Gomma da masticare fatta in casa - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Gomma da masticare: come farla in casa

Ingredienti fondamentali: zucchero a velo, acido citrico e glicerina. Il percorso della preparazione. Come si elimina la gomma da masticare dai vestiti

Ogni anno consumiamo, nel mondo, 350 miliardi di gomme da masticare. Trenta milioni soltanto in Italia. Con tutti gli effetti collaterali che ne possono derivare: i danni, innanzitutto ai denti, causati dai dolcificanti contenuti in questi prodotti; il fatto che le gomme da masticare allontanano dalla frutta e invece stimolano il consumo di cibo-spazzatura. E ancora: l’eccessiva quantità di aria che andiamo ad assorbire mentre mastichiamo. Ma possiamo sostituire le gomme da masticare industriali con quelle fatte in casa, più sane e con minori controindicazioni?

GOMMA DA MASTICARE FATTA IN CASA

La gomma ma masticare fatta in casa è sicuramente più salutare di quella comprata in un qualsiasi punto vendita. I bambini e i ragazzi le amano, sono buone, spesso hanno colori e forme accattivanti e, quando sono alla menta, rinfrescano l’alito. Perché allora non provare a farle in casa, per avere a portata di mano un prodotto sicuro, realizzato con ingredienti conosciuti?

Vediamo insieme qual è la ricetta per prepararle.

Ingredienti

  • colorante alimentare
  • 2 tazze di zucchero a velo
  • 1/3 di tazza di granuli di gomma base
  • ½ cucchiaio di acido citrico
  • 5 cucchiai di sciroppo di mais leggero
  • 4 cucchiai di glicerina
  • 7 gocce, circa, di aroma concentrato di caramelle, da comprare nei negozi specializzati

Preparazione

  • La prima cosa da fare è mettere lo zucchero sopra un tagliere di legno.
  • Poi, si deve prendere una ciotola che possa essere inserita nel microonde e metterci dentro i granuli di gomma base, lo sciroppo di mais, l’acido citrico e la glicerina. Tutti questi ingredienti vanno mescolati bene tra loro.
  • La ciotola va messa nel microonde e il composto va cucinato alla massima potenza, prevedendo intervalli di 15 secondi, fino a quando non si sia sciolto del tutto. Quando questo accade, la ciotola va estratta dal microonde e vanno aggiunti il colorante e l’aroma, che devono essere amalgamati bene.
  • Successivamente, bisogna versare questa miscela nello zucchero a velo, preparato all’inizio. Quando la miscela si raffredda, è meglio continuare a impastare con le mani, fino a che non si ottiene una gomma compatta.
  • Infine, il composto gommoso può essere, ad esempio, tagliato in piccoli pezzi e va fatto asciugare per mezz’ora; quando sono secchi, i pezzi possono essere avvolti nella carta cerata o nei fogli che coprono le caramelle.
  • Per ottenere un sapore ancora più intenso, prima di incartare le gomme, gli si può cospargere sopra un po’ di zucchero a velo.

PREPARAZIONE GOMMA DA MASTICARE CON LA RESINA DELL’ALBERO

La gomma da masticare può essere preparata anche adoperando la resina degli alberi.

Gli ingredienti da procurarsi sono:

  • resina di ciliegio o di conifere
  • zucchero a velo

A questo punto, bisogna raccogliere quanta più resina possibile, depositata sopra i pezzi di corteccia. Questa va messa in uno scolapasta il quale, a sua volta, va collocato sopra una pentola d’acqua. Lo scolapasta con la corteccia va coperto con un coperchio e messo sul fuoco, a bagnomaria, per far sciogliere la resina dalla corteccia. Quando la resina si è staccata del tutto, bisogna rimuoverla e arrotolarla come fosse una salsiccia. Va, dunque, tagliata in pezzi che siano tutti dello stesso spessore. I pezzi di resina tagliati vanno cosparsi con lo zucchero a velo e poi avvolti negli involucri delle caramelle per evitare che si secchino troppo. La gomma fatta di resina è molto aromatica.

