Come proteggere i bambini dal freddo - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Come proteggere i bambini dal freddo

È inutile tenerli chiusi in casa, piuttosto arieggiate bene gli ambienti. E niente fumo passivo. Come vestirli nel modo migliore

di Posted on

Quando arriva il freddo i bambini sono più a rischio rispetto ai malanni di stagione. Vanno a scuola, fanno qualche attività sportiva nel pomeriggio, escono ed entrano da casa. Ma per evitare complicazioni, e senza cedere a inutili paure, si possono prendere alcuni accorgimenti per proteggere i bambini dal freddo.

COME PROTEGGERE I BAMBINI DAL FREDDO

Il freddo eccessivo può portare febbre, mal di gola, influenza, tosse. Nulla di grave, insomma. Però perchè non provare a evitare questo spreco di salute con qualche piccola e semplice precauzione? E ricordate che un bambino molto piccolo i danni dal freddo li somatizza immediatamente: se toccate il naso, è gelato; e il colore del bambino diventa più pallido. Ma vediamo meglio gli accorgimenti per non fare ammalare i bambini per il freddo.

COME NON FAR AMMALARE I BAMBINI

In questi giorni di freddo, pioggia e vento, una delle preoccupazioni fondamentali di ogni genitore è quella di evitare che i propri bimbi possano andare incontro a otite, febbre e polmonite.

LEGGI ANCHE: Come curare bene la febbre nei bambini, anche con i rimedi naturali

ARIA APERTA

Innanzitutto, non tenete i piccoli chiusi in casa: all’aria aperta, corrono molto meno rischi infettivi di quando si trovano in locali chiusi. All’esterno infatti, i piccoli hanno minori possibilità di essere esposti agli agenti infettivi rispetto alla permanenza in luoghi poco areati. L’importante è che siano ben coperti con un abbigliamento adeguato: non dimenticate di far indossare loro cappello, sciarpa e guanti. Se i bambini giocano sulla neve, asciugate immediatamente i loro vestiti in modo da evitare febbre e raffreddore.

semplici-accorgimenti-per-non-far-ammalare-i-bimbi-con-il-freddo (2)

CASA ARIEGGIATA

Arieggiare almeno una o due volte al giorno gli ambienti chiusi. Questa operazione è importante perché l’aria presente nell’ambiente viene sostituita da aria pulita. Non occorre lasciare aperte le finestre per chissà quanto tempo, possono bastare anche una decina di minuti al giorno, specialmente in inverno quando si rischia altrimenti di raffreddare troppo la casa.

NIENTE FUMO PASSIVO

Non esporre i bambini a fumo passivo. I bambini più esposti hanno un maggior rischio di sviluppare malattie come otiti, tosse, polmoniti, bronchiti e disturbi respiratori di vario tipo. Quindi, se proprio non si riesce a smettere, bisogna assolutamente evitare di fumare vicino ai più piccoli.

DOVE ANDARE IN VACANZA

Se i bambini sono molto piccoli e soprattutto se hanno meno di tre anni, al momento della scelta del luogo in cui trascorrere alcuni giorni di vacanza, privilegiate mete con clima relativamente mite (mare, campagna, collina). In particolare le vacanze al mare sono considerate come veri e propri toccasana per la salute.

ABBIGLIAMENTO PER PROTEGGERSI DAL FREDDO

Il primo strato di vestiti è sicuramente fondamentale per proteggere il corpo dal freddo e l’ideale è far indossare ai bimbi una maglietta traspirante e sopra una felpa calda. Per le gambe potete utilizzare calzamaglia e pantaloni invernali. Cappello e sciarpa di lana proteggono viso e collo dalle rigide temperature. Mentre i guanti tengono al riparo le manine. Tenete presente inoltre la regola dell’abbigliamento a strati o a cipolla, fondamentale per proteggere i più piccoli, ma anche gli adulti, dal freddo.

PER APPROFONDIRE: Come curare il raffreddore nei bambini, consigli utili e rimedi naturali

Share

Nessun commento presente

Che ne pensi?

<