Questo sito contribuisce all'audience di

“Un orto in centrale”, il progetto di Snam per l’agricoltura a km zero in Toscana

Nell’orto vengono coltivati ortaggi destinati al consumo all’interno del territorio di produzione e quindi a filiera corta, verdure che arrivano anche sulle tavole delle mense scolastiche degli asili del territorio.

Condivisioni

ORTO A KM ZERO A TERRANUOVA BRACCIOLINI –

Vi abbiamo già raccontato dell’iniziativa portata avanti da Toshiba, l’azienda giapponese che si occupa della realizzazione di dispositivi elettronici, e del suo impegno per le coltivazioni biologiche: nella fabbrica di Tokyo è stato infatti realizzato un maxi-orto in cui si coltiva l’insalata. Un progetto importante avviato anche in Italia da Snam, la società che si occupa del trasporto e della distribuzione del gas nel nostro Paese e che, a Terranuova Bracciolini in provincia di Arezzo, in Toscana, ha lanciato il progetto “Un orto in centrale”.

LEGGI ANCHE: Orto sul balcone, ecco tutti i consigli utili

“UN ORTO IN CENTRALE”, IL PROGETTO DI SNAM –

Sviluppato in collaborazione con Betadue, una cooperativa sociale specializzata nella manutenzione e nella custodia degli spazi verdi, il progetto ha visto la realizzazione di un orto a km zero che riqualifica un’intera superficie di proprietà di Snam.

COLTIVAZIONE ORTAGGI A FILIERA CORTA –

In particolare, Snam ha ceduto alla Onlus Betadue, in comodato d’uso gratuito, un terreno agricolo sul quale la cooperativa che si occupa anche dell’inserimento lavorativo di persone svantaggiate, coltiverà ortaggi destinati al consumo all’interno del territorio di produzione e quindi a filiera corta, verdure che arriveranno anche sulle tavole delle mense scolastiche degli asili del territorio presso i quali la cooperativa ha in gestione il servizio di refezione scolastica.

Tutti i prodotti vengono coltivati seguendo i criteri dell’agricoltura biologica e mediante l’utilizzo di concimi naturali e nel pieno rispetto dell’ambiente e della biodiversità. Un progetto importante che ci auguriamo verrà presto avviato anche da altre aziende.

(Fonte immagine di copertina: Snam)

PER APPROFONDIRE: Orto a scuola, il progetto della scuola Principe di Piemonte di Roma, vincitrice del Premio Non sprecare 2014

LEGGI ANCHE: