Questo sito contribuisce all'audience di

Lo choc del trasloco, come si affronta e come si risparmia. Preparare tutto in anticipo, separare ciò che si conserva da ciò che si dona

Per una scelta corretta ecco un sito affidabile da consultare. Non sprecate soldi con gli imballaggi: è facile reperirli a costo zero. E abbiate un metro sempre a portata di mano

di Posted on
Condivisioni

COME RISPARMIARE CON IL TRASLOCO

Il trasloco può essere uno choc. Sotto diversi punti di vista, innanzitutto psicologico: lo stress per un vero cambio di vita, la paura per la fatica da affrontare, l’ansia di ciò che bisogna assolutamente ricordare. Poi c’è il problema del costo, che senza un minimo di metodo e qualche accorgimento rischia di essere esorbitante e imprevisto.

Però il trasloco è anche un’opportunità: per esempio, per fare ordine rispetto a ciò che si possiede, eliminare il superfluo, donare oggetti che da anni non usiamo e certamente non utilizzeremo più. Ma come si fa un trasloco nel modo migliore? E come si risparmia? Un’idea sui costi e sui preventivi potete già farvela guardando questo sito molto affidabile per i traslochi. Chiarito il punto di partenza, veniamo ai consigli specifici per fare un trasloco senza stress e con il massimo risparmio.

LEGGI ANCHE: Dieci cose da eliminare senza rimpianti per evitare sprechi e disordine in casa

COME RISPARMIARE SUL TRASLOCO

  • ORGANIZZA IL TRASLOCO IN ANTICIPO

Il segreto per risparmiare durante un trasloco sta sempre nell’organizzare il più presto possibile il trasporto dei tuoi averi. Non appena compri o affitti la nuova casa, inizia a consultare le imprese di traslochi. Se ti muovi per tempo, potrai usufruire di offerte speciali e diversi servizi offerte dalle ditte. In questo modo, con un prezzo modesto, potrai affrontare il tuo trasloco senza stress. Spesso, infatti, il costo di un trasloco fai-da-te non è molto economico, soprattutto se tieni in considerazione il tempo da dedicare:

  • al carico e scarico del furgone
  • allo smontaggio e rimontaggio dei mobili
  • allo svolgimento delle pratiche (contratto per il furgone, parcheggio etc)

Per avere delle cifre di riferimento, dovrai calcolare l’affitto di un furgone con un costo di circa 80 euro al giorno, più da due a tre giorni di ferie solamente per organizzare il trasloco. Affidarsi ad una impresa, invece, ha costi che vanno dai 200 euro ai 500 euro per il trasloco di un appartamento con due stanze nella provincia. In ogni caso la regola aurea è semplice: prima ci si organizza e tanto meglio sarà per noi.

  • AFFIDATI A DITTE LOCALI

Scegliere un’impresa locale è sempre conveniente, soprattutto quando si tratta di traslochi in grandi città. Ad, esempio, i prezzi dei traslochi a Roma possono scendere notevolmente se ti muovi in anticipo, e ti affidi ad un’impresa abituata a guidare nelle strade della città. Il trasloco sarà più veloce, senza problemi di parcheggio perché spesso le ditte locali hanno accordi speciali con il comune. Questo ti farà risparmiare tempo, denaro e ti permetterà di traslocare senza pensieri.

  • DECLUTTERING PER UN TRASLOCO PIÙ LEGGERO

Un trasloco è il momento ideale per eliminare il superfluo e portare con te solamente il necessario. Inizia dai vestiti e dona quelli che non usi più. Anche i mobili che non ti servono possono essere facilmente riciclati. Tuttavia, se un elemento d’arredo non ti convince, puoi sempre dipingerlo per adattarlo meglio alla nuova casa. In generale, ricorda di selezionare con attenzione cosa portare con te: questo è un momento liberatorio che ti aiuterà a vivere semplicemente e realizzare il tuo trasloco senza stress.

  • Separate gli oggetti e donate.Separate gli oggetti che dovete trasferire: da una parte (magari in una stanza specifica) quelli che vi servono, dall’altra parte (altra stanza) ciò che pensate di non conservare. Con questo metodo la fatica si dimezza e la selezione renderà tutto più semplice. Per ciò che non vi serve fate sempre la stessa scelta: donate.
  • Il metro sempre a portata di mano. Il metro è uno strumento incluso nel trasloco, quindi tenetelo sempre con voi. Vi servirà per prendere le misure di un mobile e per capire se potrà entrare nella nuova stanza. O anche per decidere, in generale, mano a mano che trasportate gli oggetti, come dislocarli nella nuova casa.
  • Imballaggio a costo zero. Non sprecare soldi per l’imballaggio, che rischia di diventare una voce pesante della vostra spesa. Specie per oggetti più piccoli, basta chiedere ai vostri abituali fornitori (per esempio un buon supermercato o qualche grande negozio) di fornirvi scatole di cartone e materiale vario per gli imballaggi. A loro non servono, e quindi ne traggono un vantaggio, mentre per voi è una spesa in meno.

COME TENERE LA CASA IN ORDINE: