Ricetta quiche svuotafrigo | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Quiche, la ricetta francese e quella svuota frigo per non sprecare nulla in cucina

La quiche è una ricetta facile e veloce da preparare, e soprattutto non sprecona perchè vi permette di recuperare le verdure e gli altri alimenti avanzati in frigo

RICETTA QUICHE SVUOTAFRIGO 

La quiche è un piatto molto noto della cucina francese, che ne prevede diverse versioni. La più nota è composta da un ripieno fatto con cipolla, pancetta e, a piacere, formaggio emmenthal, il tutto racchiuso in un guscio di pasta brisée e legato da una salsa a base di uova, panna e latte.

LEGGI ANCHE: Torta salata con cipolle di Tropea, la ricetta di un piatto ricco di proprietà importanti per la salute, perfetto come antipasto

TORTA SALATA SVUOTA FRIGO

Ma i francesi non se ne avranno se guardiamo la quiche con occhi diversi, e prepariamo il ripieno utilizzando anche qualche piccolo avanzo che abbiamo nel frigorifero, insufficiente per altre preparazioni, ma perfetto per insaporire questa torta salata.

PER APPROFONDIRE: Torta salata con cicoria, una ricetta “non sprecare” perfetta anche per il pranzo in ufficio (foto)

QUICHE CLASSICA E SVUOTA FRIGO

INGREDIENTI (per la pasta brisée)

  • 200 grammi di farina 0 o 00
  • 100 grammi burro
  • acqua
  • 1 cucchiaino raso di sale

INGREDIENTI (per la salsa reale)

  • 2 uova
  • 1 bicchiere di latte
  • 1 bicchiere di panna (ottima, e più leggera, quella vegetale)
  • Sale, pepe, noce moscata

INGREDIENTI (per il ripieno)

  • 1 grossa cipolla
  • 100 grammi di pancetta
  • 100 grammi di emmenthal
  • 4 cucchiai di olio evo
  • vino bianco

Tempo di preparazione: 30 minuti  

Tempo di cottura: 30 – 40 minuti

PREPARAZIONE

  1. Per la pasta brisée, impastare farina, burro, acqua e sale, fino a ottenere un composto morbido, ma ben sodo e non appiccicoso. Chiuderla nella pellicola per alimenti o in un sacchetto e farla riposare in frigorifero per almeno mezz’ora (ma più riposa, anche 24 ore, e più semplice sarà stenderla molto sottile).
  2. Affettare finemente la cipolla.
  3. Tagliare a dadini la pancetta e il formaggio.
  4. Versare l’olio in una padella capiente, aggiungere la cipolla affettata e farla rosolare a fuoco dolce, senza che colorisca troppo.
  5. Unire i dadini di pancetta, rosolarli per far sciogliere il grasso, e bagnare con qualche sorso di vino bianco, da far evaporare.
  6. Riprendere la pasta brisée, manipolarla un po’ se fosse troppo compatta (il burro di cui è composta, nel passaggio in frigo si sarà inevitabilmente indurito) e stenderla con il mattarello in una sfoglia molto sottile. All’ultimo passaggio, stenderla su un foglio di carta da forno.
  7. Accendere il forno statico a 200°.
  8. Appoggiare la carta da forno con sopra la pasta in una tortiera di circa 25 cm. di diametro: in questo modo è molto più semplice gestire la sfoglia. Far fuoriuscire un pochino il margine superiore.
  9. Versare il ripieno, livellando bene.
  10. Preparare la salsa reale, sbattendo insieme uova, latte e panna, con sale, pepe e noce moscata.
  11. Versare la salsa sul ripieno.
  12. Ripiegare i bordi della pasta verso l’interno, e infornare a 200° per circa mezz’ora.
  13. La quiche è pronta quando la pasta si presenta color nocciola e la superficie ben rappresa.
  14. Ottima sia calda che fredda, è un eccellente secondo piatto o uno sfizioso antipasto.

TORTA SALATA SVUOTA FRIGO

Come possiamo trasformare la quiche in un piatto svuotafrigo?

  • Al posto della pancetta, possiamo usare prosciutto cotto, prosciutto crudo, coppa o mortadella.
  • Al posto dell’emmenthal possiamo usare un altro formaggio purché non troppo stagionato.
  • Se abbiamo piccoli avanzi di verdure già cucinate (zucchine, melanzane, patate, finocchi, cavolfiore, funghi, carote), questi vanno sminuzzati e aggiunti a pancetta e formaggio verso fine cottura, di modo da amalgamare bene gli ingredienti.
  • Ottima anche l‘aggiunta di qualche pomodorino, da inserire alla fine, sulla superficie, tagliati a metà e in modo da creare un disegno regolare.
  • L’importante sarà prestare attenzione all’equilibrio delle quantità e alla sapidità (le verdure già cotte sono, in genere, già salate).
  • Se avanza della pasta brisée, si conserva perfettamente in freezer. Il sapore è abbastanza neutro, quindi può essere usata come base anche per preparazioni dolci.

LE NOSTRE RICETTE PER NON SPRECARE NULLA IN CUCINA:

Shares