Veterinario: come scegliere quello bravo | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Veterinario: come scegliere quello bravo

Confrontatevi con amici, parenti e conoscenti che hanno animali domestici. Possono offrirvi consigli preziosi. Consultate eventuali siti e non abbiate paura di cambiare

Ultimo aggiornamento il 13.12.2021 alle 10:25

Il veterinario è come un medico di famiglia. Deve conoscere tutta la storia del nostro cane ( o gatto), seguirlo nel corso della sua vita e intervenire ogni volta che sia necessario. Scegliere quello giusto è una decisione da non sprecare, e da conservare a lungo, fino a prova contraria. Ma come si seleziona un veterinario giusto? Quali devono essere le sue caratteristiche? E quanto costa, se è onesto?

VETERINARIO

Figura indispensabile per mantenere in salute i nostri amici animali, non solo cani e gatti. Da scegliere con attenzione. Fatevi consigliare da amici, parenti e conoscenti, consultate i siti delle cliniche, raccogliete informazioni. E solo in un secondo momento decidete, senza fretta.

COME SCEGLIERE UN VETERINARIO

Scegliere il veterinario giusto per i vostri animali domestici, adottati o acquistati, non è così scontato, bisogna procedere per gradi.

  • Chiedete innanzitutto l’opinione di altre persone. Amici, parenti e conoscenti con animali domestici possono offrirvi informazioni preziose. Esistono inoltre forum e gruppi fb locali dove potete confrontarvi con ulteriori persone.
  • Decidete se rivolgervi a uno studio veterinario, a un ambulatorio veterinario o a una clinica veterinaria. Hanno caratteristiche diverse.
  • Verificate l’eventuale sito web del veterinario. Molte cliniche ormai viaggiano anche online e il sito può essere utilissimo per scoprire con chi vi state interfacciando, i suoi studi, i servizi che offre, gli eventuali costi delle prestazioni.
  • Visitate di persona i veterinari che vi convincono maggiormente, una volta conclusa la fase iniziale di selezione. In questo modo potrete scambiare quattro chiacchiere e capire quale dei vari candidati potrebbe fare davvero al caso vostro.

LEGGI ANCHE: Adottare un animale, anche a distanza, un gesto di amore, civiltà e responsabilità

COME CAPIRE SE UN VETERINARIO È BRAVO

Per capire se un veterinario è bravo bisogna confrontarsi innanzitutto con persone che ci abbiano avuto a che fare. Meglio se le conoscete di persona ma, qualora non fosse possibile, cercate recensioni online sul veterinario di vostro interesse o sulla clinica o l’ambulatorio in cui lavora.

Esistono anche forum e gruppi facebook che aiutano a individuare i migliori veterinari della propria zona. Secondo step consiste nel conoscerlo, solo così potrete farvi un’idea definitiva sul suo approccio e la sua bravura.

VETERINARIO VICINO CASA

Avere un veterinario poco lontano da casa rimane sempre la soluzione migliore e questo perché, in caso di urgenze, lo potete raggiungere rapidamente. Ma se così non dovesse essere, considerate che in caso di necessità immediata, esiste il Pronto Soccorso Veterinario. Informatevi preventivamente sulle cliniche che offrono tale servizio.

Veterinario

Veterinario

QUANDO BISOGNA CAMBIARE VETERINARIO?

Diagnosi errate, interventi dagli esiti confusi, poca disponibilità, scarsa pulizia degli ambulatori, clima poco sereno, sono alcuni dei segnali d’allarme che dovrebbero spingervi a considerare un cambio di rotta. D’altronde un veterinario per cani e gatti non dev’essere necessariamente per sempre, è importante che si dimostri nel tempo all’altezza del suo ruolo. Ne va la salute dei nostri animali, e quindi se vi accorgete che qualcosa non va, non abbiate timore di cambiare.

VETERINARIO 24 ORE

Solitamente il veterinario svolge la sua attività dal mattino alla sera, ma esistono dei Pronto Soccorso veterinari aperti 24 su 24 in ogni regione. Si tratta di ambulatori importantissimi in caso di emergenze, come per esempio nell’eventualità di un avvelenamento. Verificate se il vostro veterinario rientra nell’elenco e se così non fosse, chiedetegli quali sono gli ambulatori più vicini che offrono questo servizio.

QUANTO COSTA UN VETERINARIO

Se una visita di routine viene circa 30 euro per cani e gatti, la vaccinazione viene circa 40 euro. La sterilizzazione è più cara, si va da circa 100 euro per i gatti a 200 euro per i cani. Vanno inoltre considerati eventuali esami di controllo, esami extra in caso di malattie e problemi vari, le cui tariffe variano a seconda degli ambulatori.

LEGGI ANCHE: Possiamo fare come in Spagna, dove è stata tagliata l’Iva per i veterinari? Cibo, farmaci e cure: tutto ciò che serve per cani e gatti in Italia è supertassato

VETERINARIO GRATIS

Esistono cure veterinarie gratuite per cani e gatti? In qualche città ci sono davvero, è il caso di Roma dove il Comune ha attività un servizio per chi risiede nella Capitale e ha un reddito ISEE non superiore ai 15mila euro. Basta presentare la domanda e i documenti richiesti presso il dipartimento Tutela ambientale per ottenere l’indirizzo del veterinario al quale rivolgersi. E così anche in Veneto.

Per non parlare della proposta di legge avanzata alla Camera per chiedere che il servizio sanitario veterinario convenzionato divenisse gratuito per le persone appartenenti alle fasce della popolazione meno agiate, ovvero quelle che non superano i 7mila euro di reddito all’anno. Sarebbe una gran bella cosa!

CANI E GATTI: COSA SAPERE

Share

<