Questo sito contribuisce all'audience di

Strage di acciughe: in Sicilia si pescano (troppe) e si buttano

Pesca eccessiva di acciughe in Sicilia: circa 5.160 tonnellate quelle pescate negli ultimi tre anni, quasi il doppio del massimo sostenibile

Condivisioni

Strage di acciughe in Sicilia. Soltanto negli ultimi tre anni sono state pescate nel Canale di Sicilia oltre 5.160 tonnellate di acciughe, il doppio della quantità giudicata sostenibile. E la cosa più grave è che circa un terzo del pesce azzurro pescato in queste acque viene poi rigettato in mare, morto.

LEGGI ANCHE: La Ue ferma la pesca eccessiva, tre pesci su dieci uccisi per errore

Grazie alle licenze rilasciate ogni sei mesi dal ministero delle Politiche agricole, i pescherecci siciliani possono utilizzare reti a strascico, con le quali prelevano, senza limiti, tutto quanto trovano sui fondali. Da qui la strage e lo spreco.

Un’assurdità che riguarda quasi tutto il Mare Mediterraneo, dove grazie alle nuove tecnologie utilizzate dai pescherecci l’80 per cento delle specie vengono prelevate in proporzioni eccessive rispetto alle quote sostenibili. Il mare così diventa un deserto, e il pesce, da cibo si trasforma in spazzatura.