Benefici della vitamina PP | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Vitamina PP: i benefici per la salute. Potenzia la memoria e riduce il colesterolo

Importante per mantenere la pelle in salute, la vitamina PP svolge numerose attività che contribuiscono a mantenere il nostro corpo in salute. Conosciamo da vicino le sue proprietà e i cibi per assimilarla nel migliore dei modi

BENEFICI DELLA VITAMINA PP

Il nostro organismo necessita di numerosi nutrienti per poter funzionare in maniera ottimale e per poter svolgere con regolarità le sue importanti funzioni vitali. Nel ventaglio di queste sostanze preziose, c’è anche spazio  per la vitamina PP. Conosciamo le sue proprietà, che cosa comporta una sua carenza e le modalità per evitare deficit.

CHE COSA È LA VITAMINA PP

La vitamina PP, nota anche come niacina o vitamina B3, rientra nella gamma di vitamine definite idrosolubili. Si tratta perciò di un nutriente che non può essere accumulato nell’organismo, ma necessita di una regolare assunzione mediante l’alimentazione di ogni giorno. L’attributo “PP” sta per “Pellagra Preventive Factor” e deriva dall’azione svolta da questa vitamina contro la pellagra, una malattia un tempo molto diffusa e causata proprio dalla carenza della sostanza.

PROPRIETÀ DELLA VITAMINA PP

Come le altre vitamine, anche la vitamina PP svolge svariate funzioni nel nostro organismo. Entrando nel dettaglio, la vitamina B3:

  • contribuisce al normale metabolismo energetico
  • potenzia la memoria
  • favorisce la normale funzione psicologica
  • migliora la circolazione sanguigna
  • contribuisce a mantenere la pelle in salute
  • riduce i livelli di colesterolo nel sangue
  • supporta gli enzimi nella scomposizione delle proteine, dei grassi e dei carboidrati
  • aiuta il sistema nervoso, contrastando in particolar modo lo stress
  • svolge un’azione tonificante, contribuendo a diminuire la stanchezza e l’affaticamento.

DOVE SI TROVA LA VITAMINA PP

Sono diversi gli alimenti che presentano vitamina B3. Ne sono ricche in generale le carni, soprattutto la carne di tacchino e la carne rossa quale il vitello e il fegato di manzo.

LEGGI ANCHE: Iodio: i benefici per la salute. Protegge la tiroide ed è un toccasana per pelle e capelli

Tra le fonti naturali di vitamina PP vi sono inoltre:

  • le arachidi
  • gli spinaci
  • il lievito di birra
  • i cereali integrali
  • il latte
  • il formaggio.

Uova, frutta e verdura ne contengono invece in bassa quantità.

CARENZA DI VITAMINA PP: SINTOMI

Quali conseguenze possono scaturire da un deficit di vitamina PP? Una carenza di questo nutriente può dar luogo a varie problematiche per la nostra salute. Tra queste, possiamo ricordare:

  • la perdita del tono muscolare
  • la perdita di peso
  • la cefalea
  • la cattiva digestione
  • l’irregolarità nelle funzioni intestinali
  • l’insorgenza di dermatiti
  • la nausea
  • problemi alle gengive e alla lingua
  • l’irritabilità.

LEGGI ANCHE: Celiachia: sintomi, diagnosi e dieta gluten free. Colpisce soprattutto le donne

Da una carenza grave di vitamina B3, che al giorno d’oggi è tuttavia molto rara nei paesi occidentali, deriva la pellagra, una malattia contraddistinta da disturbi dell’apparato digerente e nervoso oltre che da lesioni cutanee di tipo eritematoso, per lo più localizzate nelle aree esposte alla luce.

DEFICIT DI VITAMINA PP: RIMEDI

Il fabbisogno giornaliero di vitamina PP varia in base al sesso. Corrisponde generalmente a 14 mg/g per le donne adulte e a 18 mg/g per gli uomini adulti. In presenza di eventuali carenze di vitamina B3, si può ricorrere all’assunzione di integratori specifici, ma esclusivamente sotto controllo medico.

Di solito una persona sana che segue una dieta equilibrata non ha bisogno di integrazioni di vitamina PP. Esistono però dei contesti particolari in cui utilizzare specifici integratori può risultare necessario. È il caso, ad esempio, di persone anziane, di chi abusa di alcol o di chi svolge attività professionali che comportano grandi sforzi fisici.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. Clicca qui!

I CONSIGLI PER MANTENERSI IN SALUTE:

Share

<