Come fare furoshiki: borse e pacchetti con foulards - Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Il furoshiki: l’antica arte giapponese per trasformare i foulard in originali borse e confezioni regalo fai da te (foto)

Con il furoshiki si parte da un rettangolo di stoffa per realizzare oggetti davvero originali e di grande eleganza. Un modo anche per non sprecare la stoffa avanzata. Le istruzioni, passo per passo, e tante idee curiose

Condivisioni

COME FARE FUROSHIKI

Il “furoshiki” è in Giappone è l’arte dell’avvolgere un telo di stoffa per realizzare dei pacchetti regalo o qualunque altro tipo di “contenitore” davvero fuori dal comune. Il pezzo di stoffa in questione viene piegato più volte e poi annodato in maniera da trasformarsi negli oggetti contenitivi più disparati: borse ma anche pacchi regalo appunto, per libri o addirittura bottiglie. Il telo deve avere una grandezza minima di 50 cm e massima di 2 metri circa, soprattutto quando viene utilizzato per riporvi i futon.

LEGGI ANCHE: Vestiti che non usiamo, come farli diventare borse, porta oggetti, cinturini per orologi (foto)

FUROSHIKI GIAPPONESE

Il furoshiki è sinonimo di eleganza ed è necessario che la stoffa utilizzata sia del colore giusto e che si adatti all’occasione per la quale l’imballaggio debba essere realizzato. La sua origine è antichissima, risale al 1300, quando veniva adoperato come fagotto per portare gli indumenti puliti nei bagni pubblici. Nel tempo, pian piano, la sua funzione di raccoglitore di abiti muta ed esso si trasforma in un contenitore in grado di custodire qualunque tipologia di oggetto si voglia trasportare o regalare. Il furoshiki è per i giapponesi un simbolo di riciclo creativo, poiché per questo popolo tutte le cose hanno un’anima che va rispettata e mai sprecata.

FUROSHIKI ISTRUZIONI

Vediamo insieme come realizzare un bel furoshiki:

  • Se con il furoshiki volete creare una confezione regalo, prendete un pezzo di stoffa, della fantasia e dimensione che si adattino al vostro scopo, poi stendetelo su un piano e ponete il vostro oggetto al centro del tessuto. Dopodiché, prendete gli angoli in alto e in basso e, dopo averli portati verso il centro della stoffa, annodateli. Oppure, potete mettere l’oggetto da “incartare” al centro, diagonalmente, dunque utilizzare la stoffa come fosse un rombo; dopodiché, prendete l’angolo in alto, copritevi il vostro dono e sistemate il lembo sotto l’oggetto stesso; poi afferrate l’altro angolo e sovrapponetelo al primo. Alla fine i due angoli laterali vanno annodati con un fiocco morbido.

  • Se con il furoshiki volete realizzare una bella shopping bag, prendete un foulard grande e piegatelo a metà sulla sua diagonale. Dopodiché, fate due nodi, in maniera simmetrica, sugli angoli laterali: il tessuto deve spuntare di almeno 20 cm. Alla fine, le punte che restano fuori devono essere annodate tra loro per dare vita alla tracolla. Un procedimento facile e veloce che vi regalerà una borsa da shopping davvero inusuale.
  • Se dovete donare una bottiglia di vino e volete avvolgerla con un furoshiki, ponete la base di questa al centro del vostro pezzo di stoffa e annodate i due vertici opposti del tessuto sulla sommità del collo della bottiglia. Potete arrotolare gli altri due vertici esternamente.
  • Se volete creare una borsa per uscire, prendete un telo quadrato, sottile e resistente, di circa 110 cm di lato, poi fate un nodo ad ogni angolo del telo stesso, lasciando fuori un pezzo di circa 25 cm, per realizzare così i manici. La borsa è pronta in pochi minuti ed è molto glamour.

  • Se la vostra borsa la volete con i manici ad anello, allora procuratevi non solo 1 foulard quadrato, della fantasia che più vi piace, ma anche 2 anelli di legno. A questo punto potete passate i due angoli del foulard dentro ad un anello, poi avvolgeteli per due giri e infine legate i lembi finali con un fiocco. Ripetete la medesima operazione anche per l’altro anello, usando i due estremi opposti dello stesso foulard.

  • Con il furoshiki, potete creare anche un bel cestino porta frutta. Procuratevi un pezzo di stoffa quadrato e una ciotola. Stendete il foulard su un tavolo e al centro mettetevi la ciotola; poi, ripiegate un angolo del foulard sulla ciotola in modo da coprirla del tutto; ripetete l’operazione con l’angolo opposto del foulard. Infine, prendete gli altri due angoli, arrotolateli su se stessi e annodateli, dirigendovi verso l’alto per fare in modo che si crei il manico del cestino. I lembi finali vanno poi legati in un fiocco.

IDEE PER CREARE CON IL RICICLO CREATIVO: