Come mangiare pesce crudo in sicurezza - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Sushi, mangiatelo in sicurezza dopo avere abbattuto il pesce a meno 20

Altre precauzioni: preferite, per gli acquisti, il martedì e il venerdì. Come si mangiano le alici marinate. Per i ristoranti, preferite quelli autentici giapponesi

di Posted on

COME MANGIARE PESCE CRUDO IN SICUREZZA

Aumentano gli italiani che apprezzano il sushi, la preparazione gastronomica a base di pesce crudo di origine giapponese. Insieme agli appassionati, che si stanno specializzando nel prepararlo a casa, sono aumentati anche i ristoranti specializzati. Purtroppo, però, non tutti sono all’altezza. Il pesce, infatti, più della carne si presta alla degradazione e ciò espone il sushi ad alcuni rischi di infezioni. Molto dolorose e pericolose.

LEGGI ANCHE:  Come si compra il pesce, 10 consigli essenziali per evitare fregature, sorprese e sprechi

SUSHI: RISCHI PER LA SALUTE

L’insidia più pericolosa nascosta tra nigiri e maki, i tipici bocconcini di sushi, si chiama Anisakis. Si tratta di una piccolissima larva che si insidia nel pesce se non è stata rispettata a dovere la catena del freddo. Questo parassita, una volta ingerito, si colloca nell’intestino e provoca reazioni allergiche. Nei casi più gravi può anche causare forti dolori addominali paragonabili per intensità a quelli della peritonite. Ma non è l’unico rischio, quando se ne mangia troppo si rischia la più classica delle indigestioni, che, però, in questo caso coincidono con un arrossamento del volto, orticaria e altri fastidi. Una volta a conoscenza delle possibili disavventure non bisogna lasciarsi intimorire perché la maggior parte delle volte il pesce che mangiamo è sano e salutare. Per esserne sicuri seguite questi semplici consigli.

come-mangiare-pesce-crudo-in-sicurezza-sushi (1)

COME MANGIARE IL SUSHI IN SICUREZZA

Ci sono dieci consigli, tutti semplici, che aiutano ad evitare qualsiasi pericolo e garantiscono bontà e salute della vostra cenetta a base di sushi.

  • Il pesce crudo va acquistato fresco e consumato entro tre giorni.
  • Scegliete i giorni di maggiore commercio per il consumo domestico, ovvero il martedì e il venerdì. E cercate di non cambiare spesso fornitore.
  • Congelate il pesce per almeno tre-quattro giorni a una temperatura attorno a – 18 gradi.
  • Il pesce eviscerato è sempre e comunque più sicuro di quello venduto con le viscere.
  • Particolare attenzione deve essere fatta per le specie più a rischio, come lo sgombro, le sardine, il tonno e il pesce azzurro.
  • Le alici marinate mangiatale solo se preventivamente congelate.
  • Quando scegliete un ristorante sushi cercate di preferire quelli autentici giapponesi. Conoscono molto bene la tecnica di sicurezza.
  • Assicuratevi comunque che il sushi sia preparato al momento.
  • Meglio quindi i ristoranti con la cucina aperta, visibile ai consumatori.
  • Il riso che usate per il sushi deve essere raffreddato molto bene sotto acqua corrente fresca e ghiaccio.

PER APPROFONDIRE: Il pesce fa miracoli. Perché mangiarlo spesso? Cervello, ossa, cuore e vista: tutto si rafforza

COME MANGIARE IL PESCE CRUDO AL RISTORANTE

La cautela del pesce crudo deve essere molto alta quando andiamo a mangiarlo fuori casa, specie nei mesi estivi con le temperature torride. Ricordiamo che è obbligatorio, per qualsiasi ristoratore o punto vendita, un abbattimento del pesce al almeno -20 gradi per circa 24 ore (lo prevede una normativa europea). Ciò consente la sicura eliminazione di alcuni pericolosi parassiti come l’anisakis. Questa larva, una volta ingerita, provoca nausea, vomito, febbre e dolori addominali. I ristoratori, come i supermercati, sono obbligati ad avere l’abbattitore e, in teoria, vengono sottoposti a periodici e severi controlli.

Alcuni pesci, infine, se non abbattuti con il freddo poco dopo la cattura e se non conservati a temperature idonee, possono sviluppare sostanze nocive che non si eliminano neanche con la cottura. Per esempio, l’istamina. Tra queste specie di pesci rientrano anche lo sgombro e il tonno.

LE NOSTRE RICETTE A BASE DI PESCE:

Shares