Lezioni di felicità | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Lezioni di felicità: un viaggio incredibile per insegnare ai bambini ad amare la natura attraverso il disegno

Undici lezioni, 18 partecipanti di età compresa tra i 4 e i 10 anni e un viaggio alla scoperta della natura e degli animali che la abitano, durante il periodo del lockdown

Visto che siamo costretti in casa e che non possiamo venire da te, perché non dipingiamo online, usando il computer e Skype?”. Era il mese di marzo e la pandemia da Covid-19 aveva stravolto il nostro modo di vivere, costringendoci tutti, grandi e piccoli, a una lunga quarantena in casa, quando Matteo, Theo e Mathias hanno trovato un modo semplice per continuare a portare avanti quella che è la loro passione: disegnare insieme, anche se a distanza, collegati attraverso lo schermo di un pc. Una passione che, grazie all’aiuto di un maestro speciale, Fabrizio Carbone, giornalista e scrittore, si è trasformata in una lezione di felicità, anzi in undici lezioni di felicità, un viaggio incredibile da cui è nato un libro (Lezioni di felicità – Pandion Edizioni) con le opere dei 18 partecipanti di età compresa tra i 4 e i 10 anni.

LEZIONI DI FELICITÀ

Giorno dopo giorno, a Matteo, Theo e Mathias si sono aggiunti anche Anna, Aurora, Diana, Edoardo, Elio, Gaia, Giorgio, Giovanni, Giulia, Leo, Lucia, Merahil, Nicolas, Sofia e Vittoria.

Protagonista assoluta dei disegni dei bambini: la natura, i suoi meravigliosi paesaggi e gli animali che la abitano. Un’occasione importante, le Lezioni di felicità, anche per sensibilizzare i piccoli al rispetto della straordinaria biodiversità che caratterizza il nostro Pianeta. Fabrizio Carbone, viaggiatore e ambientalista, nella sua lunga carriera da giornalista ha avuto l’occasione di visitare tantissimi paesi e di realizzare reportage per la Rai in Amazzonia, Costa Rica, Norvegia, Finlandia e Inghilterra. Così, in ogni lezione, alla pittura sono state affiancate nozioni di geografia, storia e zoologia, e racconti per viaggiare con la fantasia da un capo all’altro del mondo, raggiungendo il deserto del Sahara, le foreste dell’Artico, la savana africana, le coste dell’Alaska o le nostre Alpi.

Giorno dopo giorno, i bambini hanno imparato a dipingere la natura sfruttando la forza dell’immaginazione, disegnando anche animali difficili da realizzare in pochissimo tempo come l’uromastice, il narvalo o l’okapi, un animale davvero particolare, un po’ giraffa e un po’ zebra.

LEGGI ANCHE: In Islanda la targa per ricordare il ghiacciaio Okjökull, scomparso a causa dei cambiamenti climatici

LEZIONI DI FELICITÀ FABRIZIO CARBONE

La prima storia, “imposta” con grande entusiasmo da Matteo, Theo e Mathias, è stata quella della “battaglia tra il calamaro gigante e il capodoglio”. Un viaggio, senza tempo, tra leggenda e mistero, nel più profondo degli abissi oceanici. Poi, è stata la volta dell’Africa del Nord che i bimbi hanno immaginato di raggiungere con un aereo speciale: il vento e in cui si sono improvvisati anche archeologi. Sotto la sapiente guida di Fabrizio sono andati alla scoperta degli antichi graffiti e dipinti del paleolitico.

E poi l’America del Sud, dove scorre il fiume più lungo del mondo. Una lezione di felicità in cui i piccoli allievi hanno scoperto e disegnato il delfino rosa, il tucano, la scimmia urlatrice e il pirarucù, un pesce gigante (può raggiungere una lunghezza di tre metri e un peso di 180 chilogrammi) a rischio estinzione.

Dopo aver percorso, con la fantasia, quasi tremila chilometri da Roma al Circolo Polare Artico, i giovani artisti si sono persi nelle luci danzanti dell’aurora boreale e hanno passeggiato in un bosco di betulle dove hanno anche incontrato il grande gufo grigio e l’orso bruno.

PER APPROFONDIRE: La magia dell’aurora boreale, uno spettacolo naturale mozzafiato, dai colori incredibili e dal suono misterioso

Un salto in Alaska tra balene e iceberg e poi le Alpi, dove vola l’aquila reale e dove scorrazzano liberi gli stambecchi, i cervi e le marmotte. Un viaggio fatto di abeti rossi e scoiattoli che fanno capolino tra i rami.

Per raggiungere la Toscana e la laguna di Orbetello, si è scelto di noleggiare, con la fantasia, un mega pulmino. Una volta giunti a destinazione, i bambini hanno avuto la grande opportunità di farsi raccontare da Fabio Cianchi, responsabile delle oasi del WWF di Burano, Orbetello e Rocconi, una zona bellissima e ricca di boschi, le migrazioni delle varie specie di uccelli durante le diverse stagioni. Un incontro da cui sono scaturiti disegni bellissimi di aironi, fenicotteri, ibis eremiti e anche del cavaliere d’Italia, una specie protetta, dalle lunghissime zampe.

Storie ricche di emozioni e momenti importanti in cui i bambini sono riusciti a mantenersi in contatto e a socializzare anche in un periodo difficile come quello che tutti noi abbiamo vissuto tra i mesi di marzo e maggio 2020. Storie che presto torneranno a dar vita a nuove lezioni di felicità.

Lezioni di felicità” contiene più di 300 disegni realizzati dai bambini e sarà in vendita a partire da Natale 2020.

COME SALVARE LA NATURA E GLI ANIMALI:

Share