Garcinia cambogia: proprietà, benefici e come assumerla
Questo sito contribuisce all'audience di

Garcinia cambogia: proprietà e benefici

In Occidente è famosa perché ritenuta dimagrante. In Oriente è considerata un rimedio naturale dalle numerose proprietà benefiche. Ma non va assunta con leggerezza

Ultimo aggiornamento il 02.10.2021 alle 17:58

Una pianta originaria del sud-est asiatico, molto conosciuta in Occidente grazie alle sue proprietà naturali, a partire dalla possibilità, con il suo uso, di dimagrire. La garcinia cambogia che negli Stati Uniti viene considerata come “un importante passo avanti per la perdita di peso in modo naturale”, ha un frutto, dal quale poi si ricava la buccia, simile a una piccola zucca, di colore intermedio tra il verde e il giallo chiaro. Se diversi studi ne hanno evidenziato le proprietà benefiche, altre ricerche riportano diversi effetti collaterali e mettono in guardia dall’assumerla con troppa leggerezza.

GARCINIA CAMBOGIA: COS’È

La Garcinia Cambogia è una pianta originaria del sud-est asiatico che produce frutti simili a piccole zucche. È conosciuta anche con il nome di Tamarindo del Malabar e Garcinia gummi-gutta. Molto utilizzata in Oriente e ormai anche in Occidente, dov’è conosciuta soprattutto per le proprietà dimagranti.

DA DOVE ARRIVA LA GARCINIA CAMBOGIA

La Garcinia cambogia è originaria dell’Asia meridionale. L’albero, che non è troppo grande, appartiene alla famiglia delle Clussiaceae e cresce negli ambienti tropicali. Lo troviamo in Indonesia ma anche in Vietnam, Cambogia, Filippine, India.

LEGGI ANCHE: Artemisia, gli utilizzi dell’erba “magica” tra proprietà, benefici e controindicazioni

USI DELLA GARCINIA CAMBOGIA

Se in Oriente viene prevalentemente utilizzata per la preparazione di bevande depurative e sotto forma di spezia, nonché come conservante per il pesce, qui in Occidente è più diffusa come integratore alimentare. Consigliato in particolare a chi segue diete dimagranti.

PROPRIETÀ DELLA GARCINIA CAMBOGIA

Secondo alcuni studi, spiega Detective Salute, la Garcinia cambogia è utile per dimagrire, grazie all’acido idrossicitrico contenuto nella buccia del frutto, che aiuta a trasformare gli zuccheri in energia evitando che si trasformino in grassi e quindi in tessuto adiposo. Attenuando nel contempo gli attacchi di fame.

Non solo, alla Garcinia Cambogia vengono attribuite altre proprietà, su cui tuttavia sussistono diversi dubbi. Perché gli studi a tema riportano risultati contrastanti.

  • C’è chi ritiene abbia proprietà antinfiammatorie.
  • C’è chi le attribuisce proprietà energizzanti.
  • Chi la ritiene utile per abbassare i trigliceridi e il colesterolo cattivo LDL, aumentando d’altra parte i livelli di colesterolo HDL.
  • La medicina ayurvedica le attribuisce proprietà benefiche a livello intestinale.

Inoltre la scorza è ricca di vitamine, polisaccaridi, HCA, flavonoidi. E i frutti contengono molta vitamina C.

QUANTA GARCINIA ASSUMERE PER DIMAGRIRE?

Per conoscere le quantità da assumere per dimagrire, è opportuno consultare il proprio medico o il farmacista, che saprà consigliarvi in base alle esigenze personali.

In ogni caso tenete presente che sebbene in Occidente sia divenuta popolare per le proprietà dimagranti attribuite all’acido idrossicitrico (HCA) contenuto nella buccia, non è ancora chiaro se sia effettivamente efficace da questo punto di vista. Gli studi in materia riportano risultati diversi. Per esempio, una ricerca risalente al 2002 condotta su 24 persone a cui erano stati somministrati 900 mg di HCA al giorno, ha rilevato una notevole riduzione dell’apporto calorico quotidiano, dal 15 al 30%.

