Couchsurfing consigli - Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Couchsurfing, le regole di buon senso per essere un buon ospite e farsi degli amici

Il couchsurfing è una grande possibilità per viaggiare spendendo poco ma bisogna sapersi comportare nel modo giusto. Ecco una serie di semplici consigli per rendere questa esperienza indimenticabili per voi e per chi vi ospita

Condivisioni

COUCHSURFING CONSIGLI –

Viaggiare apre la mente, regala nuovi punti di vista permettendo di entrare in contatto con mondi e culture diverse. Più istruttivo di qualunque libro o lezione il viaggio è proprio ciò di cui ha bisogno un giovane che sta crescendo. Ma non tutti si possono permettere spese pazze per questo vanno sottolineate le tipologie di viaggio o vacanza basate sullo scambio di ospitalità che, da diversi anni, si sono diffuse in giro per il mondo. Una delle più note tra queste è il couchsurfing, un progetto nato nel 1999 per permettere a tutti di viaggiare gratuitamente a casa di volontari così gentili da ospitare sconosciuti nella loro abitazioni senza alcun compenso.

LEGGI ANCHE: Paura di volare: i consigli per combatterla e viaggiare sereni, tranquilli e rilassati

COUCHSURFING COME FUNZIONA –

Tra i benefici innegabili di questo network c’è la possibilità di farsi nuovi amici in giro per il mondo e di usufruire delle loro conoscenze per visitare il posto in cui ci siamo recati. Affinché, però, questa esperienza sia un ricordo bello e indelebile per noi e per chi ci ospita bisogna saper osservare alcune regole non scritte di buon comportamento. Ecco una breve guida per il perfetto couchsurfer.

  • L’importanza della comunicazioneSia prima di partire che una volta arrivati bisogna essere in grado di comunicare efficacemente con chi ci ospita per evitare incomprensioni. Anche se non tutti i couchsurfer sanno l’inglese, è buona norma impararlo. Vi sarà molto utili e non solo per il couchsurfing.
  • Stare attenti a non violare usi o costumi locali. Dovete stare molto attenti a non offendere la cultura o le tradizioni dell’altro per questo è necessario documentarsi in anticipo. Prima di partire studiatevi una buona guida e cominciate a scambiare qualche messaggio con chi vi ospiterà.
  • Non siete in hotel. Chi vi ospita si aspetta che voi facciate di tutto per fare amicizia o per lo meno per essere il più cortesi e attenti possibile. Se non avete voglia di parlare e amate la riservatezza forse è il caso di prenotare una camera d’albergo. Un buon modo per fare bella figura è cucinare il vostro piatto preferito e offrire una cena. Importante è anche tenersi sempre aggiornati sugli impegni del padrone di casa in modo da non disturbarlo. In generale cercate di non superare le 5 notti.
  • Ricambia l’ospitalità. Il couchsurfing funziona perché chi si fa ospitare è poi a sua volta disposto a ospitare. Quindi nei periodi dell’anno in cui non sei particolarmente indaffarato metti a disposizione il tuo appartamento e restituisci la possibilità che hai ricevuto a chi, come te, vuole viaggiare spendendo poco ma soprattutto conoscendo gente nuova.

PER APPROFONDIRE: Wwoofing, lavoro nei campi in cambio di vitto e alloggio per una vacanza alternativa