Antitarme naturale fatto in casa

Ingredienti di base: scorza di limone o arance, allora e cannella. E mettete il vostro antitarme in un vecchio calzino

Come fare un antitarme naturale
Non è soltanto un problema di odori fastidiosi: le tarme si possono tenere a debita distanza utilizzando una serie di prodotti naturali, alternativamente e sulla base dei luoghi dove potrebbero attaccare. Scorze di arancia e di limone, lavanda, oli essenziali: c’è solo l’imbarazzo della scelta.

COME FARE UN ANTITARME NATURALE

Le tarme possono fare molti danni ma talvolta il rimedio può essere peggiore del male: ricordate il terribile odore della naftalina che poi si incolla su una giacca o su un vestito?

LEGGI ANCHE: Tarli e tarme, come tenerli lontani da mobili e vestiti con i rimedi naturali

ANTITARME CON SCORZE DI ARANCIA E CHIODI DI GAROFANO

Sicuramente tra antitarme naturali più efficaci c’è quello realizzato con scorze di arance (o limoni) e chiodi di garofano. In base a questa ricetta.

OCCORRENTE

  • Scorza di 1 arancia o limone
  • 1 cucchiaino di chiodi di garofano
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 2 foglie di alloro
  • 4 gocce di olio essenziale di canfora
  • 1 batuffolo di cotone
  • 1 calzino o una veletta di bomboniera

PREPARAZIONE

  1. Mettete la scorza  essiccata di un’arancia o di un limone in una ciotolina, fatta a pezzetti, con un cucchiaino di chiodi di garofano e uno di cannella, due foglie di alloro e un batuffolo di cotone intriso con quattro gocce di olio di canfora. Per essiccare le scorze utilizzate un termosifone, il forno a temperatura moderata, oppure il sole.
  2. Inserite il composto realizzato in un calzino che non usate più e che avreste gettato (magari nell’immondizia). Oppure in una veletta di una bomboniera. Il tutto va chiuso con un filo.
  3. Sistemate l’antitarme naturale nei cassetti, sui ripiani dell’armadio o anche nelle tasche degli indumenti. Evitate il contatto diretto con i tessuti più delicati, come la seta o il raso: si potrebbero macchiare.

PER APPROFONDIRE: Gessetti profumati fai da te a base di borotalco per proteggere il guardaroba

ANTITARME ALLA LAVANDA

L’antitarme alla lavanda è facilissimo da preparare. Basta mettere dei fiori essiccati di lavanda in piccoli sacchetti di stoffa, anche leggermente bucati, oppure in un vecchio calzino o in una busta di carta, e posizionare il prodotto nel cassetto. Altrimenti appeso nell’armadio. Se usate l’olio essenziale di lavanda, potete bagnare qualche pezzo di sughero (anche solo un tappo di una bottiglia) e posizionarlo all’interno dei cassetti. Anche un semplice batuffolo di cotone assorbe bene ed espande il profumo della lavanda antitarme.

ANTITARME ALLE SPEZIE

Le tarme non gradiscono gli odori delle spezie che considerano repellenti. Anche in questo caso, utilizzate dei piccoli sacchetti con rosmarino, alloro e cannella. E metteteli nei cassetti e negli armadi. Funzioneranno molto bene. Il momento ideale per fare queste operazioni è sempre durante il cambio di guardaroba.

ANTITARME AGLI OLI ESSENZIALI

Gli antitarme agli oli essenziali più efficaci sono al cedro, al neem o al patchouli. Il vantaggio è che non avete bisogno dei sacchetti e potete inserire direttamente gli oli essenziali. Lo svantaggio è che dovete fare molta attenzione: gli oli non vanno direttamente sugli indumenti, in quanto potrebbero macchiarli.

ANTITARME CON IL TEA TREE OIL

Il tea tree oil è la classica e naturale alternativa alla naftalina. Dovete semplicemente mettere il preparato su un panno umido e passarlo con un certo vigore sul legno che state proteggendo.

ANTITARME ALL’ALLORO

L’alloro è facile da trovare, ha un odore assolutamente gradevole per noi e repellente per le tarme. Come si usa? Nulla di più facile: basta inserire qualche foglia di alloro nei cassetti o nell’armadio. L’antitarme a base di alloro è ottimo per indumenti di lana, cotone e seta.

ANTITARME CON L’ACETO PER IL LEGNO

Per il legno, l’antitarme più idoneo è formato da aceto bianco, olio di lavanda e acqua. Se esiste già un piccolo buco nel legno fatto dalle tarme, provvedete a passare questa miscela per una settimana consecutiva, e poi tappate con un pizzico di colla vinilica.

ANTITARME PER LA LANA

Contro le tarme che attaccano gli indumenti di lana, usate le bucce di agrumi. Prima le fate essiccare bene, poi le inserite in piccoli sacchetti di garza di cotone, dove aggiungete qualche chiodo di garofano. Poi posizionate nei cassetti oppure negli armadi.

COME SI USA UN ANTITARME NATURALE

L’antitarme naturale vi aiuterà a risolvere diversi problemi, anche di inquinamento domestico. La vecchia naftalina emanava un odore insopportabile ed era anche tossica. Ma per essere efficace, l’antitarme naturale va usato con qualche accorgimento. Primo: l’armadio va spolverato e lavato prima di mettere l’antitarme. Secondo: evitate di mettere nell’armadio vestiti sporchi, amati dalle tarme. Terzo: anche gli antitarme naturali vanno sostituiti ogni tre-quattro mesi. Quarto: se usate degli oli, non fateli entrare a contatto con gli abiti, potrebbero macchiarli.
Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. Clicca qui!
INSETTI: I RIMEDI NATURALI PER TENERLI LONTANI 
KuBet
KUBet - Trò chơi đánh bài đỉnh cao trên hệ điều hành Android
Torna in alto