Questo sito contribuisce all'audience di

Last Minute Market il 18 dicembre al Klimaforum 09 di Copenhagen

di Posted on
Condivisioni

Venerdi’ 18 dicembre, dalle 13 alle 15, Andrea Segre’, ideatore e presidente di Last Minute Market – spin-off dell’Universita’ di Bologna – e Preside della Facolta’ d’Agraria dell’Alma Mater, interverra’ al Klimaforum 09, il Forum Globale della Societa’ Civile sui cambiamenti climatici, che si tiene a Copenhagen dal 7 al 18 dicembre.

Klimaforum 09 si svolge parallelamente al Climate Change Summit delle Nazioni Unite e ne rappresenta la controparte civile, piu’ democratica ed aperta: coinvolge infatti scienziati, accademici, ricercatori, scrittori, attivisti, artisti che si incontrano per cercare soluzioni alla crisi climatica globale e discutere dei temi ad essa connessi.

Gli organizzatori prevedono di registrare per i circa 10 giorni dell’evento 10.000 visitatori al giorno, con partecipanti da piu’ di 100 Paesi. Il programma e’ ricco ed articolato e formato da 150 dibattiti e incontri, 60 mostre, musica, cinema ed arte.

Il Professor Andrea Segre’ fara’ un interverra’ il 18 dicembre nella sessione intitolata “Change waste for climate. The Last Minute Market experience” in cui illustrera’ il funzionamento di Last Minute Market e affrontera’ la tematica dello spreco, soprattutto in campo alimentare, focalizzandosi sul rapporto tra spreco e cambiamenti climatici.

Last Minute Market si occupa di recuperare cibo (ma non solo) ancora in perfette condizioni igienico-sanitarie ma escluso dalla vendita per meri motivi commerciali (perche’ prossimo alla data di scadenza, perche’ difettoso nella confezione, perche’ prodotto o acquistato in eccesso, ecc.), lungo tutta la catena agroalimentare, dal campo alla tavola, per poi distribuirlo agli enti caritativi che operano nel terzo settore.

Last Minute Market ha sviluppato un sistema originale di recupero degli sprechi, che e’ sostenibile sia da un punto di vista ambientale, ma anche sociale ed economico. Andrea Segre’, conferma la potenzialita’ del progetto: “se il modello Last Minute Market venisse implementato sull’intero territorio italiano secondo gli studi sull’impatto ambientale realizzati dallo spin-off LMM? da tutto il settore distributivo dall’ingrosso al dettaglio – si potrebbero recuperare all’anno ben 244.252 tonnellate di cibo per un valore complessivo di 928.157.600 euro. Sarebbe inoltre possibile fornire tre pasti al giorno a 636.600 persone e risparmiare 291.393 tonnellate di CO2 che sono invece attualmente prodotte a causa dello smaltimento del cibo come rifiuto.”

I dati sullo spreco alimentare e il rapporto tra sprechi e cambiamenti climatici e’ allarmante.

Il 10 % delle emissioni di gas serra dei Paesi sviluppati deriva dalla produzione di cibo che viene giornalmente gettato. I Paesi Europei hanno cibo a disposizione in quantita’ 3 volte maggiore a quello di cui avrebbero bisogno, eppure in Europa ? e non in Africa- ancora 43 milioni di persone sono a rischio di sicurezza alimentare.

Con il cibo gettato a livello mondiale si potrebbero nutrire 3 miliardi di persone. Il cibo e’ sprecato lungo tutta la filiera. Le eccedenze, i surplus si materializzano ovunque nel mondo.

Ecco perche’ e’ urgente proporre e diffondere stili di vita e di consumo sostenibili e rispettosi delle risorse, ormai sempre piu’ limitate e della biodiversita’. Ed ecco perche’ il modello Last Minute Market e’ un modello vincente, da cui tutti gli stakeholders – dalla imprese agroalimentari che dona il cibo in eccesso, all’ente caritatevole che riceve il cibo recuperato, all’amministrazione pubblica che sostiene l’iniziativa nei territori di sua competenza e a tutti i cittadini – traggono un proprio beneficio e contribuiscono al tempo stesso a un uso ottimale di un bene prezioso, il cibo.

Informazioni:

Last Minute Market (www.lastminutemarket.org) – Sabina Morganti 328/7040598 -sabina.morganti@unibo.it

Presidenza della Facolta’ d’Agraria: 051/209.65.10-12-15 ? andrea.segre@unibo.it ? www.andreasegre.it

(www.Klimaforum09.org)

Prof. Andrea Segre’

Preside – Facolta’ di Agraria
Alma Mater Studiorum – Universita’ di Bologna
andrea.segre@unibo.it

www.andreasegre.it