Come risparmiare sui biglietti del treno - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Come risparmiare con i biglietti del treno

Prenotare in anticipo per avere prezzi super scontati. Le formule dei carnet e del biglietto famiglia. Gli orari migliori per pagare meno

Il treno è diventato molto concorrenziale come mezzo di trasporto. L’Alta Velocità, specie lungo l’asse Nord-Sud, ha abbattuto i tempi di percorrenza (un tempo da Roma a Milano e viceversa si andava con il vagone letto…) e la concorrenza tra le società che gestiscono il servizio consente anche di contenere i costi dei biglietti. Confrontando le diverse offerte online, è possibile selezionare la tariffa migliore e ottenere un notevole risparmio sui costi. Attraverso questo sito web, ad esempio, è possibile scoprire e comparare, con un solo clic, tutte le opzioni di viaggio in treno.

COME RISPARMIARE SUI BIGLIETTI DEL TRENO

Chi viaggia in treno, sa bene però che ci possono essere sprechi e cattive sorprese nell’acquisto dei biglietti. Per esempio, riducendosi all’ultimo minuto, quando le società tendono ad alzare i prezzi visto che i vagoni sono pieni: eppure programmare un viaggio in treno non dovrebbe essere una cosa molto difficile. Stiamo parlando di tragitti brevi e non di viaggi che durano ore e ore.

COME RISPARMIARE SUI VIAGGI IN TRENO

Vediamo dunque, insieme 5 modalità da adottare per risparmiare sul biglietto ed evitare inutili sprechi:

  • Chi vuole risparmiare viaggiando in treno, può farlo prenotando con largo in anticipo il biglietto. Sia Trenitalia che Italo offrono tariffe economiche che però, proprio per il loro basso costo, concedono non solo meno possibilità sia di scelta che di cancellazione ma si esauriscono anche in fretta. La prima cosa da fare è accertarsi della data in cui si desidera partire ed effettuare immediatamente la prenotazione a tariffe super scontate, girando sui siti delle varie compagnie. Bisogna affrettarsi soprattutto se la partenza è prevista durante le festività principali o in periodi di ferie. Le tariffe scontate spesso, in caso di mancata partenza, non prevedono né cancellazioni né rimborsi.
  • Chi viaggia spesso con il treno può contare anche sull’iscrizione ad una raccolta punti predisposta sia da Italo che da Trenitalia che garantisce un notevole risparmio. Registrandosi sul sito Trenitalia, si richiede “Cartafreccia” per iniziare l’accumulo dei punti ad ogni viaggio effettuato (automaticamente, se l’acquisto è on line, oppure comunicando il codice “Cartafreccia” se i biglietti vengono acquistati tramite altri canali). Lo sconto potrà variare dal 5% al 10%. Italo offre invece “Italo più”, un programma “fedeltà” che permette di accumulare punti per ogni viaggio e guadagnare anche 1 biglietto gratis ogni 5 viaggi. Inoltre con “Italo più” sì può accedere anche a tutta una serie di promozioni dedicate al cliente.

QUANDO I BIGLIETTI DEL TRENO COSTANO MENO?

  • Se si viaggia spesso sulla stessa tratta, la convenienza può consistere nell’acquistare un carnet di biglietti. Trenitalia e Italo offrono un carnet di 10 biglietti grazie ai quali poter risparmiare ben il 50% rispetto al costo pieno: i biglietti in questione valgono 120 giorni per Trenitalia e 180 per Italo. Trenitalia permette ai titolari di “Cartafreccia” di acquistare un carnet di 3×2 valido 60 giorni e di compiere tre viaggi sulla medesima tratta al prezzo di due.
  • Collegandosi al sito “Lowcomotive” è possibile acquistare i biglietti che gli altri non hanno utilizzato. Su “Lowcomotive” la domanda e l’offerta si incontrano attraverso dei semplici annunci immessi da chi ha acquistato dei biglietti ferroviari che non può più usare per svariati motivi. Su “Lowcomotive” lo scambio diventa occasione di notevole risparmio: gli inserzionisti, infatti, possono vendere il biglietto fino ad un minuto prima della loro mancata partenza, ad un prezzo non superiore al costo iniziale, per favorire proprio questa “sharing economy” senza scopo di lucro. “Lowcomotive” non guadagna dalla compravendita dei biglietti.
  • Sia Trenitalia che Italo offrono grandi sconti se si effettuano le cosiddette “partenze intelligenti” in orari scontai oppure se si viaggia nei weekend. Trenitalia, ad esempio, propone la tariffa “Andata/ritorno weekend”, applicata a chi parte il sabato e torna la domenica: a prescindere dalla tratta il prezzo è di 69 euro per la standard o la seconda classe. Con Italo si usufruisce di uno sconto di oltre il 50% se si va e si torna in giornata, per biglietti acquistabili entro il girono prima della partenza su tutti i canali.

BIGLIETTO FAMIGLIA

  • Un’altra opzione interessante è il biglietto famiglia, specie per le lunghe percorrenze. Anche qui vale la premessa dell’acquisto in anticipo, in quanto si tratta di un’offerta vincolata alla disponibilità dei posti.  Trenitalia propone uno sconto speciale per Intercity notte, cuccette e vagoni letto per famiglie o gruppi, da 2 a 5 persone, purché ci sia un maggiorenne e un bambino di età inferiore ai 15 anni. Lo sconto prevede il 50 per cento di riduzione del costo del biglietto per i bambini e il 20 per cento per gli adulti. Italo propone invece una formula chiamata Italo Famiglia: i bambini di età inferiore ai 14 anni viaggiano gratis in ambiente Smart o in Prima. La famiglia, o il gruppo, devono essere formati da un minimo di 2 a un massimo di 4 viaggiatori.

(Credits immagine di copertina: Feel good studio/Shutterstock.com)

VIAGGIARE: ECCO QUALCHE BUONA IDEA E TANTI CONSIGLI UTILI

 

Share

LEGGI ANCHE:

Nessun commento presente

Che ne pensi?

<