Come organizzare una vacanza in camper - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Vacanze in camper, come si organizzano al meglio. Per le soste lunghe scegliete aree attrezzate

Iniziate affittando un camper. Con gli accessori necessari e con una buona manutenzione. Nei tempi del Covid è un’ottima soluzione per una vacanza sicura

La vacanza in camper è sempre stata sinonimo di libertà, autonomia, voglia di slegarsi dai ritmi, spesso troppo serrati, della vacanza che si trascorre in hotel. I camperisti sanno bene quanto il camper sia una vera e propria piccola casa mobile con la quale è possibile spostarsi dovunque. Con il camper si possono esplorare tanti territori, magari partendo all’ultimo momento, senza una pianificazione precisa, sia che si viaggi tra amici sia che si viaggi con la famiglia.

COME ORGANIZZARE UNA VACANZA IN CAMPER

La vacanza in camper è ecologica, perché consente che le aree dove di solito sorgono strutture cementificate per accogliere gli ospiti, restino invece intonse. Un camper, infatti, una volta terminata la vacanza, abbandona la piazzola assegnata e non lascia ulteriori tracce. Inoltre la vacanza in camper è anche molto più economica. Infatti, si dorme e si mangia sopra il veicolo senza dover spendere denaro per pernottamenti in hotel e pranzi al ristorante. Chi non vuole comprare un camper nuovo, può sempre noleggiarne uno senza incorrere in spese pazze: esistono camper adatti ad ogni esigenza di spesa. Inoltre, muoversi col camper assicura una certa flessibilità, inesistente in altri tipologie di viaggi. Col camper ci si può spostare di luogo in luogo, ogni giorno, senza alcun preavviso. Se però le mete scelte sono tra le più gettonate dai turisti (dunque anche dai camperisti), il consiglio è quello di prenotare sempre una piazzola nei villaggi o nei campeggi delle città che si desidera visitare. Ovviamente, col camper anche un imprevisto dell’ultimo minuto può essere facilmente risolto, dato che non ci si troverà mai senza un letto dove dormire e un luogo nel quale mangiare.

LEGGI ANCHE: Campeggi, i migliori in tutta Italia. Come scegliere tenda e attrezzatura giusta

COME VIAGGIARE IN CAMPER

Il camper è posto di condivisione degli spazi, nei quali il rispetto l’uno dell’altro diventa una cifra indispensabile per una convivenza serena. Ovviamente, per ottimizzare la spesa dell’acquisto di un veicolo così imponente, bisognerebbe sfruttarlo più volte durante l’anno. Ciò vuol dire che sarebbe auspicabile avere sempre a disposizione un camper ben attrezzato, per poter partire in qualsivoglia momento, anche per brevi weekend fuori porta. Dunque, è sempre bene effettuare i controlli di rito che possano garantire la sicurezza su strada. Un camper necessita di una manutenzione costante e non può restare inattivo per molto tempo, perché alcuni suoi componenti potrebbero danneggiarsi. Il camper comporta anche una spesa per ciò che concerne il rimessaggio, se non si ha la fortuna di possedere un’area nel quale collocarlo quando non lo si utilizza.

VACANZA IN CAMPER: COME ORGANIZZARSI

La vacanza in camper, come abbiamo già detto, è sinonimo di completa autonomia, anche se non sempre è possibile sostare dove e come si vuole. Se la sosta prevista in un luogo, è breve, (per esempio per una visita ad un borgo) allora i problemi non sussistono. Potrebbe però accadere che il comune nel quale ci si reca, disincentivi la sosta libera e dunque, in tal caso, è meglio optare per aree attrezzate, magari anche in villaggi o campeggi, nei quali si può godere di un totale comfort anche grazie ai servizi che tali strutture ricettive mettono a disposizione dei camperisti.

VACANZE IN CAMPER CORONAVIRUS

Se la vacanza in camper è sempre stata allettante, oggi, in tempo di pandemia, diventa ancora più consigliabile. Riprendere a viaggiare, in questa estate così particolare, vuol dire essere accorti e rispettare le misure di sicurezza senza rinunciare alla bellezza della scoperta. Una proposta sostenibile, economica, sicura, che permette di assaporare la bellezza dell’itinerario insieme a parenti, amici e congiunti, senza doversi riversare in luoghi affollati e vivere di ansie. Con il camper si evitano assembramenti e si vive in totale relax anche in tempo di Covid 19. Con questo veicolo si può scegliere la vacanza lunga o quella che si limita ad un solo week end. Si può anche viaggiare e lavorare, vista ma comodità di avere sempre a disposizione una postazione per lo smart working.

Insomma, in questa fase, la vacanza in camper permette di dormire nel proprio letto, di cucinare le pietanze utilizzando le proprie pentole e adoperare il bagno personale. Dunque, anche se l’estate 2020 è diversa, la voglia di viaggiare resta immutata.

PER APPROFONDIRE: Smart working in Italia, adesso si fa sul serio. La sfida della Pubblica Amministrazione

VACANZE IN CAMPER: DOVE ANDARE

Ecco perché il camper, secondo l’edizione 2020 di “Open”, l’Osservatorio del Turismo Outdoor, è al secondo posto come tipo di alloggio preferito dai viaggiatori che amano stare all’aria aperta. Inoltre, secondoIndie Campers”, azienda tra le maggiori in Europa che si occupano di noleggio, a maggio le prenotazioni dei camper sono state sei volte superiori a quelle del mese precedente, ed effettuate anche da chi era alla primissima esperienza. L’estate 2020 diventa dunque l’occasione per ripartire in sicurezza, con scenari mutati certo, e regole da seguire, ma sempre pronti a lasciarsi conquistare dalla bellezza della vacanza che comincia in viaggio!

IDEE PER LE VACANZE IN ITALIA:

 

Shares

LEGGI ANCHE: