di tutti i paesi insieme ai cittadini consapevoli, che vanno certamente motivati e sostenuti anche e soprattutto dalle istituzioni… oltre che dai bloggers.

Secondo la direttiva europea i maggiori inquinanti, per i quali sono previste soglie limite e sistemi di valutazione, sono:

– L’ anidride solforosa, il biossido di zolfo
– Il diossido di azoto e gli ossidi di azoto, le particelle e il piombo

– Il benzene
– Il monossido di carbonio
– L’ozono
– Idrocarburi policiclici aromatici (PAH), il cadmio, l’arsenico, il nickel ed il mercurio
– Polveri sospese totali (PTS)

COSA PUOI FARE TU PER MIGLIORARE LA QUALITA’ DELL’ARIA

Imprese
Se hai un’impresa, un’azienda o una fabbrica rispetta le leggi (perche’ le soluzioni ci sono) ed evita di utilizzare prodotti inquinanti. Controlla le emissioni della tua fabbrica ed usa i controlli per migliorare la qualita’ della tua zienda.
Occupati soprattuto dello smaltimento differenziato delle sostanze che utilizzi e degli oggetti d’uso per il tuo lavoro. Siano essi macchinari che batterie stilo! I gas prodotti dalla combustione indifferenziata dei rifiuti intaccano notevolmente la qualita’ dell’aria che respiriamo.

Spostamenti

Utilizza i mezzi di trasporto solo quando sono realmente necessari. Prediligi i mezzi pubblici o ancor meglio la bicicletta laddove e’ possibile. L’Italia a livello urbanistico e di trasporto pubblico non facilita il cittadino responsabile, non esistono molte piste ciclabili ed i mezzi pubblici funzionano a ‘citta’ alterne’, ma le soluzioni si trovano. Consigliamo vivamente l’articolo Incastrati nel traffico (e non solo), su un’importante inchiesta della trasmissione Report.
Car Sharing – Un sistema come il Car Sharing si sta diffondendo sempre piu’ nelle grandi citta’ e potrebbe risultare un compromesso interessante per chi non vuole rinunciare alla macchina.
Bike Sharing – Esiste anche il Bike Sharing in molte citta’ italiane. Il sistema e’ lo stesso del car sharing: si prende ‘il mezzo in affitto’ in un punto della citta’ e lo si lascia in uno degli appositi punti bike sharing in (quasi) qualsiasi altra zona della citta’.

Se proprio non puoi rinunciare all’ Automobile
– Fai controllare i gas di scarico della tua automobile nelle officine autorizzate (quelle con il Bollino Blu). Fai sempre le revisioni e ‘stai in regola’: ne guadagnera’ la macchina in prestazioni e contribuirari a migliorare la qualita’ dell’aria.
– Evita di farti prendere dalla spasmodica usanza tutta italiana di cambiare macchina in continuazione… e’ out! E’ un sistema che ti ha incastrato. Cosi’ facendo sei provinciale e stai sostenendo un mercato che senza te andrebbe in fallimento com’e’ giusto che sia, visto che in America e nel resto d’Europa la gente non passa piu’ le ore nel traffico, ma su efficientissimi mezzi pubblici, guadagnandone in serenita’, tempo, salute e ovviamente qualita’ dell’aria.

– Acquista un’ auto ecologica il prima possibile e non cambiarla dopo due anni, non ha senso se non per alimentare una cattiva abitudine che non ha nulla a che fare con l’ambiente e con la tua salute.

La casa
Per la casa abbiamo scritto alcuni articoli nella sezione ‘Sostenibilita’ Ambientale’. Segnaliamo come approfondimento sul discorso della qualita’ dell’aria un articolo sul Risparmio e la Sostenibilita’ ed uno sui Materiali per la Bioedilizia.
Il risparmio idrico ed il risparmio energetico influiscono direttamente o indirettamente sulla qualita’ dell’aria che respiriamo. In linea generale e’ bene usare elettrodomestici a norma e occuparsi soprattutto del loro corretto smaltimento, informandosi sulle norme che spesso coinvolgono i negozi di elettrodomestici o i comuni, per aiutare il cittadino nelle operazioni di smaltimento.

L’Alimentazione
Scegli di mangiare alimenti a basso impatto ambientale, alimenti che si trovano in filiere corte, biologici o prodotti in aziende biodinamiche (quelle a minor impatto ambientale). Punta all’autoproduzione piu’ che puoi, utilizza i Gruppi di Acquisto Solidale per gli acquisti, mangia cibo vero! Il vantaggio dell’attenzione posta sull’alimentazione e’ immediatamente visibile anche in termini di qualita’ del cibo e quindi della salute.
Informati, anche qui sul Sentiero, su quegli alimenti ad alto impatto ambientale come carne e latte ed evitali. Inoltre le alternative a questi alimenti sono straordinarie e non reggono nessun mercato sfrenato che non tiene conto del consumatore.

Gli acquisti
Qualsiasi sia il tuo stile, qualsiasi siano le tue abitudini per gli acquisti, ricorda: puoi sempre scegliere.
Specialmente per i prodotti per l’igiene della persona che per i prodotti per la pulizia della casa e’ molto semplice scegliere prodotti ecologici a prodotti inquinanti.
– Per l’igiene della persona si evitano cosi’ prodotti chimici pieni di petrolio ed altri veleni, ne guadagna quindi anche la nostra pelle, la sua e la nostra salute. Usa dunque prodotti bio ed ecologici.
– Per la casa usa prodotti ecologici che ti permetteranno anche di non ‘intossicarti indoor’, tra le tue mura di casa e con le tue stesse mani. Compra di ecologico: detersivo per i panni, ammorbidente, sbiancanti naturali, detergenti vari, dentifricio, detergenti per i pavimenti e per le superfici, profuma ambienti, etc..

Questi solo sono alcuni degli accorgimenti che ognuno di noi puo’ adottare per migliorare la qualita’ dell’aria che tutti respiriamo e che invece di essere fonte di vita, contribuiamo con atteggiamenti sbagliati a rendere un nemico dal quale difenderci… assurdo!