Ma d’altra parte, una revisione di studi ha evidenziato l’assenza di sufficienti prove a favore dell’effetto dimagrante. Che sarebbe di breve durata. In definitiva, le opinioni al riguardo sono contrastanti.

COME E QUANDO PRENDERE LA GARCINIA CAMBOGIA

La si trova in commercio sotto forma di integratori, soprattutto capsule e compresse, che vanno assunte durante il giorno. Di solito si va dalle 2 alle 3 compresse giornaliere, ma tutto dipende dalle indicazioni riportate sulle confezioni. In ogni caso, prima di assumerla rivolgetevi al medico. Tenendo conto che gli integratori non possono fare miracoli, soprattutto se il vostro stile di vita non è sano.

EFFETTI COLLATERALI DELLA GARCINIA CAMBOGIA

C’è chi sostiene che l’assunzione di Garcinia cambogia non comporti grossi effetti collaterali. Sebbene nei soggetti più sensibili possano manifestarsi, all’inizio, senso di affaticamento, nausea, vertigini, disturbi intestinali. Ma non tutti sono dello stesso parere. Secondo quanto riporta farmacovigilanza, facendo riferimento a una “ricerca condotta sul database delle sospette reazioni avverse a prodotti della medicina integrativa gestito dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS)”, ben 32 lavori scientifici avrebbero riportato “eventi avversi correlabili con l’utilizzo di integratori alimentari a scopo dimagrante contenenti Garcinia cambogia”. Riportando “casi di miocardite, cardiomiopatia, porpora trombocitopenica, pacreatite, chetoacidosi diabetica, rabdomiolisi e mania”. Ma anche “epatotossicità di gravità variabile” in 50 pazienti.

Sempre farmacovigilanza evidenzia che nonostante diversi studi ne abbiano confermato l’efficacia dal punto di vista dimagrante, “è stato anche dimostrato come l’acido idrossicitrico aumenti lo stress ossidativo e l’accumulo di collagene a livello del fegato, provocando, negli animali da esperimento, danno epatico e un aumento dei livelli di transaminasi nel sangue.”

Inoltre una revisione sistematica sull’uso della garcinia come integratore dimagrante sottolinea che gli estratti di Garcinia/HCA generano una perdita di peso a breve termine, ma di entità troppo limitata e quindi “non più statisticamente significativa se si considerano solo RCT rigorosi”.

Un’ulteriore revisione afferma che “sebbene gli integratori di Garcinia si siano rivelati sicuri nella stragrande maggioranza degli studi condotti su modelli animali e sull’uomo, sono stati segnalati alcuni casi di epatotossicità, tossicità da serotonina e mania.” Risultati in base ai quali si ritiene che “gli integratori a base di Garcinia potrebbero essere efficaci nella perdita di peso a breve termine, sebbene i dati non siano conclusivi”. E la loro sicurezza “dovrebbe essere ulteriormente studiata”.

Che sia o meno efficace, l’importante è non assumere integratori naturali con leggerezza, senza consultare prima il medico o il farmacista perché li si ritiene innocui. Difatti la loro origine naturale non è necessariamente sinonimo di sicurezza.

CONTROINDICAZIONI DELLA GARCINIA CAMBOGIA

La Garcinia cambogia non è consigliata se assumete contemporaneamente diversi tipi di farmaci. Non è consigliata nemmeno in gravidanza e durante l’allattamento. In ogni caso consultatevi con il medico prima dell’assunzione per capire se fa o meno al caso vostro. E non dimenticare che uno stile di vita sano è comunque fondamentale per restare in forma e in salute.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. Clicca qui!

CONSIGLI E RIMEDI NATURALI PER DIMAGRIRE:

Share

<