Questo sito contribuisce all'audience di

Come coltivare il ciliegio in giardino: tutte le indicazioni utili

Il ciliegio è un albero molto longevo e può raggiungere anche un’altezza di 30 metri. Ecco come coltivarlo in giardino e come curarlo per fare in modo che produca ogni anno le ciliegie, un frutto ricco di proprietà benefiche per la salute.

Condivisioni

COME COLTIVARE IL CILIEGIO –

In grado di colorare e rendere bellissimo il giardino, soprattutto durante il periodo della fioritura quando si riempie di fiori bianchi, il ciliegio è un albero facile da coltivare e in grado di adattarsi con facilità alle diverse temperature. Viene infatti coltivato anche in zone particolarmente fredde come Norvegia e Svezia.

LEGGI ANCHE: Come coltivare il melograno in giardino o in vaso sul balcone

COME CURARE IL CILIEGIO –

Appartenente alla famiglia delle Rosacee, il ciliegio è un albero molto longevo e può raggiungere anche un’altezza di 30 metri. Oltre che spazio richiede inoltre molta luce, motivi che non rendono possibile la coltivazione in vaso.

COLTIVAZIONE DEL CILIEGIO –

In particolare si distinguono due diverse specie: il Prunus Avium che produce fiori bianchi e frutti dolci di colore rosso, le ciliegie appunto e il Prunus Cerasus che produce invece frutti di dimensioni maggiori e dal colore più scuro, amarene o visciole.

Vediamo allora passo per passo, come coltivare il ciliegio:

IMPIANTO DEL CILIEGIO

A voi la scelta se avviare la coltivazione del ciliegio acquistando in un vivaio l’arbusto già sviluppato o se provare con i noccioli: in quest’ultimo caso interrate qualche decina di noccioli delle ciliegie nel terreno. Sarà necessario attendere diversi mesi per vedere se la tecnica avrà funzionato. Nel frattempo innaffiate spesso il terreno soprattutto durante i mesi più caldi.

Se invece decidete di procedere con la coltivazione a partire dall’arbusto, il mese ideale in cui effettuare il trapianto della pianta è novembre. Fissate l’albero con del fil di ferro ad alcuni pali di sostegno in modo che possa crescere e svilupparsi in maniera ottimale. Dopo l’impianto, annaffiate abbondantemente il terreno. Se decidete di coltivare più piante, valutate una certa distanza tra una e l’altra.

LA TEORIA: Il potere terapeutico del giardino, perché tornare alla natura ci fa stare meglio

CLIMA

Attenzione alla zona in cui decidete di coltivare l’arbusto: deve essere abbastanza soleggiata e riparata dal vento.

TERRENO

È importante che il terreno sia ben fertilizzato in modo da assicurare alla pianta il giusto nutrimento. Qualche settimana prima della messa a dimora della pianta, ricordate di smuovere il terreno in modo da ammorbidirlo.

IRRIGAZIONE

La pianta non ama i ristagni d’acqua pertanto innaffiate regolarmente ma senza esagerazioni.

POTATURA

L’albero del ciliegio non ha bisogno di molte cure e anche le potature non sono estremamente necessarie. Limitatevi ad eliminare i rami secchi e danneggiati.

RACCOLTA FRUTTI

La raccolta delle ciliegie avviene dopo qualche anno dalla messa a dimore dell’albero: i frutti si raccolgono in estate, nel periodo compreso tra la metà di maggio e la metà di luglio.

GUARDA LA FOTOGALLERY

PER APPROFONDIRE: Come coltivare i limoni in vaso sul balcone