COME SI ELIMINA LA GOMMA DA MASTICARE DAI VESTITI

Può capitare, talvolta, che una gomma da masticare si appiccichi sui vestiti, in modo tale che sembri impossibile staccarla definitivamente. Invece, esistono dei metodi naturali che permettono di eliminare facilmente i chewing-gum senza rovinare i tessuti.

Vediamo quali sono.

  • Il ghiaccio è uno dei sistemi più adoperati, basta applicare il cubetto sulla gomma e attendere che agisca per qualche minuto. La gomma, a contatto col freddo, si indurisce e può essere rimossa con facilità. Il ghiaccio può essere avvolto nella pellicola trasparente per evitare che bagni i vestiti.
  • Procuratevi la carta del pane e mettetela sulla gomma attaccata al tessuto. Poi, passateci sopra il ferro da stiro caldo. La gomma, dopo qualche secondo, comincia a sciogliersi e si incolla alla carta.
  • Mettete i vestiti sporchi di gomma dentro al freezer, per qualche ora. Dopodiché, la gomma verrà via facilmente.
  • Se si mette un po’ di sapone liquido per lavatrice o quello per le mani sopra il chewing-gum attaccato ai vestiti e poi si spazzola con forza, la gomma, dopo qualche minuto, può essere raschiata via. Si deve insistere con altro sapone, se la prima volta l’operazione fallisce.
  • Mettete il vestito sporco dentro una pentola in cui abbia bollito dell’acqua. Strofinate la gomma dopo qualche secondo di immersione e poi togliete il vestito dalla pentola, fatelo asciugare e se la gomma è ancora là, raschiate di nuovo con una spazzola o uno spazzolino.
  • Con dell’olio essenziale di arancio, miscelato a qualche goccia di acqua tiepida, si può rimuovere facilmente la gomma attaccata. L’olio ammorbidisse la gomma e in più sprigiona un gradevole profumo.
  • Se si spruzza la lacca per capelli sulla gomma, questa si indurisce e poi viene via facilmente.
  • Tagliate un pezzo di nastro adesivo e mettetelo sopra il chewing-gum da eliminare. Tirate via con forza e la gomma resterà attaccata all’adesivo.
  • Versate qualche goccia di una bibita gassata qualunque sulla gomma, lasciate agire per qualche minuto e poi rimuoverete ogni residuo.
  • Riscaldate dell’aceto e poi immergeteci dentro uno spazzolino da denti da strofinare sulla gomma attaccata. Questa verrà via in un batter d’occhio.
  • Ricoprite la gomma con del burro di arachidi, aspettate qualche minuto e poi strofinate per toglierla. L’oleosità del burro ammorbidisce la gomma.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. Clicca qui!

DOVE SI BUTTA LA GOMMA DA MASTICARE?

La normale gomma da masticare è costituta da gomme sintetiche che si decompongono in non meno di 5 anni. Se si calcola che nel mondo si gettano circa 560 mila tonnellate di cicche, si riesce facilmente a capire quale sia l’enorme impatto ambientale di quello che sembra un prodotto innocuo. Il chewing-gum va, dunque, sempre buttato nell’indifferenziato, a meno che non si tratti di gomme biodegradabili, come la Chicza, una nuova gomma da masticare biodegradabile, che è composta dalla gomma naturale dell’albero di Manilkara, il chicle.

Questo vegetale cresce nelle foreste tropicali nello Yucatan, in Messico e produce un frutto commestibile che somiglia alle nespole oltre fornire il “chicle”, cioè il liquido gommoso che è alla base della produzione della gomma naturale e biodegradabile al 100%.

GOMMA DA MASTICARE: COSA SAPERE

  1. Anna Bullus, la designer inglese che ha inventato le pattumiere per riciclare le gomme da masticare
  2. Le sneakers realizzate con i rifiuti delle gomme da masticare. Sono prodotte in Olanda (foto e video)
  3. Ruote da skateboard fatte con le “cingomme”: il progetto, replicabile, di due studenti francesi
Share

<