Questo sito contribuisce all'audience di

Come coltivare le rose, un fiore meraviglioso in grado di decorare balconi e giardini

Scegliete una varietà con poche spine, più adatta a un prato e ricordate che le annaffiature devono essere abbondanti solo durante l'estate. Importante la potatura: permette alla pianta di crescere e svilupparsi bene.

di Posted on
Condivisioni

COME COLTIVARE LE ROSE

Rosa, rossa, bianca, gialla: la rosa è un fiore meraviglioso in grado di decorare giardini e balconi e regalare allegria e buonumore. Originaria dell’Europa e dell’Asia, la rosa appartiene alla famiglia delle Rosaceae di cui fanno parte oltre 150 specie differenti, una più bella dell’altra. Circa 30 invece le specie spontanee che crescono in Italia.

LEGGI ANCHE: Come prendersi cura delle rose, tutti i consigli utili

SIGNIFICATO DELLE ROSE

Simbolo di amore, bellezza, gioia e perfezione, la rosa è uno tra i fiori maggiormente regalati in qualunque occasione: un fiore delicato ma, allo stesso tempo resistente, in grado di adattarsi facilmente a diverse tipologie di terreno e clima. E che ne dite di tappezzare il vostro prato di rose? I vantaggi sono diversi. A parte l’aspetto estetico, che renderebbe il vostro prato colorato e vivace, c’è un importante risultato sul piano del risparmio: avrete bisogno di meno acqua.

COLTIVAZIONE DELLE ROSE

Le rose per i prati le chiamano paesaggistiche tappezzanti e sono resistenti, basse, molto fiorifere, adatte per terrazzi, da usare come ricadenti al posto dei più comuni gerani, o per coprire zone di terreno. La più bella è la rosa Noatraum, che gli inglesi chiamano anche Rosa Pink Flower, per il suo acceso colore rosa: fiorisce da luglio a settembre.

Come coltivare le rose

PER APPROFONDIRE: Come curare il prato durante l’inverno

GUIDA COLTIVAZIONE ROSE –

Ecco allora tutte le indicazioni utili su come coltivare le rose:

QUANDO COLTIVARE LE ROSE

Le stagioni giuste in cui piantare le rose sono l’autunno e la primavera. Le diverse piante devono essere interrate ad una profondità di circa 4-5 centimetri e ad una distanza di almeno 60 centimetri tra una e l’altra.

Se invece volete coltivare le rose a partire dal seme, ricordate che la semina deve avvenire tra dicembre e gennaio. Posizionate in un vaso i semi della stessa varietà, ad una distanza di almeno 5 centimetri l’uno dall’altro, e interrateli.

TERRENO

Le rose hanno bisogno di un terreno ben drenato e ricco di sostanze organiche. Fondamentale farle crescere in uno spazio ben areato e abbastanza luminoso: ricordate che la pianta non deve però essere esposta in una zona fortemente soleggiata, soprattutto se per tutta la giornata.

La concimazione del terreno deve avvenire durante il periodo vegetativo e non appena iniziano a comparire i primi boccioli.

COME ANNAFFIARE LE ROSE

La pianta non sopporta i ristagni idrici: annaffiatela una volta al giorno durante l’estate soprattutto quando fa molto caldo e sporadicamente durante il periodo invernale soprattutto se piove spesso. Durante le altre stagioni procedete con le annaffiature tutte le volte in cui il terreno appare asciutto. Ricordate che il modo migliore per annaffiare le rose consiste nel versare l’acqua alla base della pianta evitando di bagnare anche foglie e fiori, eviterete così anche l’attacco dei parassiti.

Rose gialle

POTATURA DELLE ROSE

La potatura è importante per le rose in quanto permette alla pianta di crescere in maniera più vigorosa. I periodi in cui effettuarla variano a seconda delle diverse condizioni climatiche: febbraio-marzo nelle regioni in cui fa molto freddo, a fine autunno nelle zone a clima mite. Ricordate di eliminare sempre i fiori appassiti in modo da permettere ai nuovi boccioli di svilupparsi bene.

FIORITURA E RACCOLTA DELLE ROSE

Evitate di raccogliere i boccioli quando sono ancora chiusi e ricordate che l’ora migliore per raccogliere le rose è nel pomeriggio tra le 15 e le 17. Una volta raccolte, collocate subito le rose in un vaso ripieno d’acqua, possibilmente non del rubinetto in quanto il calcare riduce la durata dei fiori.

COME COLTIVARE LE ROSE IN VASO

Scegliete innanzitutto un vaso abbastanza largo e profondo: le rose hanno bisogno di parecchio spazio per crescere bene. Riempite il vaso con del terriccio specifico per questa tipologia di pianta e, ogni anno, ricordate di concimare il terreno.

Anche in questo caso procedete con regolari annaffiature durante l’estate, riducete le quantità d’acqua durante l’inverno e le altre stagioni ed evitate di bagnare i fiori e le foglie.

Rosa

Scopri anche come coltivare: