Rimedi naturali mal di stomaco | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Mal di stomaco: i rimedi naturali semplici ed efficaci. Evitate i cibi irritanti e masticate con cura

Per contrastare il mal di stomaco possono bastare anche alcuni semplici rimedi naturali. Attenzione al bicchiere di troppo: crea acidità. Quando il dolore è occasionale, bevete tisane alla melissa o alla camomilla

RIMEDI NATURALI MAL DI STOMACO

Un pasto troppo frettoloso. La tensione e lo stress di una giornata particolarmente impegnativa. L’agitazione per una scadenza ravvicinata e rispetto alla quale ci sentiamo non del tutto pronti. Il mal di stomaco temporaneo, occasionale, e di fatto lieve (ben diverso da disturbi persistenti nel tempo), può essere curato attraverso rimedi naturali molto semplici ed efficaci. E senza sprechi di medicinali inutili, con relative controindicazioni. Si tratta di piccoli accorgimenti, buone abitudini, tasselli del puzzle per un sano stile di vita. Abbinati a qualche infuso, molto specifico, gocce o tisane: tutti prodotti naturali. Nel dare queste indicazioni ricordiamo sempre un antico e popolare proverbio, attualissimo: “La digestione inizia con la bocca”. Ovvero da come si mangia e dal bilanciamento dei cibi.

LEGGI ANCHE: Gastrite, i rimedi naturali che funzionano. Dalla ginnastica giusta ai cibi da evitare

COME PREVENIRE IL MAL DI STOMACO

Per prevenire l’insorgenza del mal di stomaco può risultare molto utile seguire alcuni accorgimenti nella propria quotidianità, modificando abitudini errate che possono scatenare il fastidioso disturbo. Vediamo tutte le accortezze “salva-stomaco”, partendo dallo stile a tavola.

  • A tavola niente fretta
    La fretta è cattiva consigliera. Anche durante i pasti. I tanti impegni quotidiani ci spingono spesso a mangiare velocemente, in taluni casi persino in piedi o davanti al PC, mentre si continua a lavorare. Il processo digestivo inizia proprio dalla masticazione. Se nello stomaco giungono cibi di dimensioni non sufficientemente ridotte, si scatena un inevitabile senso di affaticamento e di appesantimento. La digestione risulta così complicata e rallentata. Un quadro che si aggrava nelle ore serali. Digerendo male la cena, si finisce per incidere negativamente anche sulla qualità del sonno. Per di più, la scienza ha evidenziato come pasti consumati troppo di fretta influenzino il peso e altri risvolti della nostra salute. Una ricerca presentata durante la Scientific Sessions 2017 della Heart Association ha ad esempio rivelato che chi mangia rapidamente ha una maggiore probabilità di soffrire di sindrome metabolica, manifestando fattori di rischio quali sovrappeso, trigliceridi e colesterolo in eccesso, pressione e glicemia alte.

  • Cibi bilanciati
    Una corretta alimentazione rappresenta una buona alleata nella prevenzione del mal di stomaco. In una dieta bilanciata è opportuno limitare il più possibile il consumo di zuccheri, di prodotti realizzati con farine raffinate e di alimenti a lunga conservazione. Attenzione inoltre ai cibi troppo speziati e agli spuntini fuori pasto. Da non dimenticare che il corpo necessita di un adeguato apporto di fibre, componenti basilari in qualsiasi regime dietetico per la capacità di prevenire la stipsi, di ammorbidire le feci e di favorire il movimento naturale del tratto digestivo.

  • Né troppo freddi né troppo caldi
    Una volta garantita al nostro stomaco una alimentazione sana, è opportuno ricordare che gli alimenti non vanno consumati né troppo freddi né troppo caldi. Con questo semplice accorgimento si eviterà di provocare irritazioni che possono favorire l’insorgenza di bruciore.

  • I prodotti irritanti
    Sono diversi i prodotti che contribuiscono a irritare lo stomaco. In prima linea ci sono i cibi grassi e le pietanze fritte. Anche le bevande sbagliate possono nuocere al benessere dello stomaco. Ad avere un effetto irritante sono in particolar modo gli alcolici, le bibite gassate, i succhi di frutta industriali e il caffè, se consumato in dosi eccessive. Nel ventaglio dei prodotti irritanti vanno aggiunte le sigarette che hanno un certo peso su un disturbo come il mal di stomaco. Il fumo va perciò evitato o perlomeno limitato il più possibile.

