Questo sito contribuisce all'audience di

Polizze auto e moto, i 10 consigli giusti per risparmiare ed evitare i soliti salassi

Adesso la legge prevede tre casi nei quali gli sconti sono obbligatori. Teneteli presenti. Ma occhio anche ai confronti dei prezzi sul web, alle promozioni (distinguendo le vere dalle false). E ricordate: il tacito rinnovo non esiste più da anni.

Polizze auto e moto, i 10 consigli giusti per risparmiare ed evitare i soliti salassi
Come risparmiare con le polizze auto
di
Condivisioni

COME RISPARMIARE CON LE POLIZZE AUTO

Il salasso si può evitare. L’automobilista e il motociclista non sono più completamente in ginocchio di fronte all’enorme potere delle 40 compagnie che in Italia si spartiscono il mercato delle polizze auto e moto. A forza di graduali mini-riforme, e sempre contrastate fino all’ultimo secondo, siamo finalmente arrivati a un punto nel quale si può davvero risparmiare e non poco.

Nel nostro decalogo, partiamo proprio dalle ultime novità, che obbligano le compagnie a fare sconti, specie nelle aree più a rischio dove le stangate sono matematiche, in presenza di tre specifiche circostanze: l’installazione della scatola nera, la presenza a bordo dell’test alcolock e l’ispezione del mezzo prima di assicurarlo.

LEGGI ANCHE: Polizze condivise, un modo per risparmiare in gruppo e diminuire le truffe per incidenti falsi

RISPARMIO ASSICURAZIONE AUTO E MOTO

Una delle domande più frequenti, di ogni automobilista è: “Come fare per risparmiare sulle polizze auto e moto?”. Oltre alle polizze condivise, con la nuova legge per la Concorrenza, 124/2017, ci sono diverse opportunità per i guidatori di veicoli a quattro e a due ruote, che devono sottoscrivere una polizza assicurativa.

  • Scatola nera. Con la nuova legge sulla concorrenza, essa entra a pieno titolo nella Rc auto anche dal punto di vista normativo. Quindi, chi accetta di montarla acquisisce, di diritto, degli sconti. Inoltre, i dati raccolti dalla scatola nera durante un incidente costituiscono una prova a cui il giudice dovrà quasi sempre attenersi nel determinare le responsabilità del sinistro.
  • Ispezione del mezzo. Prima di sottoscrivere una polizza, per ricevere uno sconto sull’importo da pagare, è necessario sottoporlo a un’ispezione preventiva a carico della compagnia assicuratrice.
  • Test alcolock. Un altro modo per ricevere uno sconto sulla polizza è l’installazione, a bordo dell’auto, di meccanismi elettronici che impediscono l’avvio del motore in caso nel guidatore venisse riscontrato un tasso alcolemico superiore ai limiti di legge.
  • La disdetta non serve.  Non potrà quindi più esserci nessun addebito imprevisto per chi decide di interrompere la polizza dopo il termine massimo previsto. La legge ha introdotto anche il diritto a disdire il contratto per via telematica, senza più dover ricorrere alla raccomandata per posta, con un taglio dei tempi che comporterà anche un taglio dei costi.
  • I confronti sul web. È possibile consultare dei siti come Money.it oppure Facile.it per individuare la polizza più vantaggiosa per il proprio veicolo e le proprie esigenze. In questo modo non sprecherete tempo e potrete scegliere l’offerta più vantaggiosa spendendo il giusto.
  • Garanzie accessorie. Esaminatele una per una (dall’incendio al furto fino ai danni), e verificate se sono davvero necessarie e quale costo rappresentano. Solo dopo questa ricognizione potete decidere con la giusta conoscenza.
  • Attenti alle promozioni. Non sempre le offerte vantaggiose sono le più adatte alle proprie esigenze. Quindi, non fatevi ammaliare dai prezzi stracciati ma valutate attentamente i costi e i vantaggi reali delle polizze in promozione.
  • Attenti alle clausole nascoste. Molto spesso le offerte proposte dalle varie compagnie nascondono delle clausole, scritte quasi sempre in caratteri di piccole dimensioni, che possono comportare dei costi inaspettati. Vincoli contrattuali, spese di recesso e opzioni obbligatorie possono essere ignorati al momento della sottoscrizione ed emergere al momento del primo pagamento.
  • Occhio ai massimali. Controllate bene i massimali all’interno della polizza che andate a stipulare. E verificate che rispettino quanto previsto dalla legge: ovvero dei minimi di danni di 1 milione di euro per le cose e di 5 milioni di euro per le persone.
  • Prodotti giornalieri oppure a tempo. Se non utilizzare il veicolo tutti i giorni, potete optare per delle polizze giornaliere oppure a tempo, che vi consentiranno di abbattere i costi godendo, al tempo stesso, della tutela legale in caso di sinistro. Una valida alternativa, se utilizzate di rado l’auto o le due ruote.

COME RISPARMIARE CON LE SPESE PIÚ RICORRENTI:

Ultime Notizie: