Solstizio d'inverno: il giorno più corto dell'anno | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Solstizio d’inverno: il giorno più corto dell’anno

Dal punto di vista astronomico è l'inizio dell'inverno. Un importante momento di passaggio celebrato con rituali e festeggiamenti fin dall'antichità

Ultimo aggiornamento il 21.12.2021 alle 12:17

Dal punto di vista astronomico è l’inizio dell’inverno. Nei fatti è il giorno più breve dell’anno (21 dicembre), quando il sole scompare presto e la giornata diventa molto corta. Il solstizio d’inverno è anche una data che porta con sé diversi riti, tradizioni, festeggiamenti, le cui radici affondano in tempi molto lontani. Ed è bene raccontarla e spiegarla ai bambini, con tutti i dettagli.

CHE COS’È IL SOLSTIZIO D’INVERNO

Con il solstizio d’inverno, che inizia oggi 21 dicembre 2021, ha inizio l’inverno astronomico. Si tratta dell’istante in cui il Sole smette di scendere rispetto all’equatore celeste per iniziare poi il moto di avvicinamento all’equatore. Esso dipende dall’inclinazione dell’asse terrestre e dal moto della Terra rispetto al Sole. E corrisponde al momento dell’anno in cui si hanno meno ore di luce e più ore di buio.

CHE COSA SUCCEDE CON IL SOLSTIZIO D’INVERNO?

Il Sole in questo momento dell’anno raggiunge il punto di declinazione minima nel suo moto apparente lungo l’eclittica. Ecco perché l’emisfero settentrionale della Terra risulta poco illuminato, tant’è che si parla di giorno più corto dell’anno. Esattamente l’opposto di quello che accade durante il solstizio d’estate, quando invece si ha il giorno più lungo dell’anno.

CHI FESTEGGIA IL SOLSTIZIO D’INVERNO

Il solstizio d’inverno veniva celebrato dai Celti con la festa di Yule, una delle 4 feste solari, che simboleggiava la morte-rinascita. Oggi i seguaci del paganesimo e neopaganesimo lo celebrano intorno al 21 dicembre. E anche altrove nel mondo si festeggia questo importante momento di passaggio.

  • Basti pensare al Tōji in Giappone, la tradizione in questo caso prevede che i cittadini si immergano in un bagno di agrumi rilassante per rinvigorire il corpo in vista del lungo inverno.
  • A Vancouver, in Canada, proprio il 21 dicembre si svolge il Winter Solstice Lantern Festival.
  • A Brighton, Inghilterra, viene celebrato il Festival Burning the clocks.

RITI DEL SOLSTIZIO D’INVERNO

Ancora oggi molte persone celebrano il solstizio d’inverno ed esistono numerosi rituali a tema.

  • Uno dei più noti è il bagno caldo: basta immergersi nell’acqua (che simboleggia quella uterina) e rilassarsi.
  • Un altro rito consiste nel bruciare oggetti vecchi e inutili, in modo da eliminare simbolicamente tutto ciò che non ci serve più e che risulta ormai limitante per il nostro cammino.
  • Infine c’è l’albero solstiziale, diverso dall’albero di Natale, che va addobbato con ornamenti ispirati al Sole. Ed è di ottimo auspicio.

COME SPIEGARE IL SOLSTIZIO D’INVERNO AI BAMBINI?

Potete spiegare ai bambini che in questo particolare momento dell’anno il buio prevale sulla luce perché il sole illumina per meno ore una parte della Terra, ma solo per poco. Subito dopo infatti le ore di luce ricominciano ad aumentare. Ecco perché viene chiamato giorno più breve dell’anno.

Spiegategli che si verifica ogni anno in una certa data e a uno specifico orario. Quest’anno per esempio cade alle 16:58 del 21 dicembre, ora solare italiana.

I RIMEDI NATURALI PER MANTENERSI IN SALUTE DURANTE LA STAGIONE FREDDA:

Share

<