  • L’eccesso di acidità
    L’aumento dell’acidità può dipendere da diversi fattori predisponenti nonché dalla presenza di varie patologie. Quando l’acidità di stomaco è un problema occasionale, le cause sono tuttavia controllabili. Può trattarsi di pasti troppo abbondanti, di cibi difficili da digerire o di qualche bicchiere di troppo. L’eccesso di cibo tende ad esempio a mettere sotto pressione il sistema digestivo, che non riesce a produrre abbastanza sostanze, come gli enzimi, per fronteggiare il volume di cibo ingerito. Anche stress e ansia hanno un’incidenza pesante, stravolgendo il processo digestivo. Per ridurre gli stati di tensione, può essere utile ritagliarsi del tempo per rilassarsi prima di iniziare a mangiare.

    Rimedi naturali mal di stomaco

  • La mancanza di esercizio fisico
    Svolgere una buona attività fisica stimola il tratto digestivo, aiutando a contrastare disturbi come la costipazione. Ottimi sono gli esercizi dolci e rilassanti come quelli che si praticano facendo yoga e pilates, poiché aiutano ad alleviare lo stress.

RIMEDI CONTRO IL MAL DI STOMACO

Su forme lievi di mal di stomaco si può agire adottando semplici rimedi naturali.

  • Melissa per allentare la tensione
    L’obiettivo principale è di ridurre l’acidità e, nel contempo, di alleviare la tensione nervosa, favorendo il relax. Quando il fattore scatenante è legato ad ansia, stress o agitazione, un infuso di melissa può rappresentare una valida soluzione. Le foglie di questa pianta contengono un olio essenziale dalle proprietà rilassanti, che agisce non solo a livello di sistema nervoso ma anche sulla mucosa dello stomaco. Oltre alla melissa, può essere utile bere tisane a base di camomilla, valeriana o altre piante note per le proprietà calmanti.
  • Fico per combattere l’acidità
    Se la causa del malessere deriva dall’iperacidità, un buon rimedio naturale si trova nel fico, utile anche in presenza di reflusso gastrico o di gastrite. La sua efficacia deriva dalla capacità di regolare la produzione di succhi gastrici e di normalizzare i movimenti fisiologici della mucosa presente all’interno dello stomaco.
  • Erbe per la digestione
    Prodotti naturali specifici a base di erbe possono essere d’aiuto a chi soffre di pesantezza allo stomaco o fatica a digerire. Si tratta di prodotti fitoterapici, disponibili sia in forma di gocce o sia come tisane.
  • Distendere la muscolatura
    Applicare una borsa dell’acqua calda sullo stomaco può aiutare a distendere la muscolatura, calmando il dolore. Sembrerebbe il più classico dei rimedi della nonna ma della validità del calore come antidolorifico ha trattato anche uno studio condotto nell’University College di Londra. Il consiglio degli esperti è di sdraiarsi, appoggiando la borsa dell’acqua calda sull’addome, possibilmente avvolgendola in un panno di lana, in modo da non scottarsi.

MAL DI STOMACO: QUANDO ANDARE DAL MEDICO

Nel caso in cui si verifichino dolori acuti e violenti è importante rivolgersi subito a un’adeguata consulenza medica. Anche se si è in presenza di dolori di lieve entità ma che si protraggono nel tempo è bene sottoporsi ad opportuni controlli medici per poter conoscere le cause del malessere, che in talune circostanze possono essere di tipo patologico.

RIMEDI NATURALI PER PICCOLE MALATTIE:

  1. Eliminare le tossine e depurare l’organismo: i rimedi naturali, a partire dall’alimentazione
  2. Rimedi naturali per calmare la tosse: i consigli semplici tramandati dalle nonne
  3. Come curare l’artrite con i rimedi naturali, senza ricorrere subito a pillole e trattamenti “miracolosi”
  4. Bruciore di stomaco, evitate latte e caffè. E controllate i farmaci che prendete di solito
Shares